Mulo9

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, mi scuso a priori se l’argomento risultasse non attinente ma vi scrivo perché ho un problema e vorrei maggiori delucidazioni in merito. Di seguito alcune domande nella speranza che riesco a spiegarmi.

Io e la mia compagna abbiamo acquistato casa usufruendo le agevolazioni sulla prima casa intestando sia la casa che il mutuo al 50%. Il mutuo richiesto per info era 80% del valore.

Ora purtroppo ci stiamo lasciando, avendo usufruito delle agevolazioni dovremmo pagare le differenze se non ricompriamo entro l’anno e vorremmo capire come funziona invece se la casa viene ritirata da uno dei due.

-È possibile fare un compromesso tra le parti (per iscritto, firmato da ambe le persone) che la vendita dell’immobile avverrà entro….. (data di scadenza dei 5 anni) oppure prima di tale data con preavvisato di (esempio) 60 giorni?

Ovviamente il venditore dara una caparra alla firma del contratto e la rimanenza all’ atto notarile .

-come scrivere sul compromesso che la casa sarà lasciata libera dal venditore entro la data….. e rende libero l’acquirente ad essere unico proprietario e che si accolla tutte le spese?
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
vorremmo capire come funziona invece se la casa viene ritirata da uno dei due.
Chi rileva la parte dell’altro potrà acquistarla la nuova quota usufruendo ancora delle agevolazioni prima casa .
L’altro dovrà pagare invece le maggiorazioni di imposte (differenza tra imposte “normali” e imposte agevolate ) , più interessi e sanzioni, se vende prima dei 5 anni e non ricompra altra prima casa.
È possibile fare un compromesso tra le parti (per iscritto, firmato da ambe le persone) che la vendita dell’immobile avverrà entro….. (data di scadenza dei 5 anni) oppure prima di tale data con preavvisato di (esempio) 60 giorni?
E’ possibile, va studiata bene per regolare ogni aspetto (consegna anticipata, prezzo da pattuire e conteggi mutuo, entità caparra, pagamento spese e imposte, etc…).
Resta il problema della banca, che potrebbe non volere un solo obbligato per il mutuo, se costui non ha redditi tali da poter sostenere la rata che prima pagavano (e garantivano) in due.
 

Mulo9

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, mi scuso a priori se l’argomento risultasse non attinente ma vi scrivo perché ho un problema e vorrei maggiori delucidazioni in merito. Di seguito alcune domande nella speranza che riesco a spiegarmi.

Io e la mia compagna abbiamo acquistato casa usufruendo le agevolazioni sulla prima casa intestando sia la casa che il mutuo al 50%. Il mutuo richiesto per info era 80% del valore.

Ora purtroppo ci stiamo lasciando, avendo usufruito delle agevolazioni dovremmo pagare le differenze se non ricompriamo entro l’anno e vorremmo capire come funziona invece se la casa viene ritirata da uno dei due.

-È possibile fare un compromesso tra le parti (per iscritto, firmato da ambe le persone) che la vendita dell’immobile avverrà entro….. (data di scadenza dei 5 anni) oppure prima di tale data con preavvisato di (esempio) 60 giorni?

Ovviamente il venditore dara una caparra alla firma del contratto e la rimanenza all’ atto notarile .

-come scrivere sul compromesso che la casa sarà lasciata libera dal venditore entro la data….. e rende libero l’acquirente ad essere unico proprietario e che si accolla tutte le spese?
Buongiorno, mi scuso a priori se l’argomento risultasse non attinente ma vi scrivo perché ho un problema e vorrei maggiori delucidazioni in merito. Di seguito alcune domande nella speranza che riesco a spiegarmi.

Io e la mia compagna abbiamo acquistato casa usufruendo le agevolazioni sulla prima casa intestando sia la casa che il mutuo al 50%. Il mutuo richiesto per info era 80% del valore.

Ora purtroppo ci stiamo lasciando, avendo usufruito delle agevolazioni dovremmo pagare le differenze se non ricompriamo entro l’anno e vorremmo capire come funziona invece se la casa viene ritirata da uno dei due.

-È possibile fare un compromesso tra le parti (per iscritto, firmato da ambe le persone) che la vendita dell’immobile avverrà entro….. (data di scadenza dei 5 anni) oppure prima di tale data con preavvisato di (esempio) 60 giorni?

Ovviamente il venditore dara una caparra alla firma del contratto e la rimanenza all’ atto notarile .

-come scrivere sul compromesso che la casa sarà lasciata libera dal venditore entro la data….. e rende libero l’acquirente ad essere unico proprietario e che si accolla tutte le spese?
Chi rileva la parte dell’altro potrà acquistarla la nuova quota usufruendo ancora delle agevolazioni prima casa .
L’altro dovrà pagare invece le maggiorazioni di imposte (differenza tra imposte “normali” e imposte agevolate ) , più interessi e sanzioni, se vende prima dei 5 anni e non ricompra altra prima casa.

E’ possibile, va studiata bene per regolare ogni aspetto (consegna anticipata, prezzo da pattuire e conteggi mutuo, entità caparra, pagamento spese e imposte, etc…).
Resta il problema della banca, che potrebbe non volere un solo obbligato per il mutuo, se costui non ha redditi tali da poter sostenere la rata che prima pagavano (e garantivano) in due.
È possibile farla in forma privata oppure bisogna passare da un notaio per scrivere questa carta?
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
È possibile farla in forma privata oppure bisogna passare da un notaio per scrivere questa carta?
E’ un contratto, ed è sufficiente firmarlo come scrittura privata.
Ma eviterei del tutto il fai da te: serve un professionista che lo predisponga in modo corretto e rispondente alle necessità di entrambi, per avere le doverose tutele.
 

brina82

Membro Storico
Professionista
Buongiorno, mi scuso a priori se l’argomento risultasse non attinente ma vi scrivo perché ho un problema e vorrei maggiori delucidazioni in merito. Di seguito alcune domande nella speranza che riesco a spiegarmi.

Io e la mia compagna abbiamo acquistato casa usufruendo le agevolazioni sulla prima casa intestando sia la casa che il mutuo al 50%. Il mutuo richiesto per info era 80% del valore.

Ora purtroppo ci stiamo lasciando, avendo usufruito delle agevolazioni dovremmo pagare le differenze se non ricompriamo entro l’anno e vorremmo capire come funziona invece se la casa viene ritirata da uno dei due.

-È possibile fare un compromesso tra le parti (per iscritto, firmato da ambe le persone) che la vendita dell’immobile avverrà entro….. (data di scadenza dei 5 anni) oppure prima di tale data con preavvisato di (esempio) 60 giorni?

Ovviamente il venditore dara una caparra alla firma del contratto e la rimanenza all’ atto notarile .

-come scrivere sul compromesso che la casa sarà lasciata libera dal venditore entro la data….. e rende libero l’acquirente ad essere unico proprietario e che si accolla tutte le spese?
Casa acquistata quando?
Mutuo di quanto?
Valore di mercato pari a quanto?
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto