1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. eyes

    eyes Ospite

    Buongiorno a tutti,
    avrei bisogno di un aiuto per capire come affrontare al meglio la situazione nella quale mi trovo.
    Ho acquistato 5 anni fa un'abitazione sulla quale è stato acceso un mutuo ipotecario di 15 anni con uno spread piuttosto conveniente. Oggi sono in procinto di vendere la mia casa ad un prezzo inferiore a quello al quale l'avevo comprata, per acquistarne una nuova ad un prezzo di circa 30000 euro superiore. Mi trovo quindi a dover fronteggiare un duplice problema. In primo luogo vorrei capire se il mio mutuo è trasferibile da un'abitazione all'altra e in secondo luogo qual è la forma migliore per riuscire ad aumentare la quantità di capitale da avere a disposizione.
    La mia banca mi propone di chiudere il mutuo vecchio ed aprirne uno nuovo ma perdere l'interesse pagato finora e vedermi piu che duplicato lo spread non è una cosa che trovi particolarmente bella. D'altro canto basarmi su un prestito personale come mi avrebbe proposto la suddetta, con un interesse all'8%, mi pare un furto legalizzato. Avete dei consigli da darmi?
    Grazie mille
    Gianluca
     
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Come da te evidenziato, a garanzia del mutuo erogato è stato acceso una ipoteca sull'immobile. L'ipoteca non è trasferibile, quindi l'unica soluzione è quella di estinguere il residuo del mutuo, No l'accollo da parte del nuovo acquirente, assolutamente No!
    Contestualmete al rogito della tua abitazione viene estinto il residuo mutuo e cancellata la relativa ipoteca! Così hai risolto il primo problema:ok:
    Per l'acquisto devi inoltrare una nuova richiesta di mutuo, in qualsiasi istituto bancario, in % al valore della nuova casa!
    Non capisco il prestito:affermazione:
     
  3. eyes

    eyes Ospite

    Grazie Antonio per la tua risposta piuttosto esaustiva.
    Il direttore della mia banca non sapendo nulla relativamente al fatto se si potesse o meno trasferire il mutuo da un immobile ad un altro, e dovendosi informare, mi ha suggerito la questione relativa al prestito personale, nel caso fosse possibile il trasferimento. Certo dalla tua considerazione perde completamente di significato.
    Ma mi dai la certezza assoluta che non si può trasferire? la situazione per noi si complica....
    Ciao
    Gianluca
     
  4. Consulmed

    Consulmed Nuovo Iscritto

    Mediatore Creditizio
    Antonio ha perefttamente ragione, non si può trasferire l'ipoteca da un immobile ad un altro. quindi dovrai metterti in cerca di una soluzione mirata alle tue esigenze. soprattuto l'iter da seguire sarà quello di vendere prima il tuo immobile e procedere successivamente all'acquisto del nuovo al fine di non perdere le agevolazioni fiscali della prima casa e poter stipulare un nuovo mutuo sempre per acquisto prima casa.
     
  5. Livingston69

    Livingston69 Membro Ordinario

    Mediatore Creditizio
    Ma dici veramente???? Il direttore si doveva informare???? oh dio mio in mano a chi stiamo:shock::shock:
    Comunque per quanto riguarda il tuo quesito, confermo quanto detto dai colleghi..
     
    A Gasperino piace questo elemento.
  6. eyes

    eyes Ospite

    Ragazzi ho avuto modo di parlare sia con un amico che lavora da un notaio, ma soprattutto con il direttore della banca che mi hanno detto che il trasferimento è possibile, naturalmente dipende dalle condizioni. Nel senso che acquistando un immobile che ha comunque un valore congruo per la banca e se tu come cliente sei "buono" per la banca il passaggio si può fare.
    Buona giornata
    Gianluca
     
  7. 14MANUEL82

    14MANUEL82 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buona sera, sono Andrea da Torino e vorrei sapere se è possibile spostare un’ipoteca dalla casa dei miei genitori a quella di mio fratello, dato che il debito è suo? grazie.​
    Un grazie al nostro lettore che ci ha posto questo particolare quesito, esistono in effetti altri casi pratici oltre a quello richiesto, in cui si necessità di spostare l’ipoteca da un immobile all’altro, come ad esempio:
    • Tizio che ha comprato casa con un mutuo ipotecario, decide di vendere la casa per acquistarne un’altra, volendo mantenere il mutuo originario trasferendo solamente la garanzia ipotecaria dalla prima alla seconda casa.
    • Tizio già proprietario di una casa vuole costruirne un’altra, invece di richiedere un mutuo SAL (stato avanzamento lavori), vuole ottenere un mutuo ipotecando la prima casa ed una volta ultimato la costruzione spostare su questa la garanzia ipotecaria.
    Provvedere alla sostituzione del bene concesso in ipoteca a garanzia del mutuo è un processo fattibile previo il consenso dell’ Istituto Bancario mutuante e che il nuovo immobile abbia valore pari o maggiore rispetto alla casa originariamente ipotecata.
    In via teorica lo spostamento dell’ipoteca su l’altro immobile di valore minore rispetto a quello principale è possibile solo se il mutuo sia già stato parzialmente rimborsato tale da avere un importo residuo garantibile dalla nuova ipoteca, si avrebbe la cosiddetta restrizione d’ipoteca prevista dall’articolo 39 del Testo Unico Bancario che citiamo:
    “I debitori… hanno inoltre il diritto di ottenere la parziale liberazione di uno o più immobili ipotecati quando, dai documenti prodotti o da perizie, risulti che per le somme ancora dovute i rimanenti beni vincolati costituiscono una garanzia sufficiente ai sensi dell’articolo 38″.
    La “garanzia sufficiente” si ha quando il rapporto tra il debito residuo del mutuo ed il valore della casa da ipotecare non va oltre l’80% (Loan To Value), soluzione francamente più complicata soprattutto perché in questo caso la banca ha già come garanzia altri beni e non futuri, pertanto a nostro avviso in questo caso l’operazione rimane molto difficile da applicare.
    Ovvio che per soddisfare tali esigenze si deve necessariamente ricorrere all’operato di un Notaio, all’atto interverranno il nuovo datore d’ipoteca, la Banca che acconsente alla cancellazione dell’ipoteca originaria sempre a cura del Notaio.

    VEDI LINK;
    http://www.inrosso.com/blog/domande...enendo-il-mutuo-e-la-banca-cosa-devo-fare/880
     
    A Gasperino piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina