1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Un mio amico ha acquistato un appartamento.
    Dopo il rogito è venuto a conoscenza che la la facciata del palazzo ha avuto grossi problemi conclamati, attualmente non presenti, ma non risolti completamente. In passato una parte della facciata in cortina è caduta giù e l'hanno sistemata lasciando però la restante facciata potenzialmente a rischio. Ad occhio nudo non si riusciva a vedere tale difetto della palazzina, almeno per un profano. Il venditore si è guardato bene di omettere tale problematica, che a detta dell'amministratore, con molta probabilità, si ripresenterà. Gradirei sapere dagli esperti se ciò può essere ritenuto un vizio occulto e quindi se il mio amico ha la possibilità di diffidare il venditore qualora si rendessero necessari dei lavori, probabilmente molto costosi, da effettuare in un prossimo futuro.

    Grazie per l'aiuto

    Saluti

    Luigi A.
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Da quanto dici, il venditore avrebbe dichiarato la presenza di tale problema...oppure intendevi che si è guardato bene dal farlo presente...
    Se lo ha detto, ha fatto bene ed allora professionalmente corretto, se non lo ha fatto mancanza di professionalità, ma direi che prima della professionalità esiste la lealtà con se stessi...senza dimenticare che in questo caso vi sono rischi che possono compromettere anche l'incolumità delle persone...
    Infine, il vizio occulto si verifica anche all'atto del rogito, dove non vengono dichiarate problematiche conosciute e non enunciate...e l'atto diventa nullo...(in realtà lo è nel momento in cui si viene a conoscenza, già dal momento del compromesso)...
    Per la diffida, penso che il professionista si stia presentando da solo è questo rimane a suo carico..perchè nel momento della trattativa dovesse succedere qualcosa, diventa responsabile per omessa comunicazione di un evento che può risultare grave per l'incolumità delle persone...
    Sentire un legale di fiducia, a questo punto, non fa altro che tutelare la parte acquirente...
     
  3. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Intendevo che l'acquirente NON è stato avvisato dal venditore di tale "vizio" dell'immobile. Il mio amico è preoccupato in quanto l'amministratore ha detto che con ogni probabilità la cosa può accadere di nuovo. In effetti i problemi sono 2, l'incolumità di soggetti terzi in caso di altri "crolli" e le spese da sostenere per il rifacimento totale della facciata, che dovrebbo aggirarsi intorno ad e. 25.000 ad appartamento! Volevo chiedere, inoltre, quale è la tempistica per un eventuale diffida al venditore, non per annullare l'atto ma per richiedere un sostanzioso contributo al venditore per i futuri costi di ristrutturazione della facciata.

    Grazie e saluti

    Luigi A.

    P.S.

    Dimenticavo, nella trattativa di vendita è presente anche un mediatore, regolarmente pagato da parte dell'acquirente.

    Inoltre, la compravendita è avvenuta tra privati e non direttamente con il costruttore.
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Questa è già una condizione di pericolo annunciato...non andrei oltre e lo metterei come condizione per arrivare al rogito...non prenderei la proprietà di un immobile con tali criticità che possono rendermi responsabile in solido al problema...:shock:

    Confermo che non lo porrei un mio problema...la parte venditrice deve cedermi l'immobile privo di vizi e difetti...in particolare privo di situazioni che possono mettermi in situazioni di pericolo sia per me che per terzi...

    Non perderei tempo...il tempo necessario che mi ha messo a conoscenza del problema e farei immediatamente una comunicazione che ponga come condizione vincolante che l'immobile risponda a tutti i requisiti urbanistici edilizi, compreso quelli igienico sanitari e di sicurezza...nel particolare di staticità...;)
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... sai che sono brontolone, accettami così, .....

    Prima di rispondere, leggi bene la domanda: il rogito è già stato fatto, temporibus illis.

    Qui il problema è tutto legale, non tecnico: lasciamo ad iìognuno il proprio mestierre.
     
  6. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Si', purtroppo il rogito è stato già effettuato e, ingenuamente, non è stato contattato preventivamente l'amministratore ed il mediatore oltre a mettere una fretta disumana nel far firmare la proposta di acquisto, non ha fatto niente altro. Bravissimo invece a "rassicurare" e a spillar soldi....

    Saluti

    Luigi A.
     
  7. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ok...nessun problema, non ti prendo per brontolone o altro...mi accorgo in ritardo del rogito già effettuato... credo che errare nell'interpretazione sia umano...o no?... Non capisco cosa intendi lasciare ad ognuno il proprio mestiere... se alludi alle mie risposte, allora ti posso tranquillizzare che non ho mai preso il posto di nessuno e tanto meno mi arrogo il titolo non mio...soltanto che quello che cito è riferito a norme e codici... nulla di più...
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Semplicemente che la domanda riguardava un aspetto tipicamente legale ....
    poi sbagliare umano, perseverare ... un pò meno... ma la vigilia di Pasqua è tutto più comprensibile. Ciao :stretta_di_mano:
     
  9. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Non capisco cosa intendi ... se questo è riferito al sottoscritto... lascio stare non entro in polemica... ricordo soltanto che se una persona si esprime in qualcosa, penso che lo faccia consapevole di ciò che dice... in ogni caso lascio l'argomento e non ho alcuna intenzione di polemizzare...pasqua o no... io parlo soltanto a ragione delle mie conoscenze, legali (per ciò che ho conoscenza) tecniche (per quel poco che conosco) ...per il resto ognuno è libero di dire ciò che crede, sempre che sia cosciente di ciò che esprime...
     
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non volevo protrarre la polemica, solo farti notare che avevi perseverato per due volte, con due risposte successive, nell'errore .... di interpretazione, credendo che l'acquisto e rogito fossero ancora al di là da venire.

    Non dubito delle tue competenze professionali, ma accetta anche qualche volta qualche tono scherzoso..... di cui io sono certamente conscio. Capita a tutti una svista, ma se questa è così difficile da riconoscere, il problema non è di chi te lo fa notare.
    Spero che anche questo chiarimento non susciti ulteriori code. e Spero non arrivi il terzo "non capisco..."
    Forse ti dovevo questa risposta attraverso un messaggio privato, ma mi è più sbrigativo così.
    Buon lavoro.
     
  11. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non capisco: un amministratore di condominio è a conoscenza che una facciata del fabbricato che amministra è in pericolo di crollo e non fa una riunione di condominio per risolvere il problema con tanto di verbale agli atti. Ci sono motivi per la procura della repubblica altro che un vizio occulto in un rogito.
    Se invece ci sono state delle riunioni di condominio senza portare alla soluzione l'amministratore di condominio doveva denunciare il caso per pericolo pubblico e ciò avrebbe comportato l'obbligo dell'intervento risanatore in tempi brevi.
     
  12. LUIGI07

    LUIGI07 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho letto velocemente i verbali, il più recente risale al 2008. Da tali atti però non si dovrebbe evincere nessun particolare pericolo ma soltanto gli importi dei preventivi e i lavori effettuati. Gli unici interventi, che a breve si effettueranno, sono quelli relativi ai soprabalconi, ma a detta dell'amministratore la cosa è di natura esclusivamente estetica ed i costi dovrebbero essere piuttosto bassi. Il legale interpellato, ritiene che non si può procedere in nessun modo, neanche inviare una lettera cautelativa, in quanto non emerge nessun indizio di pericolo nei suddetti verbali. Mah....

    Saluti

    Luigi A.
     
  13. carbisig

    carbisig Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A questo punto mi pare di capire che:
    se il pericolo c'è (dimostrato) e l'amministratore del condominio ne parla in giro ma non ha fatto il suo dovere è quindi il responsabile della situazione ed i condomini devono attivarsi al più presto....... Se il pericolo non c'è l'amministratore del condominio che ne parla in giro è un irresponsabile .......
    Infine chi ti ha venduto l'immobile, solo se conosceva il pericolo certo convalidato, non chiacchiere, doveva avvisarti prima del rogito.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Assolutamente d'accordo con Carbisig.

    Con solo delle chiacchiere non si va da nessuna parte.

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina