1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il valutatore Immobiliare è la figura professionale che possiede le necessarie qualifiche, conoscenze, abilità e competenze per esercitare l’attività di stima e valutazione immobiliare.
    Tra le competenze specifiche richieste a questa figura professionale, che deve avere maturato un’esperienza nel settore di almeno tre anni, rientrano le conoscenze in estimo, principi di economia e mercati immobiliari, sistema catastale, fiscalità immobiliare, certificazione ambientale e, più in generale, competenze in diritto urbanistico, matematica finanziaria, statistica, scienza e tecnica delle costruzioni.
    L’iter di certificazione consiste nel superamento di un esame che prevede l’esecuzione di una prova scritta e di una prova orale.
    L’ottenimento della certificazione rappresenta uno strumento di garanzia per lo svolgimento di un’attività professionale che presenta risvolti di estrema importanza, al di là del mero valore economico del bene oggetto di valutazione, in funzione delle motivazioni che la rendono necessaria e dei soggetti committenti quali ad esempio: istituti di credito, tribunali, società immobiliari, organi di vigilanza, società di revisione.

    Maggiori dettagli sul processo di certificazione per gli operatori immobiliari abilitati per legge ad eseguire valutazioni immobiliari

    Per gli agenti immobiliari è una grossa opportunità per qualificare sè stessi e la categoria che si rappresenta
     
    A Irene1, francesca7 e Bagudi piace questo elemento.
  2. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Le norme UNI non hanno valore legale, in quanto vengono emanate da un istituto privato, non dal parlamento.
     
    A specialist e cafelab piace questo messaggio.
  3. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    quindi?
     
  4. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    quindi non avendo valore legale, è aria fritta
     
    A specialist piace questo elemento.
  5. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Presentazione


    inCondividi1


    UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione - è un’associazione privata senza scopo di lucro riconosciuta dallo Stato e dall’Unione Europea ([​IMG]Elenco degli organismi nazionali di normazione ai sensi dell'articolo 27 del regolamento (UE) n. 1025/2012), che da quasi 100 anni elabora e pubblica norme tecniche volontarie – le norme UNI – in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario.

    Sono soci UNI le imprese, i professionisti, le associazioni, gli enti pubblici, i centri di ricerca, gli istituti scolastici e accademici, le rappresentanze dei consumatori e dei lavoratori, il terzo settore e le organizzazione non governative, che insieme costituiscono una piattaforma multi-stakeholder di confronto tecnico unica a livello nazionale.

    UNI rappresenta l’Italia presso le organizzazioni di normazione europea (CEN) e mondiale (ISO) e organizza la partecipazione delle delegazioni nazionali ai lavori di normazione sovranazionale, con lo scopo di:

    • promuovere l’armonizzazione delle norme necessaria al funzionamento del mercato unico,
    • sostenere e trasporre le peculiarità del modo di produrre italiano in specifiche tecniche che valorizzino l’esperienza e la tradizione produttiva nazionale.
     
  6. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    e questa sarebbe
    cosa intendi per valore legale?

    secondo te può essere utile questa certificazione e perchè?

    altri spunti di riflessione

    La norma UNI 11558 definisce, nel dettaglio, i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare allo scopo di una corretta determinazione del valore degli immobili a tutela delle scelte del consumatore, della trasparenza del mercato, e della professionalità degli stessi operatori.

    AI valutatore immobiliare, che deve aver maturato un'esperienza nel settore di almeno tre anni, saranno, pertanto, richieste competenze in estimo, principi di economia e mercati immobiliari, sistema catastale, fiscalità immobiliare, certificazione ambientale e, più In generale, competenze in diritto urbanistico, matematica finanziaria, statistica, e scienza e tecnica delle costruzioni.

    I valutatori Immobiliari possono essere, in particolare: professionisti Iscritti agli albi professionali degli ingegneri, architetti, geometri, periti industriali e agronomi; società di valutazione immobiliare; agenti immobiliari; periti esperti presso le camere di commercio; studi associati di professionisti.


    Il Consiglio Direttivo ACCREDIA del 4 dicembre scorso ha approvato l'avvio dell'attività di accreditamento - secondo lo standard UNI CEI EN ISO/IEC 17024 - degli Organismi che certificheranno l'Esperto "Valutatore immobiliare" secondo la norma UNI 11558:2014 che ne definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza.

    L'Esperto "Valutatore immobiliare" realizza la stima del valore degli immobili in linea con gli standard nazionali e internazionali di riferimento, tenendo conto della finalità della valutazione della proprietà e/o dei diritti reali, delle caratteristiche del bene, nonché della specificità dei soggetti potenzialmente interessati quali, ad esempio, istituti di credito, tribunali, società immobiliari, fondi immobiliari e fondi pensione, società di leasing, organi di vigilanza, società di revisione, consumatori finali, agenzie di rating, ecc.

    Le competenze richieste al professionista ai fini della certificazione sono la comprensione della capacità dei Cash Flow relativi alla gestione degli Asset Immobiliari e la conoscenza specifica della normativa in materia di edilizia, urbanistica ed ambiente. Non sono richiesti requisiti formativi specifici, ma il background naturale è quello di un geometra, di un architetto, oppure di un ingegnere con approfondimenti o specializzazioni in studi economici, essenziali per effettuare le valutazioni.

    L'attività di valutazione immobiliare, infatti, deve basarsi sulle caratteristiche tecniche dell'immobile (realizzazione, uso e manutenzione) e contemporaneamente sugli aspetti economici che lo qualicano come fonte di reddito.

    La stima degli immobili rappresenta una funzione chiave del mercato, dal momento che negli scambi commerciali, i conferimenti effettuati con modalità differenti dal denaro, come appunto gli immobili appunto, devono essere oggetto di specifiche valutazioni.

    La figura professionale del valutatore immobiliare è stata riconosciuta ufficialmente con la Direttiva 2006/48/CE relativa all'accesso all'attività degli enti creditizi ed al suo esercizio, successivamente modificata dalla Direttiva 2009/111/CE. La Direttiva, recepita in Italia con il Decreto Legge n. 297 del 2006, individua la figura del "perito indipendente" per la valutazione e la rivalutazione periodica delle proprietà immobiliari, quale presupposto indispensabile al riconoscimento delle garanzie immobiliari. Il principio che le valutazioni del rischio di credito possano essere rilasciate da società o enti esterni è stato successivamente fatto proprio anche dalla Banca d'Italia e dall'ABI.

    Oggi, l'attività professionale del Valutatore immobiliare è da intendersi ricompresa nell'ambito delle professioni non regolamentate o non organizzate in ordini o collegi, in base alla Legge n. 4/2013, che tra gli strumenti di qualificazione a disposizione del professionista indica la certificazione rilasciata sotto accreditamento in conformità alle norme tecniche UNI.


    la valutazione immobiliare può essere svolta per legge da numerose categorie professionali, ma non tutti i professionisti hanno gli specifici requisiti che la norma UNI va ora ad individuare e precisare. I benefici di questa norma – continua Benvenuti- sono notevoli: la trasparenza e l'oggettività del procedimento di stima favorirà quelle procedure finanziarie che prevedono l'integrazione con il mondo immobiliare".

     
    Ultima modifica di un moderatore: 3 Giugno 2016
  7. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
     
  8. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    "Intendo dire che per svolgere determinate attività e/o poterle variare occorre una Legge
    dello Stato, votata dai due rami del parlamento ed emanata dal capo dello stato, come prescrive la nostra costituzione
    "

    non è questo lo scopo della norma UNI, vedi anche gli altri post
     
  9. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Vero, sono norme volontarie e spesso difficili da applicare e molto tecniche, ma se vedo che qualcosa è conforme a una norma UNI e lo è davvero, posso confrontarla con altro e decidere cosa fare. Nello specifico le case potrebbero essere valutate uniformemente e non a occhio, come in genere succede adesso. Utile sia al venditore, sia al compratore.
     
    A Carlo Garbuio piace questo elemento.
  10. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ma le case possono essere valutate uniformemente già da molti anni.
    Il metodo di stima analitica non è mica una novità, tutte queste argomentazioni... l'importanza della stima del valore, ecc ecc è storia vecchia, si sanno già.

    Ad architettura, a ingegneria e credo anche all'istituto di geometra i corsi universitari di estimo ci sono da quel dì con libri di testo, teorie, tabelle esercitazioni, esami ecc
    architetti, geometri, ingegneri hanno già la formazione, le conoscenze e le competenze per redigere perizie di stima e ne hanno già provato la competenza passando un esame di ammissione all'albo che consiste in una serie di prove piuttosto selettive.

    Il fatto è il nostro lavoro *sembra facile* e c'è un sacco di gente che pensa di potercelo scippare a suon di semplificazioni e argomentazioni strampalate inventandosi fantasiose certificazioni per darsi un'aura di competenza anche difettando della necessaria formazione di base.

    Ma lol
    Se bisogna avere competenza di Scienza delle Costruzioni e Tecnica delle Costruzioni di che stiamo parlando? Non avete i requisiti
     
    A ssimone75 e mata piace questo messaggio.
  11. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Aggiungerei anche gli agronomi che è la figura principe dell'estimo
     
    A cafelab piace questo elemento.
  12. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Sul fatto che ci siano molti metodi validi da tanti anni, benissimo. Perché non li usate/usano coloro che fanno le stime? Perché ognuno spara a caso la sua cifra? Perché se faccio stimare a 5 diversi "professionisti", ottengo 5 stime che sembrano riguardare case diverse, con una forbice magari del 50%? Qui si perde di credibilità, poi recuperare è difficile.
     
    A ingelman e Carlo Garbuio piace questo messaggio.
  13. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ad un esame riservato ai soli architetti il 22% è stato promosso

    fai cambiare la norma UNI nelle parti che non ritieni corrette

    non sono affatto difficili da applicare, rappresentano la base, la conoscenza minima dell'estimo ...
     
    Ultima modifica di un moderatore: 6 Giugno 2016
  14. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    aggiungeteci pure chi volete, questa norma è rivolta a tutti i professionisti abilitati per legge alla valutazione immobiliare, nessuno escluso
    la strada è quella del riconoscimento delle competenze :fico: e vale molto più del titolo :fiore:
     
  15. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    ma stai cercando di rivoltare la frittata?

    Il titolo mica è *un pezzo di carta* è la testimonanza che è stato fatto un determinato percorso formativo con un certo piano di studi, -verificabile- e si sono passate tutte le prove necessarie a dimostrare la comprensione delle materie richieste.
    Mica un esamino dell'imq suvvia...

    L'hai detto tu, la UNI prevede la conoscenza di scienza delle costruzioni e tecnica delle costruzioni quindi ti fai automaticamente fuori da solo.


    5 stime? Caro ti è costato...
    ma parli di perizia di stima o di valutazione?
     
  16. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Parlo di:"voglio vendere casa, quanto posso chiedere?" O "voglio comprare quella casa, quanto posso offrire?". Se chiedo a 5 agenzie, che me lo dicono gratis sperando mi affidi a loro, ottengo risposte che sembrano riguardare case diverse. Le differenze sono tranquillamente nell'ordine del 40% fra minima e massima. Una valutazione del genere la posso fare io, non mi serve che me la dia un terzo. Se te la chiedo, vorrei qualcosa di realistico, non campato in aria.
     
  17. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A mata e ssimone75 piace questo messaggio.
  18. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Che se mi dai una cosa, anche gratis, valga almeno la carta su cui è scritta. Altrimenti cosa me la dai a fare? A che mi serve? Almeno scrivilo su un tipo di carta che posso riutilizzare per qualcosa di utile...
     
    A Carlo Garbuio piace questo elemento.
  19. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    IO sto a Monza.
    Tempo fa mi chiama un amico di Roma e mi chiede come fare per avere una valutazione "corretta" del suo immobile che intende vendere.
    Caro amico mio, chiama 10 agenzie, annota ogni loro singola valutazione su un foglio a quadretti in colonna. Fai la somma e dividi per 10. :D bingo :D
     
    A cafelab e andrea b piace questo messaggio.
  20. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    fai finta di non vedere il post in cui riportavo il risultato dell'esamino riservato agli architetti
    te lo riporto perchè ti sarà sfuggito
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina