1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. riccardosann

    riccardosann Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve,vorrei porre un quesito. Sono diventato proprietario di una casa popolare dopo 40 anni l'atto di vendita era disponibile anche dopo 30.
    La domanda che mi pongo è la seguente: posso rivendere l'immobile dopo un anno dalla stipula dell'atto?
    Ho ancora qualche vincolo con l'ente che mi ha venduto l'immobile che 40 anni fà era stato assegnato ai miei genitori?
    Premetto dire che questa per me è prima casa e dovrei reinvestire il ricavato su un altro immobile che per me sarebbe sempre prima casa.
    Qualcuno afferrato in materia può darmi una risposta?
    Grazie, anticipatamente per le risposte che riceverò.
     
  2. riccardosann

    riccardosann Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Qualcuno di voi ha già affrontato la situazione da me descritta sopra?
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In genere, le case acquistate dagli Enti hanno un vincolo di inalienabilità di 10 anni...

    Vai a leggerti bene il rogito e controlla.

    Silvana
     
  4. felitag

    felitag Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E' una domanda che mi sto ponendo anche io poichè sto per fare il rogito di una casa che però è stata riscattata già da 20 anni,visto che però non ci abita nessuno la vorrei vendere,c'è qualcuno che mi sa dire se sarà possibile subito visto che c'è un possibile acquirente?
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Vai a leggerti il rogito.

    E se non sei sicuro di quello che leggi, vai all'ente e chiedi.

    Non si possono dare risposte certe, senza avere niente in mano...

    Silvana
     
    A felitag e riccardosann piace questo messaggio.
  6. nene

    nene Membro Junior

    Privato Cittadino
    so anche io che devono passare 10 anni prima di poterla rivendere. Ma magari in ogni posto è diverso? non so
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @ Felitag

    Puoi darmi anche 100 punti di reputazione negativi, ma la cosa non cambia. :disappunto:

    L'edilizia convenzionata è una cosa seria e non si può trattare un tanto al chilo.

    Silvana

    P:S: Anche perchè, alla fine, chi rischia sei tu....
     
    A felitag piace questo elemento.
  8. felitag

    felitag Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per quello che ho sentito forse bisognerebbe aspettare 10 anni,io devo dire che sono almeno 20 anni che aspetto che l'ente mi chiami per il rogito nonostante tutte le sollecitazioni dovute fare in questi anni.
     
  9. riccardosann

    riccardosann Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    C'è qualche legge che modifichi o annulli la presente? O qualche modalità per la vendita?
    Grazie
     
  10. leoxyz

    leoxyz Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    magari e' tutto legale

    anzi sicuramente e' tutto legale, ma davvero mi fa ribrezzo.

    insomma, dopo avere dovuto sopportare la pena di avere pagato un affitto enorme per la casa popolare sei stato costretto ad acquistare a carissimo prezzo il medesimo appartamento.
    Poverino.

    Pensa a quei privilegiati che hanno avuto il privilegio di affittare per decenni un appartamento a prezzo di mercato (5 o dieci volte piu' caro della pigione popolare) e che poi hanno acquistato sempre sul libero mercato a prezzi tripli o quadrupli rispetto al tuo indebitandosi per una vita.

    Caro amico, stai facendo una plusvalenza con i soldi delle MIE tasse e di quelle di milioni di lavoratori onesti.

    Per quanto riguarda gli AI, pecunia non olet. ma credo che moralmente sarebbe preferibile gestire il patrimonio immobiliare del cartello di medellin. Almeno loro si assumono rischi di impresa e lavorano sul mercato libero......

    E adesso bannatemi.
     
  11. felitag

    felitag Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    non credo che lei abbia capito il problema,comunque le tasse le paghiamo titti e spero anche lei.
     
  12. leoxyz

    leoxyz Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    il problema che qualcuno con le tasse di tutti (magari anche le proprie) si e' comprato a prezzo stracciato (e fuori mercato) un appartamento che ora cerca di rivendere facendo una plusvalenza dopo solo un anno.
    ha approfittato di una legge ignobile e intende arricchirsi grazie ad essa.

    milioni di cittadini la casa non l'hanno acquistata al prezzo di base d'asta meno il 30%, ma a prezzo pieno cioe' almeno il doppio di quanto ha pagato il suo amico.
    milioni di cittadini non hanno potuto vivere in una casa dello stato pagando un affitto di qualche decina di euro al mese.
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Non verrai bannato per così poco. La polemica tuttavia mi pare un pò sterile. Magari è meglio spiegarsi un pò meglio e con un pò più di calma. no??
    ;)
     
  14. riccardosann

    riccardosann Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    La casa popolare a cui faccio cenno è stata assegnata con regolare graduatoria 40 anni fà. I tempi cambiano e se lei non ha avuto questa neccessità vuol dire che il suo reddito non era quello per una casa popolare.
     
  15. leoxyz

    leoxyz Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    I redditi per le case popolari generalmente vengono controllati solo all'assegnazione.
    E soprattutto avendo redditi cosi' bassi nessuna persona potrebbe comprarsi la casa anche se ai prezzi stracciati cui viene venduta dall'ente.
    Ergo o chi l'ha riscattata poteva godere di redditi o rimesse non dichiarate (se qualcuno controllasse....) o chi l'ha riscattata aveva redditi piu' alti ma e' entrato nell'appartamento per una sorta di diritto erediatario.
    Questo mi sembra il suo caso.

    Soprattutto c'e' il tema della plusvalenza. Lei ha riscattato con soldi suoi a x euro da poco tempo, evidentemente non avrebbe convenienza a vendere cosi' in fretta se non ne potesse avere un guadagno in conto capitale.
    Bene, questo guadagno che lei potra' avere e' la differenza tra il prezzo di assegnazione che lei ha potuto avere e il prezzo di mercato, cioe' quello che l'ente avrebbe potuto ricavare se avesse venduto l'immobile sul mercato.
    Bene questa differenza e' mancato guadagno per l'ente e un regalo per lei. E non entro nel tema del prezzo politico cui venivano affitate le unita'.
    La cosa e' legale ma ingiusta e immorale.
     
    A felitag e riccardosann piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina