• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

Utente Cancellato 56861

Ospite
Ho gestito la vendita di una soluzione che ha all'interno un inquilino in locazione con contratto regolare.
Il nuovo proprietario sceglie di continuare la locazione con l'attuale conduttore e dovrà quindi ripresentare un nuovo contratto. Avrei bisogno gentilmente di sapere alcune cose, considerato che:
a) il vecchio proprietario aveva comunicato all'inquilino la sua intenzione a vendere e poichè c'era un diritto di prelazione, l'inquilino ha rinunciato;
b) la nuova proprietà sceglierà un contratto di locazione transitorio di 18 mesi con cedolare secca perchè la casa le servirà per viverci.
Detto questo, quali sono gli obblighi del venditore nei confronti dell'inquilino dal momento che il contratto di locazione è ancora in essere? L'atto di compravendita ci sarà la prima settimana di marzo. Il vecchio proprietario dovrà fare la cessazione del contratto il giorno prima dell'atto ed il nuovo proprietario far partire il nuovo contratto con data dell'atto?
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Mha scusami cara ma siamo al parco con Geronimo
Con telefonino ci vedo un piffero..
Non ho letto se il vecchio contratto e' scaduto o meno .
Ma credo di si, diversamente non capirei la domanda.
Senza dubbio il nuovo propietario subentra nei diritti
Quindi il canone sara' avidamente suo dal giorno del rogito.
Ma anche nei doveri
Il contratto vecchio e' quindi scaduto ?

Benedizioni.
 
U

Utente Cancellato 56861

Ospite
[
Non ho letto se il vecchio contratto e' scaduto o meno .
Ma credo di si, diversamente non capirei la domanda.
Senza dubbio il nuovo propietario subentra nei diritti
Quindi il canone sara' avidamente suo dal giorno del rogito.
Ma anche nei doveri
Il contratto vecchio e' quindi scaduto ?

Benedizioni.
Perdonami Truce, non so chi sia Geronimo, quindi mi adeguo...
Ho scritto che il contratto è ancora in essere, cioè non è ancora scaduto ed il nuovo proprietario vuole continuare la locazione con lo stesso inquilino.
Quali sono quindi i passaggi da fare fra il vecchio ed il nuovo proprietario? Questa era la domanda
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
[
Non ho letto se il vecchio contratto e' scaduto o meno .
Ma credo di si, diversamente non capirei la domanda.
Senza dubbio il nuovo propietario subentra nei diritti
Quindi il canone sara' avidamente suo dal giorno del rogito.
Ma anche nei doveri
Il contratto vecchio e' quindi scaduto ?

Benedizioni.
Perdonami Truce, non so chi sia Geronimo, quindi mi adeguo...
Ho scritto che il contratto è ancora in essere, cioè non è ancora scaduto ed il nuovo proprietario vuole continuare la locazione con lo stesso inquilino.
Quali sono quindi i passaggi da fare fra il vecchio ed il nuovo proprietario? Questa era la domanda
Basta inviare una raccomandata all’inquilino
Nulla cambia rispetto ai vecchi accordi
ABC
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Eccomi scusa..si tratta di un subentro ex lege.
Esente imposte.
Comunica inquilino
e comunicazione registo contratto.
Le sto impartendo in quanto prossimo alla trasfigurazione.
Anche tu ?
non so chi sia Geronimo,
Il nostro consulente immobiliare.
Un gelato al pistacchio e risolve tutto.
Ettore invece partecipa alle diagnosi
Ma lui vuole una insalata mista.

Sapessi....
 
U

Utente Cancellato 56861

Ospite
Sì, ho capito però la prassi qual'è? Il vecchio proprietario cessa il contratto di locazione comunicandolo all'AdF, ed il nuovo proprietario dal giorno dell'atto inizia il nuovo contratto, è giusto così? Chiedevo solo questo, di capire se la prassi è questa o ci sono altri passaggi
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Ripeto quasi non leggo alla luce.
Ma il contratto presegue com'e'
NOn cessa affatto
Sino alla scadenza
Cambia una parte
Non il contratto
Per questo si chiama subentro.
Se ho letto tutto bene
E dubito.
Quando torniamo in capanna leggo e ti dico.
@cristian casabella carissimo vedi tu che siam al parco.
Geronimo ti lascia un po di gelato al pistacchio.
Un abbraccio..poi la benedizione stasera.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Si fa un subentro diretto con la registrazione telematica.
Non c'è altro da fare.

Il nuovo proprietario non può cambiare contratto senza l'assenso dell'inquilino e fare un transitorio perchè non ci sono le motivazioni.
 

RhPositivo

Membro Attivo
Professionista
Il contratto segue la sua naturale scadenza e importo. Il nuovo proprietario comunicherà all'inquilino il nuovo conto corrente presso cui pagare i nuovi canoni e da quale data
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Si fa un subentro diretto con la registrazione telematica.
Non c'è altro da fare.

Il nuovo proprietario non può cambiare contratto senza l'assenso dell'inquilino e fare un transitorio perchè non ci sono le motivazioni.
Avevo letto bene.
Era ques to che desideravo puntualizzare.
Niente gelato per bagudi.
E' gia bella cosi .
Non le serve.
 

RhPositivo

Membro Attivo
Professionista
Ho gestito la vendita di una soluzione che ha all'interno un inquilino in locazione con contratto regolare.
Il nuovo proprietario sceglie di continuare la locazione con l'attuale conduttore e dovrà quindi ripresentare un nuovo contratto. Avrei bisogno gentilmente di sapere alcune cose, considerato che:
a) il vecchio proprietario aveva comunicato all'inquilino la sua intenzione a vendere e poichè c'era un diritto di prelazione, l'inquilino ha rinunciato;
b) la nuova proprietà sceglierà un contratto di locazione transitorio di 18 mesi con cedolare secca perchè la casa le servirà per viverci.
Detto questo, quali sono gli obblighi del venditore nei confronti dell'inquilino dal momento che il contratto di locazione è ancora in essere? L'atto di compravendita ci sarà la prima settimana di marzo. Il vecchio proprietario dovrà fare la cessazione del contratto il giorno prima dell'atto ed il nuovo proprietario far partire il nuovo contratto con data dell'atto?
Se hai gestito tu la vendita e neanche sapevi questo, figuriamoci la vendita
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Se hai gestito tu la vendita e neanche sapevi questo, figuriamoci la vendita
Scusa, ma come ti permetti di sindacare?! Perchè questo bisogno di denigrare?! Ma chi ti conosce! Ma guarda che gente.
Brutto cattivo !
Come ti permetti ?
Pur vero che i "corsi" per AI sono fatti da abitanti della Corsica.
Per quello si chiaman cosi , mica che servano a qualcosa.

La parola subentro deriva dal latino" sub - entro.
Ossia entro di sotto.
La coda normalmente.
Specialmente se vengo convinto che compro un appartamento occupato
con un un contratto 4+4 in essere e poi lo cambio come conviene a me.
Si chiama contratto "ad libitum"
Che non centra nulla con quello che tu pensi..cattivone !

La mia "non collega" LO SAPEVA benissimo !
Si trattava di una domanda di controllo !

Stasera stai punito.
Niente ostriche !
E per una settimana giri in Panda
A gpl !

Cosi impari !

PS: e Geronimo ti morde !
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Ho scritto che il contratto è ancora in essere, cioè non è ancora scaduto ed il nuovo proprietario vuole continuare la locazione con lo stesso inquilino.
Io non capisco.
Dici che il venditore aveva comunicato all'inquilino la sua intenzione a vendere e poichè c'era un diritto di prelazione, l'inquilino ha rinunciato; ma non dici se aveva dato disdetta ( cioè se era una vendita dopo i primi 4 anni, per cui poteva disdire per vendere) , e se è stato venduto l'immobile come libero , o occupato.
Mi pare che la situazione sia molto pasticciata, e non penso proprio si possa fare un contratto transitorio con la motivazione riportata ( cioè perché la proprietà ci andrà a vivere più avanti).
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Io non capisco.
Dici che il venditore aveva comunicato all'inquilino la sua intenzione a vendere e poichè c'era un diritto di prelazione, l'inquilino ha rinunciato; ma non dici se aveva dato disdetta ( cioè se era una vendita dopo i primi 4 anni, per cui poteva disdire per vendere) , e se è stato venduto l'immobile come libero , o occupato.
Mi pare che la situazione sia molto pasticciata, e non penso proprio si possa fare un contratto transitorio con la motivazione riportata ( cioè perché la proprietà ci andrà a vivere più avanti).
Non vorrei che l equivoco fosse qui.
Ossia l assioma nuovo propietario = nuovo contratto.
Se cosi fosse ci credo che il prezzo sia stato conveniente.
Tipo compro una S poi vado a casa e ci "subentro" un Turbo.
Speriamo di aver mal compreso.
Diversamente ci troveremo giganteggiar davanti a una vera statua di Lopescio.
In bronzo.
Ieratica.
Con dedica.
Saluto con affitto, che devo andare a punire Magic Woman.
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Oi @IL TRUCE ,

Mi ricordi un mio vecchio collega poi diventato socio di tanti anni fa'.

Ogni volta che si usciva in acquisizione si faceva conferire un anno di incarico.

Si faceva chiamare il Camerlengo.
Sai chi e il Camerlengo ?
Ah per il BYE BYE TRUCE DAY..preparati e non preoccuparti
Ma io di incarichi ""MIEI" ne prendo DUE all anno
Il Papa il caffe se lo fa da solo..
Con il mio permesso.
Si intende..
 
U

Utente Cancellato 56861

Ospite
Trovo che a volte le vostre risposte siano di una supponenza esagerata. Sberleffi e prese in giro fra colleghi sono all'ordine del giorno nella nostra categoria ma, mi perdonerete la schiettezza, a volte capisco i clienti che vogliono stare alla larga da agenti immobiliari strafottenti e purtroppo spesso per colpa di qualcuno va di mezzo una categoria intera.
Detto questo, Se la mia domanda non era chiara, bastava dirlo perchè forse l'ho articolata male. Ma per chiudere il discorso, ho risolto lo stesso. La decisione di modificare il contratto andrà comunicata dal nuovo proprietario all'inquilino spiegando che il contratto, con scadenza il 30.08.2022, diverrà da 3+2 a transitorio 18 mesi, non ci saranno modifiche economiche (ovviamente) e la scadenza non subirà variazioni. Il nuovo contratto partirà dal giorno del rogito. Ho riassunto quello che mi è stato comunicato dall'associazione piccoli imprenditori e dall'agenzia delle entrate. Per i dettagli , poco importa perchè tanto non interessa nessuno.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto