1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. matrix72

    matrix72 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buongiorno a tutti,
    premetto che ho già una pregressa esperienza nella compravendita di immobili ad aste per poi farli ristrutturare rivenderli poco dopo.
    Fino ad ora sono sempre andato in attivo per importi, a seconda dei casi, più o meno soddisfacenti.
    Al momento l'ho fatto semplicemente da privato come forma di investimento pagando le imposte al 10% sul valore d'acquisto e il 20% sulla plusvalenza realizzata.
    Per poter usufruire dell'imposta di registro all'1% invece che al 7% stavo valutando la possibilità di aprire una società che , come richiesto dalle norme, "ha per oggetto esclusivo o principale dell'attività' esercitata la rivendita di beni immobili". Per usufruire di tale agevolazione si deve dichiarare di voler rivendere l'immobile entro tre anni.
    La norma richiede inoltre che siano rispettati alcuni vincoli anche per il cedente. In sintesi, da quanto ho interpretato, non deve essere un privato.
    E possibile quindi applicarla nel caso l'immobile venga ceduto tramite decreto di trasferimento? Viene considerato "cedente" il tribunale o il precedente proprietario.
    Ovviamente ponendo il quesito alla cancelleria immobiliare del tribunale ho ottenuto le stesse risposte che avrei ottenuto chiedendo ad un bambino di prima elementare e ripetente di dimostrarmi il terzo principio della termodinamica.
    E' andata meglio con il mio commercialista, pur non avendomi dato una risposta certa, ha perlomeno compreso la domanda ed ha ipotizzato una risposta.
    Un notaio saccente, del quale vorrei fare il nome ma preferisco astenermi, è letteralmente cascato dal pero sapendone molto meno di me.

    In sintesi:
    Qualcuno sa rispondere al mio quesito o meglio ancora qualcuno ha già attuato quanto ipotizzo?

    Grazie
    Fabio
     
  2. phoenix77

    phoenix77 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    Se hai "bazzicato" le aste giudiziarie e quindi ti sarai aggiudicato degli immobili sicuramente saprai che il giudice trasferisce la proprietà dal precedente proprietario a te,il giudice ti firma "solo" un decreto di trasferimento. Ergo percui chi ti cede la proprietà è il precedente proprietario non il giudice che ne dispone il trasferimento.Poi senti anche altri pareri....
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    è come una procura
     
  4. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Il giudice non c'entra nulla nel passaggio di proprietà, fa le veci del notaio.
     
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io credo che dipenda dal regime fiscale del fallito. Solitamente se è impresa paghi IVA viceversa Imposta di registro.
    Piu che altro mi informerei bene sulla società che vuoi aprire che, alla fine dei conti, mi sembra non sia la giusta soluzione.
    L'utente gcaval ti puo aiutare xchè molto preparato sull'argomento...;)
    Ci sono 3d che puoi trovare col motore di ricerca dove approfondimmo il discorso
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    acquistando in asta giudiziaria il trasferimento della proprietà avviene tramite giudice e non tramite notaio, con le stesse valenze, la differenza è il tempo di trasferimento e della trascrizione ciao
     
  7. matrix72

    matrix72 Membro Ordinario

    Altro Professionista

    Grazie Umberto per la tua indicazione sui messaggi di gcaval mi sono stati utili per chiarirmi il quadro anche se le risposte non vanno non nella direzione sperata.
    Posso chiederti perché dici che a conti fatti non sia la giusta soluzione?
    Intendi che converrebbe continuare ad agire come privato o c'è una qualche altra tipologia di società che avrebbe benefici maggiori?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina