1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ridere

    ridere Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera, e' il mio primo mail sul sito immobilio
    Il mio caso :
    mio suocero e' defunto circa 30 anni fa e nessuno dei figli ha fatto la successione.
    Ora vorremmo regolarizzare tutto e ho letto che e' possibile fare una successione tardiva
    Ora ci sono , come eredi, i figli e ,in alcuni casi, i nipoti dato che alcuni figli sono morti anch'essi
    Il problema piu' grosso e' che la moglie di un figlio (morto) non vuole fare niente : non vuole fare la successione, non vuole rinunciare o accettare l'eredita'.
    Insomma si rifiuta , a causa di dissapori vecchi, di fare alcunche'
    C'e' qualcosa che si puo' fare in questi casi ?
    grazie
     
  2. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Un conto è voler accettare l'eredità, un conto non accettarla formalmente.
    Se si sono fatti atti, esempio detenere il possesso di beni del defunto, questi equivalgono ad aver accettato l'eredità.
    Si può anche accettare l'eredità , con riserva del beneficio d'inventario (cioè se si ritiene che i debiti dl defunto siano superiori alle sue proprietà)
    Non so quali siano però i limiti di tempo per fare queste scelte.

    La dichiarazione tardiva è possibile: e la può fare uno qualunque degli eredi interessati, a nome suo e per conto degli altri eredi, senza bisogno di avere il consenso degli altri cointeressati (è però anche vero che chi presenta la dichiarazione di successione , è anche quello che versa tutte le imposte dovute, che dovrà poi farsi rimborsare pro quota anche dagli altri eredi)

    In caso di rinuncia, la propria quota andrà ad accrescere quella degli altri eredi. Suppongo serva un atto formale.

    Tieni presente che nel vostro caso, i nipoti subentrano ai loro padri: ma se i figli dello suocero sono deceduti successivamente allo suocero, le dichiarazioni devono essere sostanzialmente replicate a cascata, ricostruendo tutti i passaggi intermedi: con le relative imposte

    Passaggio 1: Da suocero ai figli - imposte ipotecarie e catastali sui beni immobili (tot 3% valore catastale rivalutato)
    Passaggio 2: Da figlio deceduto dopo il padre ai propri figli. Imposta sulla singola quota.

    Se la successione del figlio ormai deceduto è già stata fatta, dovrà essere fatta una integrazione per inserire l'eredità pervenuta dal padre.
     
    A sarda81 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina