1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. zumba72

    zumba72 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti (e scusate l'ignoranza in materia).

    Ho acquistato una casa con un discreto terreno (1500 mt circa) e ho fatto un preliminare per un terreno attiguo di altri 2000 metri.
    Abbiamo scoperto che il terreno che acquisto a parte è confinante con quello di un coltivatore diretto che teoricamente (anzi praticamente) ha la prelazione.
    A questo punto vi chiedo, come mi devo comportare? ho già fatto il compromesso e teoricamente ho l'atto ad agosto.

    Il punto è, mia moglie sta per licenziarsi da un lavoro pertanto si pensava di farla iscrivere come coltivatrice diretta (sarà anche proprietaria del terreno assieme al sottoscritto), è una cosa fattibile??? considerate anche i tempi ristretti. In quel caso avremmo anche noi la stessa prelazione facendo l'atto della casa prima (aprile)

    Quali sono i costi per essere coltivatori diretti? chissà che poi non ci piaccia e diventeremo contadini veramente, in fondo avremmo poi circa 3500 metri di terreno che per me non sono pochi!

    grazie a tutti
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Iscriversi alla coldiretti non serve dato che il coltivatore agricolo deve anche essere in attività.
    La casa è esclusa dalla prelazione e lo è anche il terreno circostante (1500 mq) se è un'unica perticella classificata ente urbano.
    Per l'altro terreno dovete notificare al coltivatore confinante il preliminare e chiedere se è interessato all'acquisto, se non è interessato potete procedere con il rogito in caso contrario perdete il terreno.
     
  3. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ...sono d'accordo con Robero e poi credo che serva anche un minimo di terreno per avviare una PPC. Magari alzerei il valore del terreno agricolo e abbasserei il valore della casa......magari poi non interessa al confinante che pero' ha la prelazione solo se ha tutti i requisiti .
     
  4. Greta Phlix

    Greta Phlix Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per godere delle agevolazioni fiscali riservati ai coltivatori diretti temo non siano sufficienti 3500mq di terreno .. almeno qui in umbria ci vogliano dai 6 à 7 ettari (anche in affitto).
     
  5. zumba72

    zumba72 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A me non interessano agevolazioni... mi interessa solo il terreno.
    Cmq l'idea di alzare il prezzo è interessante, tantopiù che di quel tereno non è più disponibile nemmeno l'indice di fabbricabilità pertanto....

    in ogni caso grazie di tutto, ma valuteremo comunque l'idea di diventare contadini, tutto sommato non mi dispiace!

    buon lavoro
     
  6. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In alcune zone la dimensione del terreno per civentare coltivatore direetto è rapportata al tipo di coltura: ci vogliono ettari per fare un frutteto ma poche migliaia di mq per coltivare piante particolari essendo comunque coltivatori diretti a pieno titolo
     
  7. mauri62

    mauri62 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    scusate se mi intrometto ma in questi giorni mi sta capitando di acquistare un villino con terreno agricolo circostante di circa mq 3500;
    vollevo chiedere, a voi esperti se posso avere problemi circa il diritto di prelazione sul terreno circostante da parte di un confinante coltivatore diretto.
    vi ringrazio anticipatamente...maurizio
     
  8. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non per il terreno che costituisce la corte del fabbricato, si per eventual ialtre particelle classificate agricole.
    Fai una visura catastale del terreno, se risulta tutto ente urbano il problema prelazione non si pone.
     
  9. mauri62

    mauri62 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie mille per la cortese sollecitudine...
    volevo chiedere inoltre nel caso dalla visura terreni risultassero agricoli, potrei eventualmente farle accatastare come corte del fabbricato prima di procedere all'intestazione ( rogito notarile)?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina