1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. m.giovannafrigerio

    m.giovannafrigerio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vorrei capire, giacché sono completamente profana in materia. è a proposito dell'eredità del babbo che ci ha lasciati. Posto che non ha lasciato testamento, l'appartamento in comproprietà con mia madre diventa parzialmente di proprietà dei 2 flgli (a quanto ho capito la quota di possesso del padre (50%) è divisa a 1/3 a ciascuno (madre e 2 figli). Domanda: mi è stato suggerito da voci non so quanto attendibili che al momento delle pratiche di successione è possibile scegliere, ovviamente con la piena volontà di nostra madre, di dividere la proprietà dell'appartamento al 50% con mio fratello e lasciare la madre in usufrutto.. è possibile? è conveniente in termini di tassazioni presenti e future (in vista della spero lontana successione materna) ? ognuno dei due figli dovrà pagare le tasse come seconda casa per la quota di competenza ? vi ringrazio
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Eh....concorso di coniuge e due figli.....@Avv Luigi Polidoro .......quesito proprio fresco di bucato:)
    Comunque a parte l'ot sulla base dell'art.542 al coniuge spetta 1/4 e ai figli 1/2 nel complesso da dividere a metà.il resto eè quota disponibile ma nel caso concreto sempre vostra e'. Nel caso di successione legittima in assenza di testamento si ci ritrova in comunione ereditaria. Qualora voleste modificare la situazione creatasi bisogna effettuare un atto di divisione ereditaria sulla base del quale viene assegnata la nuda proprietà ai figli e l'usufrutto alla madre. Nel caso in cui voi diveniate nudi proprietari non andrete a pagare le imposte come seconda casa.
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Parto dal presupposto che prima della dipartita la situazione fosse al 50% vostra madre e 50% vostro padre.
    Vostra madre puo se vuole rinunciare alla sua quota su quel 50%. Ma rimane proprietaria del restante 50 che puo scegliere di donare o cedere tramite compravendita. Occhio all'IMU seconda casa peró!! Mario Monti non perdona!!!
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Loro per non pagare dovrebbero risultare interamente nudi proprietari se non vado errata. La donazione da i soliti problemi. Dovrebbero acquistare la quota di nuda proprietà della madre però . Altrimenti si avrebbe una situazione di piena proprietà del 50 e usufrutto della restante. Il che non mi sembra così corretto civilisticamente parlando.
     
  5. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    I figli devono prima rinunciare all'eredita e riacquistare la nuda proprietà al 100% della madre. Ora inizia il bello...se non esiste un testamento e quindi non è possibile nessuna rinuncia ad azione di riduzione devono rinunciare anche i vostri figli e i figli dei vostri figli...se avete figli minori in bocca al lupo. Preparatevi 2-3 mila euro a testa tra notaii e imposte...
     
    A Sim piace questo elemento.
  6. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ehhhhhh ? Ma da quando devono rinunciare all'eredità ??????? Non esiste proprio! Ma da dove salta fuori questa tua affermazione ?
     
  7. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    I figli devono rinunciare e poi acquistare la nuda proprietà per non pagare le tasse seconda casa concordi?
     
  8. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Padre 50
    madre 50

    padre muore cade in eredità 50 diviso per 3 eredi. Tutti avranno una quota di piena proprietà . La mmadre in più il suo 50.

    1-cessione del 50 ai figli mediante vendita o donazione
    3-divisione ereditaria o rinuncia all'eredità in favore dei figli (soluzione più dispendiosa)
    3-costituzione di usufrutto a favore della madre.
    L'operazione certo non è gratis......ma così ottengono ciò che vogliono. E non so quanto loro convenga
     
  9. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    E al momento dell'acquisto della nuda proprietà o altro il notaio vorrà vedere la provenienza, verificando che la successione che sia stata completata correttamente concordi?
     
  10. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    È anche vero che se accettano l'eredità il problema della successione non si pone e quello che hai scritto è assolutamente CORRETTO..Io proponevo una soluzione per evitare l IMU secOnda casa...in caso di usufrutto non ci sono detrazioni e si applica comunque l'aliquota massima.
     
    Ultima modifica: 16 Dicembre 2015
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Le risposte saranno anche corrette ma mi paiono abbastanza fuorvianti.

    In assenza di testamento la successione procede automaticamente: madre e figli ereditano ciascuno 1/3 della metà del padre. Con le relative imposte da pagare, magari forfettarie presumendo che la casa sia residenza principale della madre.

    Tutti i passaggi successivi (cessioni, divisioni, vendita nuda proprietà e riserva di usufrutto) comportano ulteriori atti notarili con le solite tasse ipocatastali (3%) e parcella notarile, e relative volture ulteriori. Dubito si vada a risparmiare sulla differenza di IMU.

    La rinuncia della madre non risolve la situazione, avendo comunque il restante 50%
    La rinuncia dei due figli potrebbe trasferirsi sui nipoti se esistono, magari minorenni... così aggiungendo un ulteriore vincolo.
     
  12. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non si voleva essere fuorvianti...semplicemente volevamo mettere in luce il fatto che non sia cosi semplice ed economico ció che l'utente chiedeva. Per cui, se non si tratta di un patrimonio che rischia di andare in mani sbagliate io, da figlio e proprietario di immobili, rinuncerei alla mia quota in favore di mia madre. Per risolvere il problema della successione vi posso raccontare un Metodo ILLEGALE ma che funziona alla grande se tutti in famiglia sono ALLINEATI: Si fa magicamente trovare un testamento olografo in cui tutto viene lasciato alla Mamma. I figli fanno la rinuncia e azione di riduzione. Si pubblica il testamento. Nell'acquisto della nuda proprietà la mamma farà l'accettazione tacita dell'eredità. In questo modo, la casa sarà vostra e solo vostra quando fra 1000 anni la mamma non c'è piu e voi non pagate l'IMU seconda casa. Conviene??ASSOLUTAMENTE NO!!
     
  13. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ma non capisco perché ti ostini con questa rinuncia. Per fare poi donazione di usufrutto? L'operazione non è economica in ogni caso. Per il testamento .......mai qualcuno si sveglia e ti fa valere la sua falsità .....illegale o meno oggi tutti amici domani non si sa.
     
  14. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Concordo con te che sia una soluzione non economica e quella più ingarbugliata dal punto di vista normativo e legale. Dal punto di vista tributi e con lo stato sempre alla ricerca di soldi è meglio non avere quote di immobili sopratutto se non producono reddito...questo è il mio parere. Se consideri ad esempio una rendita catastale media di 700€/anno pagare 600 di IMU seconda casa per una quota di possesso del 50% è un attimo.
     
  15. patrizia70

    patrizia70 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Al coniuge superstite spetta il diritto di abitazione sulla casa coniugale e la madre dovrà indicare nella propria dichiarazione dei redditi l’immobile di residenza come abitazione principale indicando il possesso al 100% e a lei spetteranno le varie tasse IMU, TASI come abitazione principale.
    I figli non pagheranno nulla!
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  16. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il diritto di abitazione concordo.
    Il 100% assolutamente no. I figli nel caso devono prima fare la rinuncia...
     
  17. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sulla quota di possesso si paga l'IMU...io l'ho appena pagata per una proprietà di un 25%....(200€anno)
     
  18. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    No: il diritto d'uso, come l'usufrutto sono i legittimi obbligati a pagare l'IMU, o altre imposte. Paghi l'IMU su una quota se l'altro comproprietario non ha usi-usufrutti.
    Nel caso l'immobile sia la casa di abitazione della madre, a lei spetterà l'intera quota IMU, (ed oggi pure esente come abitazione principale)..
    Rinunciando all'eredità ora , pagheranno due volte la successione: vedi un pò tu.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  19. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si ma nell'usufrutto non hai detrazioni e paghi l'aliquota massima.
    Per cui dove la mamma pagava 1€ si troverà la casa in usufrutto in cui deve pagare 100€...
     
  20. Stefano86

    Stefano86 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Per cui per mettere in usufrutto la mamma e non pagare l'IMU...accettano l'eredità e la mamma pagherà la sua quota prima casa e la quota in usufrutto al massimo della tassazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina