1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Id0

    Id0 Ospite

    (continua da un altro 3d)

    The time give us the answers ;)
    Si parla di risultati, non di numeri di partecipanti, l'assioma "tanti pertecipanti->mls che funziona" è errato, l'assioma giusto a parere mio è "utente che si impegna e condivide tutto tranne ciò che non può -> MLs che forse funziona".
    Sulla provincialità dissento, molti AI venderanno sempre per il 90% cose in un raggio di 30km, poi ci sono zone che lavorano sul turismo, che hanno diversa vita.
    Roma ad esempio, è l'unione tra città turistica, produttiva, direzionale e provincia, replat va forte li, e la collaborazione "locale" è abbastanza diffusa.
    Io credo che invece sia proprio la collaborazione a livello provinciale che renda di più, anche per semplice matematica: un AI di Teramo o di Vercelli o di Bergamo non penso che venderà al russo o al francese molto spesso...
    a questi serve poter sapere che il cliente che entrerà nella sua agenzia potrà trovare la maggior fetta di mercato LOCALE che può, per poterlo fidelizzare e magari anche per trovargli alla fine, la casa ;)
    Di sapere che in liguria tu c'hai un bilo con terrazza a 150k se ne strafotterà per la maggior parte della vita.
    Questo tipo di condivisione serve a Agenti che hanno mercati ampi, internazionali e targhet turistici o magari industriali, che NOn sono la maggioranza.
    Scommetti che a breve nasceranno portali provinciali organizzati?
    Io personalmente so di colleghi della mia regione che si stanno organizzando in tal senso, perfino in luoghi turistici.
    D'altronde, la cosa organizzata più vicina alla natura degli Ai (notoriamente "chiusa") è una situazione locale, non certo globale con regole di condivisione e comportamento (che sono necessarie) che possono andare bene a alcuni ma a me no. ;)
    Questo è uno dei punti deboli di replat.
    ;)
    In fondo è il modello americano riportato in italia, non mls global, ma local-> global ( e li il local è grande, ma le distanze sono percepite diversamente)
    Anche io credo che ci sarà una grande rete tra 10 anni, ma non penso che sarà una rete unica nazionale, affatto, ma molte reti con varie interconnessioni.
     
  2. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Non credo nelle collaborazioni a distanza, almeno per il mio mercato sono inutili, anzi, dannose.

    Credo nelle collaborazioni vicine, con chi conosco sia di persona che sul lavoro, credo nella sinergia vera al 100% e non nei surrogati e ho sia i mezzi che le persone per farlo e lo sto facendo... se no mi iscriverei a una mls...

    Una cosa la fai del tutto senza riserve o se no rimane una cosa "in più" che nel nostro mestiere spesso significa "sottovalutata" e "sottoutilizzata".
     
  3. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Salvo che per quanto mi riguarda puoi fare quel che ti pare (e ci mancherebbe), intervengo solo per precisare che ioCollaboro non si occupa solo di collaborazioni a distanza ma di tutte le collaborazione anche nel raggio di 10 metri ;)
     
  4. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Lo sai come la penso sui questo, ne abbiamo parlato a suo tempo, i fatti e i numeri per adesso, non sembrano smentirmi...
    Se tu offri una piattaforma a uno non motivato, probabilmente la sottovaluterà e la userà aspettando che produca magicamente dei risultati.. .;)
    Inoltre una piattaforma necessita di un controllo reale (i rapporti tra colleghi in caso di collaborazioni sono suscettibili di problemi) riconosciuto da chi ne fa parte, cosa molto poco fattibile senza versare eurilli e impegnandosi tutti allo stesso modo o quasi... ;)
    E nemmeno questo basta, se no replat era imbattibile, invece, è 'na ciofeca. :D
    Le collaborazioni vanno prima costruite di persona, non su un forum ma on the real life, e servono soldi, devi far investire chi vuole costruire insieme a te qualcosa, le cose gratuite non le apprezza nessuno ;) , serve fiducia consolidata... pensare di far partire condivisione vera in italia da una struttura nazionale... la vedo molto dura.

    Quando uno crede in un progetto, mette mano al portafogli e si impegna per farlo funzionare, se non è così, i facili entusiasmi lasciano posto alla realtà in breve tempo... sulla carta tutto è bello, ma quando sei sul pezzo davvero, conta solo chi si impegna in prima persona.
    Insomma non virtual reality ma direi augmented-reality(senza aver nulla a che fare con la nuova tecnologia): partire dal concreto e aggiungerci la rete.
    Come sai ho anche la piattaforma, ben testata e funzionante (sto facendo la 1.5 in questi giorni, ecco perchè sono attivo nel forum :D, il multitasking mi rilassa, pure una proposta ho fatto oggi :) ), ho comprato i domini per il protale provinciale e ho il codice sui mac :D
    Inoltre ho una conoscenza delle comunità virtuali abbastanza concreta, se devo dar retta alla mia pluriennale esperienza non credo che i progetti gratuiti siano possibili, purtroppo, non perchè non sia possibile fare la piattaforma (se l'ho fatta io...) ma perchè chi non se la suda non l'apprezza... tutti si fanno prendere dall'entusiasmo iniziale, poi quando li chiami al concreto impegno... ;)
    Però, sono abituato a imparare dai miei errori e quando credo di averne individuato uno, cerco di evitare di rifarlo, siccome io non faccio di lavoro altro che l'agente immobiliare, chiaro che devo trovare vie concrete per FARE.
    Questa la MIA esperienza e NON conta un fico secco per gli altri. ;)

    My 2 cent.
     
  5. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Intervenivo solo per una scorrettezza che hai detto, e cioè il riferimento alle collaborazioni a distanza. Abbiamo romani che collaborano per esempio, che non li ha nemmeno Replat

    A quanto pare non è così. E parlo di fatti non di "idee o impressioni". E per fortuna, aggiungo. Altrimenti sarebbe impossibile incontrarsi davvero tutti 100.000 per conoscersi no? E la provincialità non ha futuro certamente.
    Per il resto non è questo il topic, ne parliamo come e quando vuoi, in topic ;) C'è addirittura un'area apposita con spazio "visitatori" proprio per i confronti.
     
  6. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Io seguito a dire che se non si torna alla semplicita', siamo TUTTI finiti.
    Qui si parla della propria esperienza e ci si batte èer dimostrare che e' l'unica via possibile.
    L'interscambio che parti' per primo attraverso le borse immobiliarei, fu il primo esperimento fatto tra agenti immobiliari.
    Chi tra questi si conosceva? Nessuno
    Eppure dette i suoi frutti, proprio attraverso la collaborazione si acquisi' conoscenza, simpatia , amicizia.
    Certo Ido la si puo' fare anche attraverso il vicino poi con l'altro vicino e cosi' via, ma riuscirai anche a viver bene e' questo che cerchi?
    Auguri fai pure.
    Se si vuol costruire qualkosa che valga per tutti noi, allora la visione deve per forza essere diversa.
    Si potra' avere pure il collega scorretto, quello con cui tratti una volta poi chiudui, ma pèerche' attendere che altri, a pagamento, sfruttino cio' che possiamo fare da soli?
    Vedi quanta pubblicita' paghiamo?
    A giornali che attraverso la nostra pubblicita' vanno avanti alla grande.
    Avete notato che ad esempio porta portese a Roma viene pagata solo dagli agenti immobiliari e dai rivenditori di auto?
    Ha un mercato immenso e una diffusione larghissima, ma se ci togliamo noi da li chiude in due settimane.
    Comunque , bisogna provarle le cose, non viverle celebrarmente, sono due cose completamente diverse.
    Comunque qui non si critica nessuno, ma chi vuol vivere solo puo' anche evitare di partecipare ad una comunita', ne ha tutto il diritto.
    Non mi intendo di internet e computer, ma so che sono mezzi, da usare oggi, come diceva qualkuno vedo li gli immobili in corcolazione e li propongo ai miei clienti, mi pare fosse un collega di nome Ido.
    Replat era a costi esorbitanti, questo si voleva? E sopravviveva attraverso la nostra pubblicita'.
    Se non ha fiunzionato non e' per il fatto che era fatta male. ma per colpa degkli agenti che vi partecipavano, immettendo in collaborazione siolo immondizie, non vendibili nelle proprie agenzie direttamente.
    Comunque come sempre parlo troppo.
    Vi invito tutti a scendere dal pulpito , fare il famoso passo imdietro e iniziare con le cose semplici alla portata e conoscenza di chiunque le òlegga o faccia.
    UNIAMOCI veramente per offrire un servizio VERO alle persone del settore.
    Offrire una quamtita' di merci arrivando attraverso questa alla qualita'.
    Altrimenti seguitiamo tutti per uno uno per se.
    Senza gli altri oggi non si va da nessuna parte.
    Soli si muore, anche se si sopravvive, ma da morti.
    Cordialmente
    Noel
     
  7. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Mmmm, Noel, mi spiace ma non si parla di pulpiti ma di dati misurati.
    Replat esiste da tempo e ha successo solo nelle grandi realtà (Roma Milano -Sicilia e Sardegna un po).
    Quando io parlo parlo sempre di cose vissute, il sentito dire non mi appartiene, il celebrale lo lascio a chi deve aspettar che altri facciano per loro, fortunatamente non sono appartenente a questa categoria, se ho un progetto lo faccio e stop ;)
    Forse dovresti calcolare che quando poni una riflessione su qualcuno, in maniera diretta o indiretta, non conosci l'escursus dell'interlocutore.
    Sono cose vecchie queste, non nuove, la novità non è l'mls.... di quale realtà parli, della tua a roma?
    A roma replat va bene, mi pare. ;) In toscana ad esempio ho più immobili io da solo (senza contare i partners) che tutta replat toscana, nonostante la campagna di promozione gratuita del 2006...
    Io di solito approccio ai progetti in altro modo e in questo caso posso riassumere con:
    Su quali dati e quale esperienza si basano le mie osservazioni?
    Conosco i regolamenti di quante mls?
    Conosco le casistche e le difficoltà?
    So costruire una mls?
    Penso che una mls sia il mezzo (un forum, replat o info-immobili o mlsitalia, o emulis...) o sia una filosofia di lavoro?
    Penso che basti avere il mezzo per creare il fine o penso che servano volontà?
    Quanti colleghi ho intervistato per giungere a tali conclusioni?
    Quanti consorzi ho contattato per studiare gli statuti?
    Quali sono i punti deboli comuni a tutti i progetti?
    Come posso superarli?

    Tu pensi di poterla costruire partendo dalle cose semplici, con un approccio gratuito non sistemico e non organizzato?
    Try! Nessuno lo impedisce.

    Io ti pongo però la mia opinione: puoi condividere pure con fogli stampati in modo efficiente se c'è prima la filosofia.

    Pensare di creare la filosofia partendo dall'mls è già un tentativo fallito in italia.

    Io che ho già provato e ho già misurato la soddisfazione di chi ha già provato, credo di aver indidviduato alcuni punti deboli (sia nelle piattaforme che nelle filosofie) e ho cercato di trovare soluzioni.

    Il pulpito è quello dal quale si fanno proclami altisonanti e io non ne faccio, pongo solo ragionamenti ragionati su esperienza vissuta, sia in campo IT che in campo reale, chiaro che sono le mie riflessioni.

    Cose semplici?

    Non è affato semplice creare una struttura, anzi, lo è, se ne conosci i limiti e le problematiche e intervieni cercando di prevenirle.

    La vera semplicità, a parere mio è nella analisi dei freddi dati assieme alla analisi della componente umana.

    Fare le cose senza calcolare questo a parere mio non porta molto lontano, ma il tempo è il vero giudice. ;)

    Cmq abbiamo continuato altrove (il custode ha spostato)... e siamo ot.
     
  8. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Aggiungo solo un chiarimento:
    Per la collaborazione, crediamo alle stesse cose, io sono uno dei precursori della collaborazione ;)

    Abbiamo solo metodologie diverse, io da dove stai passando tu ora ci sono passato anni fa.

    Forse ero troppo avanti e i tempi non erano maturi e oggi sarà diverso?
    Meglio!
    Mica sto a gufare. ;)

    Solo che io seguo la mia strada, ch eprevede la collaborazione, ma vera, non occasionale se mi va in nome della buona volontà del momento.. non mi fido della nostra categoria, non mi pare che nella massa siamo lungimiranti... presi un po per volta invece... ;) un po qua e un po la... a macchia di leopardo...
     
  9. stef71

    stef71 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Buongiorno, caspita che post lunghi...vuol dire che la questione mls/collaborazione interessa.

    L'MLS secondo me è un'evoluzione della collaborazione telefonica. La mattina entro in ufficio, accendo il computer e vedo i nuovi prodotti inseriti dal collega, senza dover passare 3 ore al telefono per chiamare tutti i colleghi con i quali collaboro.

    Secondo me ha ragione il Sig. Ido all'80% circa.

    Replat nelle grandi città funziona anche perchè c'è un periodico confronto e riunioni tra i colleghi, quindi ti conosci. Io l'ho visto a Milano dove sono state create vari gruppi di lavoro che, ogni mese si incontrano e pianificano strategie di lavoro comuni.


    Nei mercati periferici le cose sono molto piu' complesse. Anche nelle località turistiche. Se non c'è una base locale forte è dura anche nel mercato turistico. perchè non puoi vivere solametente sui contatti che ti arrivano dai colleghi di città che hanno clienti che cercano al mare o in montagna.


    Avere un mls nazionale con colleghi sparsi in ogni dove serve a poco. Si deve partire da un raggio piccolo per allargarlo. Sembrerà assurdo, ma per la mia esperienza dico anche che nel turistico il raggio dev'essere molto piu' ristretto della città.

    Non parlo per sentito dire, ma credo di essere uno dei pochi che può vantare di avere utilizzato o di utilizzare i principali mls a livello nazionale, e di avere visto funzionare mls internazionali. Quindi una piccola esperienza ce l'ho.

    Il problema principale è che noi italiani provinciali, come sono io, non siamo ancora pronti per un mls, non siamo pronti per condividere in pieno con il collega tutti i dati dell'immobile, abbiamo troppe paure.
     
  10. Giuseppe Fox

    Giuseppe Fox Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    La collaborazione non può avere confini. Sicuramente la collaborazione vera è fatta di selezione naturale. Io collaboro solo con colleghi che ricambiano, che capiscono l'importanza della qualità del servizio, della professionalità.
    Collaboro con alcuni Agenti Immobiliari che abitano a 200 m da casa ma anche a 500 km di distanza. Non vedo perchè non dovrei farlo. Non ci sono ostacoli alle buone collaborazioni. L'Agenti Immobiliari che è a 500km mi ha passato 2 incarichi nella città di Roma dove opero. Io ho passato un incarico nella sua città e forse collaboreremo per la commercilizzazione di un cantiere che ho acquisito.
    Scusate la mia intrusione... :basito: non ho avuto modo di leggere attentamente quanto riportato sopra... alcuni testi sono troppo lunghi e il tempo è sempre poco. :ugeek:
     
  11. stef71

    stef71 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Giuseppe, un conto è la collaborazione tradizionale che noi tutti facciamo. Io collaboro con agenzie disseminate in tutta Italia, in Francia a Mosca e Dubai, un conto è la collaborazione tramite un sitema di interscambio MLS.

    Secondo il mio punto di vista sono 2 cose completamente differenti. E' diverso il principio sulle quali si basano.
     
  12. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Passarsi incarichi non è lo scopo primo, lo scopo è vendere, fidelizzare, offrire scelta, poter contare sui collaboratori con i quali lavori.

    Il resto sono chiacchere, belle, quanto spesso purtroppo, vuote di significato tangibile.

    Per farlo servono di più che belle parole, serve volontà, impegno e capacità, qualità ch enon sono di tutti e soprattutto non sono trovabili ovunque, sempre, da chiunque con qualunque (se si capisce cosa intendo).

    Provo a spiegarlo meglio.

    Se tu metti una lista di immobili in un elenco, è una mls in teoria, perchè una multiple listing service è solamnte un mezzo: un elenco condiviso di informazioni.

    Questo lo puoi fare in molti modi, tra i quali il più efficiente è senza dubbio internet.

    Una mls immobiliare presenta delle caratteristiche e delle problematiche non di poco conto, necessita di regolamenti condivisi ecc.

    Nono sante questo sia stato messo in atto dalle mls più di successo (leggi Replat o Emulis) in italia non attecchiscono.

    Il probelma italiaco, a differenza degli altir posti, è sia culturale che legislativo, il lavoro del mediatore è troppo poco protetto e le leggi sembrano fatte apposta per complicare le situazioni e creare disagi e contenziosi.

    Questa mostruosità di esempio di inefficienza che è la legislazione che regola la nostra professione (della quale a parere mio l'uniche cose buone sono la 39/89 e il C.C. che è cugino di quello francese ad esempio), crea troppi presupposti di fraintendimenti e situazioni di contrasto.

    L'mls deve quindi tenere conto anch edi questo, per funzionare.

    tutto sta nel vedere come si intende il mezzo e per cosa lo si mette su.

    A me perdere tempo e affidarmi al caso non mi piace, per natura.

    L'idea di aver un posto dove magari, quando ho voglia, vado a guardare se c'è roba interessante o il fatto ch eprobabilmente qualche collega che lavora a 500 km mi da uno o due incarichi sono cose positive si, ma ininfluenti ai fini dell'innalzamento qualità della mia attività, specie nella percezione della mia clientela, non vi vedrà alcuna differenza, probailmente.

    Per far questo non ho bisogno di mettere l'immobile in pasto a chicchessia, spiacente, non collaboro con tutti a priori, non do la mia clientela in pasto a nessuno che almeno non conosca un pochino.

    Ciò non significa che io sia chiuso, ho una bella rete nazionale e personale di conoscenze, invece, direi ;)

    Significa solo che non credo al "volemose bene" ma credo al "investiamo assieme in un progetto".

    E investire in un progetto non significa mettere gli annunci, significa lavorare in prima persona, fare riunioni, progettare, dividersi i compiti... e pagare i conti, che siano di 10 euro o di 10mila.

    Questo è condividere, il resto è un palliativo, stantio tra l'altro.

    Dire a me che sono un isolato o che non crede alla condivisione è semplicemente partire da un pregiudizio che ha alla base entusiasmo per un mezzo che non si conosceva e al quale si danno proprietà taumaturgiche che NON ha.

    Non esiste la cornucopia per l'inedia.

    Ci vuole fatica e impegno e soldi.

    Se no siamo parco buoi per chi inventa servizi.

    My 2 cent.
     
  13. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Ido..ho una sensazione costantemente disfattista dai tuoi post ( spero di sbagliarmi ),mi sembra alcuanto comodo dire ..non si puo'..non va bene...siamo cio' che siamo e non quel che vogliamo..etc., proponi invece di dissuadere,esponi soluzioni invece di problemi. xche' se per ogni idea propositiva rispondi con una distruttiva non ne usciamo piu',stiamo nel nostro orticello e bon...pensa a ieri ...caro Ido...dei soloni a Strasburgo han deciso che la CROCE DI CRISTO non deve essere esposta...quindi come si puo' pensare che ad ogni idea positiva trovare delle negativita'????
     
  14. Vai

    Vai Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Io non so sarà un mezzo efficace o meno, ma sto riflettendo seriamente all'idea di aderire. I miei dubbi :? erano (ed in parte lo sono ancora) considerando il fatto che la mia attività ad OGGI è fatta sul locale, quanto mi da in più questo strumento che io nn possa acere guardando la pubblicità di un collega e poi contattandolo??? per ora mi sono risposta che ho il prodotto da proporre al mio cliente con il 98% dell'informazioni subito, quindi una possibilità reale in più.
    dall'altra parte nn mi sono posta più di tanto il problema del chi incontro dall'altra parte o meno, io seguo una mia politica la porta è aperta ma se nn sei corretto si chiude immediatamente, ma questo è uguale sia in un mls che in una collaborazione. Ad oggi queste sono le mie riflessioni sull'mls, ovvio che nella ricerca di un nuovo strumento c'è la voglia di incrementare il lavoro, ma credo che la mia voglia sia la stessa di quelli che aderiranno. ;)
     
  15. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    @andrea.
    Pensa che io sono contento di quella decisione ;)

    Torniamo alla tua affermazione su di me (visto che il tema sono diventato io).
    Se le teorie le vedi disfattiste mi spieace, ma sono solo misurazioni personali (leggi in firma).
    Ma pensa che io le cose le costruisco, come tutti, e quindi?
    Se sono disfattista come faccio a costruire, a metter su progetti, a riunire volontà? ;)

    Il punto è che non mi piace troppo l'entusiasmo fine a se stesso, preferisco "gente a testa bassa sul pezzo" a facili esternazioni di collaborazionismo storico e sopratutto a "costo impegno quasi zero".
    La mia esperienza dice che nel momento che c'è da impegnarsi il numero di quelli che decalmano miti di collaborazionismo a livello paradisiaco scompaiono come neve al sole.
    Io stesso, nell'iniziare il mio progetto, ho fatto tirare fuori dei soldi a tutti più per creare un impegno anche economico che per vera necessità, non centinaia di euro, migliaia da mettere in cassa, proprio perchè la mia esperienza mi ha insegnato che ciò che non paghi non l'apprezzi. ;)
    inoltre, di cosa stiamo parlando?
    Io parlo in generale di mls, tu?
    Mi piacerebbe che si constestasse con dati e fatti, o almeno con l'esperienza diretta le mie tesi, capisco che non ho il curricula appeso, è giusto non fidarsi di quello che dico a priori ma sarebbe costruttivo magari porre in essere tesi contrarie non basate sulle belle speranze e l'entusiasmo, ma su cose concrete. Le osservazioni che faccio io puoi vederle come disfattiste e continuare sulla strada dei facili entusiasmi, sullo stil degli yes man formatori di talenti e di adepti nei vari franchising, o (come credo che tu invece sia) da persona concreta, prendere atto di osservazioni pertinenti (e se non lo sono contestarle con altre) e farne tesoro. ;)
    Io sono su questo forum per sentire le idee altrui, più che per esporre le mia, sperando di trovare ogni giorno qualcosa da imparare ;) (questo 3d è stato aperto per un off topic tra me e Giorgio se vedi il topic sull'esclusiva che ho aperto capisci come affronto la discussione io, prima sento le idee altrui ;) ).
    Ma certamente, se mi chiedi di avere l'atteggiamento tipo "siamo grandi!" oppure "vai così!!" non sono capace :confuso:
    Avevo dei soci molto entusiasti, ma adesso che non sono miei soci non mi pare brillino in progetti realizzati ;) se capisci cosa intendo...
    Quando si fanno i progetti e ci si riunisce, gli entusiasti non servono a nulla, servono i concreti che realizzano.
    Ribadisco: per costruire una rete efficiente di collaborazioni non basta il mezzo, affatto.
    Naturalmente tenendo fede a quanto scritto in firma.

    @vai

    Lecito e incontestabile ragionamento.
    Io però dicevo altro.
     
  16. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    QUindi Ido parli per esperienza diretta, ci hai giò provato se non ho mal capito??
     
  17. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Direttamente e indirettamente ;)
    Sia mls che comunità che progetti gratuiti, ecc. ecc.
    Studiato statuti di consorzi presenti nel territorio, i regolamenti delle mls, sentito chi li ha usati e perchè non li usa più o poco...
    Lavorato per la federazione, perduto giornate per la categoria.... anni e anni, nottate!
    Esperienza pluriennale.

    Se parlo aprlo perchèp credo di poterlo fare viceversa me ne sto zitto, per carattere, parlo di quello che credo di conoscere... sarò sempre un apprendista! :D

    Ma attenzione!

    Nessuno ha la verità in tasca!

    Quello che dico io deriva dalla mia esperienza, che per quanto grande possa essere è quella di un uomo solo (anche se conosco centinaia di colleghi).
    Certamente a livello di conscenze tecnico-realizzativo delle mls sono un gradino sopra la media, senza falsa modestia, per quanto significhi.
    E io sono quello che ci crede di più alla condivisione tr aquelli che conosco, da sempre, ogni mio progetto è sempre stato basato sulal condivisione e la sinergia, perfino con i clienti!
    Ma per realizzarli servono quei presupposti che ho detto sopra, questo è il convincimento risultato dalla mia esperienza, e ti dirò, non sono nemmeno sicuro che bastino! ;)
    In altro modo esistono moltissimi precedenti e moltissime realtà che mostrno già i loro limiti.
    Il mezzo stesso è spesso un limite. Ma nei dettagli non scendiamoci, rimaniamo sulla discussione generica. ;)
     
  18. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Ido...come ho scritto e' l'impressione c he ho avuto...e me ne stai dando una riprova...ti porto l'esempio federativo...all'inizio nessuno ci credeva...oggi sono 20.000 con un giro d'affari di svariati milioni di euro; ho conosciuto personalmente il buon Pasquali ( padre padrone degli omini verdi ) e lavoravo per lui nel lontano 1981 ,aveva 3 uffici di cui uno a Vigevano ( la mia citta' ) ci parlo' del suo progetto e per quei tempi sembrava folle ( quante migliaia di uffici ha? ), quante vogliamo citarne? se poi ognuno di noi porta la sua esperienza, e sfortunatamente per qualcuno e ' stata negativa cheffa'?? ogni proposta viene osteggiata xche' gli ricorda l'esperienza passata? o invece e' propositivo descrivendo i punti da bypassare xche' difficili?
    Qui nessuno ha la verita ' in tasca...si cerca di fare qualcosa che si spera importante ( siano essi consigli,consulenze,proposte collaborative,etc. ), nell'interesse di ognuno e che e' l'interesse di tutti.
    per il resto,mi piace molto la tua preparazione,la precisione con cui citi testi e leggi, e per questo ti stimo e ti apprezzo.quindi spero di continuare a confrontarmi con te,per poratre qualcosa di buono e costruttivo per tutti.
    hasta luego ;)
     
  19. Id0

    Id0 Ospite

    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Infatti il mio "nessuno ha la verità in tasca" era riferito a me ;)
    Ma gli esempi che tiri fuori non sono proprio compatibili, no si possono applicare a tutto.

    Il pasquali ha fatto fortuna segunedo le sue idee "da solo2 sapendo coinvolgere altri.

    Questo è un punto di forza.

    Una comunità segue dinamiche diverse, e quel "solo" va sostituito con qualcosa d'altro. ;)

    Inoltre il pasquali non Ha uffici, ha clienti paganti, è un altra cosa. ;)


    Però capisco il concetto che vuoi esprimere e concordo, infatti lo seguo, ma non sono disposto a perdere tempo con una comunità di ai che non investe niente di più del proprio tempo o di belle aprole, in forza di quanto ho già detto ;)

    Il principio nel quale crediamo è lo stesso, la mia strada è un ppochino più difficile da realizzare e con tempi più lunghi, ma a parere mio molto più realistica e che tiene conto dei difetti intrinseci di noi AI.
     
  20. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Re: Sulle mls: riflessioni previe e postume.

    Il Signore ha impiegato 7 giorni per creare il mondo...avendo meno potere...dai un po' piu' di tempo ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina