• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  • Creatore Discussione Utente Cancellato 80673
  • Data di inizio
U

Utente Cancellato 80673

Ospite
buonasera. un consiglio.
mi firmano proposta per vendita dell'appartamento con rogito entro 15 ottobre. (vendita appartamento 50.000 euro)

poi mi chiamano per dirmi che causa covid il mutuo va molto in la' e magari si puo' cambiare via: possono darmi un assegno per pagare la casa , quindi di 50.000euro con una scrittura e poi fare rogito dopo

in sostanza hanno i soldi per comprare la casa ma non per ristrutturarla

domanda
1)posso accettare l assegno pero' finche' non rogito, tengo le chiavi?
2)e' possibile fare il rogito con un assegno perche' si hanno i soldi e fare dopo il mutuo?ne ho sentito parlare

grazie
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Siamo a luglio, ora di ottobre il mutuo forse potrebbero averlo, se hanno i requisiti, anche con il Covid di mezzo.
Oppure potete spostare la data entro cui fare il rogito di un paio di settimane o più , se servirà.
Non credo sia il caso di ricorrere ad altre forme di pagamento/consegna strane, che di solito complicano la vita, soprattutto senza la certezza di avere i soldi: tu preoccupati solo di consegnare la casa dopo regolare rogito con saldo avvenuto.
Possono rogitare, pagandoti i 50.000, e poi cercare i soldi per ristrutturare, oppure rogitare chiedere un mutuo e usare i loro soldi per ristrutturare: ma non sono problemi tuoi.
 

Debora2020

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Mi sembra di aver sentito che puoi vendere casa e dopo gli acquirenti possono fare il.mutuo , rendendoti così libero..
 

Debora2020

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si si. Nel senso che chi compra può pagare la casa con assegno che il venditore potrà tranquillamente incassare. Poi l acquirente dovrebbe essere libero di chiedere un mutuo. Mi sembra 1 anno di tempo
 
U

Utente Cancellato 80673

Ospite
Gentile Francesca, la ringrazio. È che sono molto gentili questi acquirenti e ho difficoltà e non vorrei creare difficoltà. La buttano molto sulla simpatia e sul poi ci vieni a trovare. Dovrò essere determinato a dirgli come la penso e che se di deve andare subito a rogito
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Purtroppo essere simpatici non significa essere corretti.
E in una vendita immobiliare è meglio andare tranquilli, piuttosto che correre rischi inutili.

Rispetto ad andare subito al rogito forse ci sono delle alternative, ma solo tu conosci la situazione e le esigenze reciproche; e non è chiaro se avete già firmato qualcosa.

Potreste firmare un contratto preliminare , prevedendo una caparra interessante, e una data per il rogito entro fine ottobre, ad esempio; tu incassi, loro si informano per il mutuo, e quando saranno pronti fate il rogito.
Però devono essere consapevoli che se poi non si rogita per colpa loro, perdono la caparra.
Con persone gentili, ma che chiedono cose strane, accetta solo assegni circolari.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

È possibile intestare il ricavato della vendita non al proprietario
Essendo l'immobiliare a Bergamo e io di Milano sono obbligati a farmi avere la proposta per raccomandata per essere valida?
Alto