1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MARIO_RM

    MARIO_RM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno scrivo su questo forum poiché ho bisogno di un consiglio sincero e professionale poiché sto acquistando casa per la prima volta e credo di esser incappato nell'incapacità o comunque, nella mala furbizia di qualche agente immobiliare, ma vengo subito al dunque: circa due mesi fa ho fatto una proposta per un appartamento che mi interessava e la proposta è stata accettata.......l'appartamento ha un piccolo problema di difformità catastale in quanto il venditore di casa ha buttato giu' un tramezzo che divide il corridoio dal soggiorno creando un open space più grande.
    Premesso ciò la casa è stata messa in vendita col tramezzo modificato (con tanto di foto nell'inserzione) ed io l'ho vista e mi è piaciuta cosi'.
    Adesso a pochi giorni dalla perizia della banca per il mutuo, l'agenzia immobiliare mi chiama e mi dice che la venditrice di casa vuole "rialzare il muro" con il carton gesso far fare la perizia e poi riabbatterlo poiché la CILA in sanatoria costa troppo e non gli sembra il caso (cila + penale post opera= 2500€); ed inoltre l'agenzia afferma che devono vendermi casa come da piantina catastale (quella vecchia che aveva il tramezzo) ed ecco perchè rialzano il tramezzo.

    Adesso le domande che vi pongo sono......
    1) E' corretto quello che sta facendo l'agenzia e la venditrice? Possono farlo?
    2)In che modo mi posso tutelare?
    3) Se procedono in questo modo mi troverò io il problema in futuro giusto?

    IN ATTESA DI UNA RISPOSTA.
    GRAZIE>!
     
  2. Capricorn

    Capricorn Membro Junior

    Agente Immobiliare
    In realtà la venditrice deve venderti un appartamento che sia regolare.
    Diciamo che questo è un "escamotage" che fa la proprietaria per non sobbarcarsi i costi di regolarizzazione.

    Il problema di regolarizzarlo te lo ritroverai tu un domani, quando magari dovrai rivenderlo.

    Io al tuo posto, pretenderei che la venditrice faccia tutta la pratica in modo tale da farti acquistare l'alloggio così come ti era stato proposto dall'agenzia.
     
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Certo il problema lo avrai in futuro perché di fatto ripristinano la parete. Ma queste cose dovevano venir fuori prima e dovevano istruire subito la pratica. Ora tu hai visto l'immobile senza parete e per comprarlo con la conformità é onere della proprietà fare la sanatoria e aggiornare la piantina catastale.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  4. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Hai evidenza di come era suddivisa la casa quando l'hai vista?
    Planimetrie commerciali, annunci con foto, descrizione sulla proposta...
     
  5. MARIO_RM

    MARIO_RM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok.grazie per la risposta vorrei sapere se è vero quello che mi ha detto l'agenzia: ovvero che sono tenuti a vendermi l'appartamento come da piantina catastale "vecchia" oppure come asserisco io......che me lo devono vendere come l'ho visto e mi è piaciuto.
    Come posso tutelarmi? Posso venire meno alla proposta d'acquisto appellandomi al fatto che la casa devo comprarla "come vista e piaciuta"?
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Loro sono tenuti a venderti quello che ti è stato promesso e che tu hai visto.
     
    A mata, Capricorn, Sim e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. MARIO_RM

    MARIO_RM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Allora innanzitutto l'agenzia mi ha dato la planimetria catastale e l'atto di vendita di come era la casa all'inizio (quindi col tramezzo che la signora ha poi buttato giù)....mentre sul sito dell'agenzia si vende la casa (con tanto di foto) col tramezzo tagliato. In mano ho solo le foto dell'annuncio e la proposta con scritto come vista e piaciuta.
     
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prima o dopo la sottoscrizione della proposta?

    Ok

    E' riportata una descrizione dell'immobile?
     
  9. MARIO_RM

    MARIO_RM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino


    Mi ha dato la documentazione prima della proposta previo assenzo della venditrice.
    La descrizione dell'immobile è riportata ma non si parla di tramezzi da sanare o altro.
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io chiederei un incontro con la proprietà e l'agente immobiliare, dove spiegherei a chiare lettere che la casa è stata vista senza tramezzo difforme dalla planimetria, che a te piace così e che pertanto chiedi la regolarizzazione, come giusto che sia. Avrebbero dovuto dirtelo da subito se non era loro intenzione sanare la cosa, quindi avrebbero dovuto mettere la parete di cartongesso prima di portare i clienti. Poi vedi tu.
     
  11. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Hmmm... preferivo dopo.
    Sicché eri a conoscenza della difformità tra planimetria e stato dei luoghi?
     
    A Sim piace questo elemento.
  12. MARIO_RM

    MARIO_RM Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ero a conoscenza di questa difformità, prima l'agenzia aveva detto che avrebbe fatto la CILA adesso si è resa conto che costa troppo alla signora e vuole ovviare col tramezzo fittizio......che posso fare?
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Perché non hai fatto scrivere che bisognava sistemare la planimetria nello stato di fatto?
     
    A Tobia piace questo elemento.
  14. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Innanzitutto la questione e' di tutta responsabilita' della parte venditrice.

    Dubito che l'agente sia in malafede, rischiando cosi', di far saltare la propria vendita.

    La questione e' di carattere pecuniario.

    I venditori a casa loro possono togliere e rimettere i tramezzi che vogliono e decorarli ed utilizzarli e non, come piu' gradiscono.

    Gli acquirenti dal canto loro, sono legittimati, a non voler procedere ad acquistare un immobile, che si trova non conforme.

    Bisogna decidersi.

    Quindi delle due l'una.

    O si tratta e si giunge ad un accordo per sistemare il tramezzo, oppure ciascuno a casa sua.

    Con lo "strascico" che ne conseguira'.

    La proposta accettata, che attende due mesi, prima di entrare nel "vivo".
    La mancanza di alcun riferimento, da parte tua, del compromesso, induce a pensare che non vi sia stato alcun acconto da te versato.

    Che il saldo, con la parte (consistente) di mutuo, quindi, verra' corrisposta direttamente all'atto.

    Ci dirai..

    Manca l'ultimo tassello a chiarire, nella sua completezza, il quadro fattuale.

    Ovvero l'entita' dello sconto rispetto alla richiesta iniziale. Pubblicizzata.

    Frattanto che si attendono queste info, ti occorra sapere che molto spesso, nelle compravendite, tra contraenti, bisogna avere reciproca tolleranza.
     
    Ultima modifica: 24 Novembre 2015
    A Sim piace questo elemento.
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
  16. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se si tratta di un semplice tramezzo interno me sembra uno sproposito una CILA in sanatoria a 2500 €.
    Secondo me c'è qualcos'altro da nascondere.
     
  17. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non è affatto uno sproposito,
    Lo sblocca italia ha alzato la sanzione per la CILa in sanatoria a 1000 euro, in più ci sono 254 euro di reversali.
    in pratica il tecnico prende 1000 euro lorde + IVA e il resto sono tasse e multe
     
    A Umberto Granducato e Sim piace questo messaggio.
  18. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non credo nella malafede dell'agente in quanto se ho capito bene c'è stato un ripensamento della parte venditrice nel non voler effettuale la sanatoria perchè più costosa del previsto. Anche l'agente si è visto cambiare le carte in tavola e credimi succede spessissimo e a rimetterci la faccia siamo sempre e solo noi.
    Sono casi abbastanza comuni e se sapessi subito che il venditore non ha intenzione di sanare lo metto in chiaro e distribuisco documenti con lo stato dei luoghi conforme in modo che l'acquirente è consapevole di cosa acquisterà e come. In questo caso c'è stato un ripensamento che per te potrebbe implicare spese aggiuntive. Dovrai comunque ristrutturare l'immobile e fare pratiche urbanistiche? Se "si", muro più muro meno puoi chiudere un occhio, in fondo è l'immobile che ti interessa. Se "no" cambia tutto e chiederei un incontro tra le parti e il mediatore (che dovrà mediare) e trovare un punto di incontro anche economico. Solitamente ci si mette d'accordo, una soluzione la si trova sempre.
    Ah, la spesa è congrua.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  19. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Legge 11 novembre 2014 n. 164 (G.U. S.O. n. 261 dell’11/11/2014) è stato convertito con modifiche il decreto legge 12 settembre 2014 n. 133 (c.d. Sblocca Italia)
    CIL e CILA: sanzioni (art. 6, comma 7)
    Sale da € 258 ad € 1.000, la sanzione pecuniaria per la mancata presentazione della CIL o della comunicazione asseverata;
    Per un semplice tramezzo non si applica mai il massimo; tra bolli e diritti di segreteria non si arriva a 100 €.
    Io verificherei se conviene sanare dividendo eventualmente a metà le spese e non dover demolire successivamente il tramezzo per riportarla alla situazione che a te piace.
    P.S. metti in conto comunque anche il costo per la modifica alla planimetria catastale dell'immobile
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  20. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non so come funziona altrove ma qui a Roma la multa non è "fino a", è proprio 1000 euro
    Più 250€ di reversale
    Più 1,24€ di diritti di segreteria
    Più 50€ di reversale per il catasto come giustamente ricordi tu

    Se invece la CILA fosse in corso d'opera la sanzione sarebbe 1/3 di 1000€ cioè 333€
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina