• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Barbara366

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, ho ereditato dai miei genitori due unità immobiliari distinte a catasto, in una ci abito io, mentre l’altra ho deciso di metterla in vendita. Siccome ho due accessi distinti, ho pensato di poter vendere la seconda unità separatamente, ma quest’ultima è dotata di un diritto di passaggio (che i miei genitori avevano ai tempi lasciato ai vicini e segnato a catasto) molto piccolo (in auto nn ci si passa). Onde evitare di avere gente che passa davanti la mia proprietà (per motivi di indipendenza e privacy), con il possibile acquirente abbiamo contattato verbalmente due mesi fa i proprietari del terreno adiacente al diritto di passaggio esistente, chiedendo (pagando naturalmente) la possibilità di accedere alla via pubblica acquisendo o il diritto di passaggio (così da poter ampliare quello esistente a favore anche degli altri vicini) o acquistando una porzione del terreno (sottolineo che il terreno in considerazione è da più di 30 anni lasciato incolto,che la pulizia e’ sempre stata fatta da me e dai miei vicini perché altrimenti ci entrano le bisce in casa..e non abbiamo mai chiesto nulla ai proprietari che comunque sono in zona..). Non avendo nessuna risposta, il possibile acquirente ha inviato raccomandata con ricevuta di ritorno chiedendo un’offerta per quanto sopra indicato, indicando i termini per la risposta, inviando la stessa anche a me per conoscenza ma nessuno dei proprietari ha risposto..Successivamente ho inviato anche io una raccomandata con ricevuta di ritorno chiedendo gentilmente di valutare la richiesta del possibile acquirente, confidando in un gentile riscontro perché ho la trattativa ferma da mesi...ma anche in questo caso nessuna risposta. Sarei tentata ad iniziare la procedura di usucapione del terreno vista la totale indifferenza negli anni da parte dei proprietari della manutenzione del terreno (sottolineo che due proprietari su tre sono propensi ad un accordo anche privato dietro corrispettivo ma non ho un loro riscontro scritto), pensando di facilitare il possibile acquirente nella trattativa per ampliare il diritto di passaggio, ma ho preferito usare il buon senso senza arrivare a conclusioni antipatiche. Non avendo sia il possibile acquirente che la sottoscritta nessuna risposta scritta, è possibile agire legalmente? Da parte mia per mancata vendita (nonostante in questi oltre 30 anni ho provveduto alla pulizia e ho spiegato anche per scritto che è mia intenzione rendere indipendenti le unità immobiliari con accesso separato) e/o da parte del possibile acquirente che non ha avuto riscontro alla sua richiesta e che quindi non può acquistare l’immobile perché non ha la possibilità di entrare in casa con l’auto perché il diritto di passaggio esistente è troppo stretto?Vi ringrazio per la gentile attenzione
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Sarei tentata ad iniziare la procedura di usucapione del terreno vista la totale indifferenza negli anni da parte dei proprietari
Non avresti nessuna possibilità; avendo inviato raccomandata in cui chiedi di comprare un pezzo del loro terreno, in pratica hai ammesso che a tutt'oggi il pezzo è loro, e tu non l'hai mai usato o considerato tuo. Non ci sono i presupposti per usucapire.
Averlo tenuto pulito non è sufficiente per aver maturato un diritto di usucapione.
è possibile agire legalmente?
Direi proprio di no.
L'immobile che vuoi vendere ha un accesso, ma ( comprensibilmente) tu preferiresti che i futuri acquirenti non lo usassero per non arrecarti fastidi.
Ma non c'è alcuna ragione per cui i vicini debbano essere obbligati a venderti un pezzo di terreno o a concederti una servitù, visto che un accesso già c'è.

Se vuoi insistere con le tue richieste ai vicini, puoi solo aumentare la cifra che sei disposta a offrire, sperando di allettarli, oppure vendere e lasciare che gli acquirenti passino davanti a casa tua.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, avrei bisogno di un parere sulla possibilità di poter accessoriare un locale cantina di circa 37 mq mettendo prese antenna e 3/4 punti luce oltre ad acqua calda. Lo chiedo per sapere se questo implica un Cambio di destinazione d’uso e quindi il rischio che mi venga ordinato il ripristino. Grazie
Buongiorno , una mia nipote,ha intenzione di acquistare una casa di cui siamo proprietari io (al 12,5%) le mie sorelle ( 2, al 12,5%) e mia madre al 62,5%. Vorrebbe sottoscrivere un compromesso avvalendosi della firma solo di mia madre e di sua madre, per iniziare i lavori di ristrutturazione, avendo la quota maggioritaria favorevole. Puo’ iniziare i lavori ? Grazie
Alto