1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Gentilmente, avevo bisogno di sapere se un notaio può stipulare un'atto valido a tutti gli effetti, naturalmente, inserendo i dati riferiti alla richiesta ed ai versamenti per la sanatoria, oltre che alle planimetrie catastali, senza aspettare la concessione rilasciata dal Comune (per i tempi tecnici un po' lunghi) e prima di effettuare i pochi lavori (si tratta di spostamenti di mura all'interno delle abitazioni) da realizzare che, comunque, sono fissati nei documenti rilasciati al Comune stesso. Questo, corrisponderebbe anche alla volontà delle parti di farsi i lavori dopo che effettivamente si è proprietari dell'immobile stipulato. Spero d'essere stato sufficientemente chiaro. Buon Natale e Fortunato Anno Nuovo a tutti. Grazie
     
  2. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    So che a volte è stato fatto, ma prima del 01.07.2010. Temo che dopo non sia fattibile in quanto, nel caso che cambiasse la rendita catastale, si potrebbe annullare l'atto. :confuso:
     
  3. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il rischio di ritrovarsi con una rendita catastale cambiata è minimo in quanto dall'atto notarile alla materiale completa esecuzione dei lavori potrà passare massimo 4-6 mesi : ogni quanto le rendite vengono aggiornate ? Ti ringrazio.
     
  4. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    No, la rendita puó cambiare in seguito alle modifiche!!!
     
  5. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    E' vero, non ci avevo pensato ! Pertanto, si può chiedere la nuova rendita al Catasto (si potrebbe fare ed, eventualmente, quali sarebbero i tempi tecnici della loro risposta ?) oppure si potrebbe mettere nell'atto la rendita presunta, magari, allargandosi per mettersi al sicuro ?
    Mi fanno molto piacere questi tuoi aiuti. Ancora grazie.
     
  6. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Prego, io credo che dovresti fare questa domanda al tuo tecnico di fiducia. Infatti, io so che chi cura la sanatoria (o la DIA, Accertamento di conformità, etc...) presenta all'Agenzia del Territorio (Catasto) una nuova planimetria e, in base a vari parametri, credo che presenti anche una rendita provvisoria (che l'agenzia del Territorio conferma o modifica entro un po' di tempo). Ma il Notaio è+ stato interpellato? Che dice? E' disposto a rogitare?
     
  7. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi ha detto che con i valori catastali e indicando nell'atto i pagamenti delle sanatorie l'Atto notarile si può fare, meglio se completo anche di concessione che viene rilasciata in risposta dal Comune. Però, alla luce di quanto tu mi hai detto, potrebbe essergli sfuggito che tra le difformità da sanare ci sono dei piccoli ampliamenti e/o fusioni e due spazi (mq. 8 e mq. 2) di cambio di destinazione rispettivamente da androne ingresso ad abitazione e da pianerottolo ad abitazione, che ne modificheranno certamente la rendita catastale.
     
  8. Il Mattone

    Il Mattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Prova a proporgli questa fattispecie. Io, in ogni caso, aspetterei il rilascio delle concessioni in sanatoria.
     
    A ugo56 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina