• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

allfio

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
vorremmo vendere la nostra casa di famiglia eredita da nostra madre purtroppo defunta qualche anno fa. siamo tre figli cui abbiamo ereditato 2 noni a testa e nostro padre malato di Alzheimer che oltre ad avere l'usufrutto ha ereditato 3 noni. noi figli siamo tutti daccordo di vendere con lo scopo di acquistarne una piu grande con giardino in modo da garantire a nostro padre una condizione migliore. visto che siamo solo tre figli e siamo tutti daccordo a vendere il notaio accetterà la transazione? e se dovesse non essere daccordo come si puo fare per vendere?
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Sicuro di essere agente immobiliare? mi sa che sbagliato dicitura....

per quanto riguarda l'eredità è la prima volta che sento di una suddivisione in "noni"
la corretta ripartizione è: 1/3 al coniuge superstite e 2/3 ai figli.
Se chi eredità è affetto da Alzheimer dovrà essere nominato un tutore (spesso è un parente), tramite giudice tutelare. Difficile che venga autorizzata una vendita se non con già la sicurezza di un riacquisto a tutela del malato che ne migliori la qualità della vita
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
è la prima volta che sento di una suddivisione in "noni"

la corretta ripartizione è: 1/3 al coniuge superstite e 2/3 ai figli.
Che equivale a quello che ha scritto @alfio.
Il coniuge ha ereditato 1/3 (che equivale a 3/9).
I figli hanno ereditato 2/3 ( cioè 6/9) : sono tre figli , quindi 2/9 a testa
Le quote sono espresse in noni per necessità “matematiche”.

visto che siamo solo tre figli e siamo tutti daccordo a vendere il notaio accetterà la transazione?
Per vendere bisogna ricorrere al giudice tutelare, che, valutate le condizioni di vostro padre, deciderà se nominare un amministratore di sostegno, o un tutore ( se incapace di intendere e volere), il quale dovrà chiedere al tribunale l’autorizzazione a vendere, e come destinare la somma ricavata dalla vendita della quota.
 

Giuseppe Di Massa

Oggi è il mio Compleanno!
Agente Immobiliare
Sicuro di essere agente immobiliare? mi sa che sbagliato dicitura....

per quanto riguarda l'eredità è la prima volta che sento di una suddivisione in "noni"
la corretta ripartizione è: 1/3 al coniuge superstite e 2/3 ai figli.
Se chi eredità è affetto da Alzheimer dovrà essere nominato un tutore (spesso è un parente), tramite giudice tutelare. Difficile che venga autorizzata una vendita se non con già la sicurezza di un riacquisto a tutela del malato che ne migliori la qualità della vita
Si fa sempre il massimo comun divisode per avere frazioni intere, ho visto visure in trentesimi. In questo caso i noni era l'unico modo matematico per le loro porzioni di proprietà (si arriva tra vendite ed eredità a calcoli complessi a volte)
 

plutarco

Membro Junior
Privato Cittadino
vorremmo vendere la nostra casa di famiglia eredita da nostra madre purtroppo defunta qualche anno fa. siamo tre figli cui abbiamo ereditato 2 noni a testa e nostro padre malato di Alzheimer che oltre ad avere l'usufrutto ha ereditato 3 noni. noi figli siamo tutti daccordo di vendere con lo scopo di acquistarne una piu grande con giardino in modo da garantire a nostro padre una condizione migliore. visto che siamo solo tre figli e siamo tutti daccordo a vendere il notaio accetterà la transazione? e se dovesse non essere daccordo come si puo fare per vendere?
Non deve essere d'accordo il notaio, ma il giudice tutelare. L'usufrutto e i tre noni della nuova casa dovrebbero comunque necessariamente essere intestati al padre per avere il consenso. Tuo padre è interdetto legalmente???
 

allfio

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
No mio padre non è interdetto ha tre figli che lo seguono attentamente. Al momento ci siamo trasferiti tutti a casa di una nostra sorella quindi la casa in questione è vuota. Il notaio se informato che nostro padre vive in una nuova casa potrebbe firmare piu facilmente? Vorremmo evitare di farlo riconoscere incapace oltre al tempo che ci vorrà per ottenere il consenso dal tribunale
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
No mio padre non è interdetto ha tre figli che lo seguono attentamente. Al momento ci siamo trasferiti tutti a casa di una nostra sorella quindi la casa in questione è vuota. Il notaio se informato che nostro padre vive in una nuova casa potrebbe firmare piu facilmente? Vorremmo evitare di farlo riconoscere incapace oltre al tempo che ci vorrà per ottenere il consenso dal tribunale
Non sono un medico ma non credo che un malato di Alzheimer possa decidere di sua volontà la vendita di una casa e trovare un Notaio che non lo giudichi che faccia l'atto... Il fatto che viva in un'altra casa (meglio con residenza li) potrebbe portare ad un giudizio positivo da parte del giudice che con la parte di ricavato di sua spettanza potrebbe bloccare i soldi e farli gestire per le cure e le spese di accompagnamento
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Il notaio se informato che nostro padre vive in una nuova casa potrebbe firmare piu facilmente?
No; il notaio vorrà verificare di persona se vostro padre è in grado di capire , parlando con lui o chiedendo un certificato medico.
Poi, se lo riterrà non in grado di gestirsi autonomamente ( come immagino succederà, se ha l’Alzhaimer), chiederà la nomina di un tutore per poter procedere.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Purtroppo, quando un genitore comincia ad essere malato di Alzheimer o di demenza, ma è ancora in grado di parlare con un notaio, bisognerebbe subito farsi fare una procura..

Se no, si finisce per trovarsi come voi, che avreste fretta, ma non potete bypassare il giudice tutelare.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto