1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. elbacasa

    elbacasa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti, c'è qualcuno che sa aiutarmi ? sto trattando un immobile in Costa Azzurra, il compratore è italiano ma essendo in Francia dovrò regolarmi con il regime francese sapete come funziona ?? per me è la prima volta Grazie a tutti
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    contatta @andrea boschini
     
  3. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    La legge francese è quasi uguale a quella italiana, non a caso il nostro codice civile proviene dal code napoleon. Anche la legge notarile è quasi identica. Mi sembra di ricordare solo che in Francia si deve depositare preventivamente la somma destinata all'acquisto direttamente al notaio che provvederà al pagamento. Suggerisco di prendere contatto con il notaio francese.
    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara
     
  4. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    concordo con " un povero notaio :triste:...un piatto di minestra da me lo trova sempre...e' na battuta eh :risata: " , in Francia devi versare/o ricevere la somma , ma con una differenza sostanziale , il diritto al ripensamento... ( se non erro sono 20 giorni, dove l'acquirente puo' anche decidere di non comprare piu' ). Versata la somma, il notaio provvedera' a tutte le verifiche e a pagare eventuali creditori ( ex. il condominio..o le tasse ). Verifica le eventuali plusvalenze ( le tasse non sono basse ) , a settembre son cambiate ancora.
    L'acquirente non paga le commissioni ( loro si che sono avanti )... se vuoi reinvestire posso proporti diverse opportunita' ;) francesi
     
  5. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Accetto il piatto di minestra! Se mi inviti ti farò fare bella figura e cercherò di comportarmi bene.
    Quanto alle notizie francesi sono molto interessanti: mi spiace che i rappresentanti della mia categoria faccino spesso solo una battaglia di retroguardia e non prendano iniziative per leggi di modernizzazione della professione alla stregua del Notariato d'oltralpe. Questo nell'interesse non solo della categoria ma principalmente dei cittadini
    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara
     
    A Tobia, La Capanna, Antonello e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  6. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Sono curiosa di sapere cosa fa un notaio quando si comporta male...
    Non so scambia gli appartamenti dei rogiti... quello con il monolocale al pianterreno si ritrova allo stesso prezzo l'attico quadrilocale... e viceversa....
    Scambia le persone nei testamenti...
     
  7. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Purtroppo l'errore è sempre dietro l'angolo, specie per una attività così formale in cui il minimo disguido crea danni a qualcuno. Gli errori sono inevitabili, anche tenendo conto che il notaio non può fare da solo o controllare tutto e deve avvalersi di dipendenti. Il segreto è quello di rendersi conto dell'errore immediatamente, chiedere scusa, e procedere subito, a proprie spese, a rimediare al disguido, senza nascondersi dietro alla denuncia alla assicurazione che con le sue lungaggini burocratiche aggraverebbe il danno del cliente. Occorre onestamente dire che però molte volte l'errore del notaio non esiste, ma è un tentativo del cliente di lucrare qualcosa ai danni del notaio ritenuto "solvibile".
     
    A Tobia, andrea boschini e ludovica83 piace questo elemento.
  8. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    :triste: :triste: :triste: Domani chiamo l'Amministratore e chiedo se la pensa come te...
    Visto che scappa... inizio ad avere i miei dubbi...
     
  9. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Non so che c'entra l'Amministratore: la mia osservazione faceva riferimento ad incresciosi errori di uno studio notarile. Cmq va umanamente compresa la tentazione del notaio: siamo tutti assicurati e ad ogni lagnanza è facile lavarsene le mani facendo la denuncia alla assicurazione e aspettare che se la vedano loro. Se poi si aggiunge la circostanza che dalle clausole del contratto di assicurazione è inibito qualsiasi rapporto tra notaio e presunto danneggiato successivamente alla denucia, si comprende perchè il notaio dia l'impressione di "scappare". Io non sono di questo parere, ma a me sono capitate poche lagnanze e solo da poche centinaia di euro. Onestamente non so che farei di fronte a una richiesta di danni per somme ingenti.
    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara
     
  10. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ho capito benissimo il tuo pensiero. Se fosse applicato da tutti ci sarebbero meno problemi... e soprattuto più onestà e fiducia...
    Ci sono un sacco di professionisti che sbagliano, ma nascondersi dietro un dito, come tu dici, significa solo lavarsi le mani... (come sta facendo un'amministratore che conosco).
    Cmq buonanotte... domani intensa giornata. Ciao!
     
  11. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Vorrei aggiungere che il venditore deve presentare al notaio un certificato ,rilasciato dall'amministratore del condominio, che dichiara
    l'inesistenza di contenziosi fino al momento del rogito, e il deposito all'amministratore di una somma sufficiente a saldare eventuali pendenze successive attribuibili al venditore.
     
  12. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ..magari tutti i tuoi colleghi fossero cosi'
     
  13. un povero notaio

    un povero notaio Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Grazie, ma lo trovo di buon senso. Basta mettersi nei panni del cliente che voleva comprare la particella 33 e invece gli abbiamo trasferito la 32. In fondo la nota in rettifica costa €258. Far aspettare mesi al cliente - con tutti i problemi conseguenti perchè spesso se ne accorgono quando è già fissato il rogito per la rivendita - per non pagare € 258 mi sembra sproporzionato.
    Notaio Massimo d'Ambrosio - Pescara
     
  14. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ora siamo OT ;) ... Potresti aprire una discussione ad hoc... tipo " cosa ci si aspetta da un notaio e quanto invece normalmente non fa :) "
     
    A Tobia piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina