1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. faustina

    faustina Membro Junior

    Privato Cittadino
    se si acquista un immobile da una società e si decide di dare un acconto subito e poi dopo 6 mesi il saldo,nel caso che durante i 6 mesi la società fallisca,si perde la caparra e il diritto di acquistare l'immobile,oppure c'è qualche tutela in tali circostanze?
    grazie
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, la domanda non è molto chiara perchè non è specificato se :
    1- la società ( non impresa di costruzione) vende un suo immobile come bene patrimoniale
    2 - la società è una impresa di costruzione che vende un immobile in costruzione
    3 - la società è un impresa di costruzione che vende un immobile già costruito
    comunque le risposte sono per l'opzione :
    1 - se acquisti l 'immobile ti conviene versare un minimo acconto e oltre a registrare il preliminare di vendita, procedere anche alla trascrizione dello stesso così da poter accampare diritti di opposizione in una eventuale procedura fallimentare, resta comunque il fatto che è un operazione con i suoi rischi, entrare in un ginepraio del genere ti comporta sempre scocciature, eventualemente sarebbe anche il caso di prendere informazioni sulla solidità dell'azienda.
    2 - in questo caso la legge obbliga il venditore ( impresa di costruzione ) ad emettere e consegnare contestualmente alla sottoscrizione del contratto preliminare una fideiussione di importo pari alle cifre versate fino al rogito , per cui in caso di fallimento dell'impresa i pagamenti effettuati fino a tale data sono garantiti dalla fideiussione.
    3 - per questo caso vale la risposta data per l'opzione 1 .
    Spero di essere stato chiaro . Fabrizio
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. faustina

    faustina Membro Junior

    Privato Cittadino
    è il primo caso elencato,vale a dire trattasi di una società immobiliare che vende uno dei suoi immobili locati.
    la richiesta di acconto è del 30 %,poi il saldo dopo 6 mesi,ovviamente tutto davanti al notaio.
    dunque la cosa è rischiosa?sarebbe meglio versare tutto in un' unica soluzione?oppure dare un acconto basso?
    purtroppo però occorre tempo per smobilitare il denaro e il pagamento in tot mesi sarebbe preferibile,più che tutto subito,inoltre non credo che si accontenti di 10k.
    non ci sono leggi che tutelano in tali circostanze?oppure un'assicurazione da accendere per il periodo?
    non so cosa è meglio fare?
    non si potrebbe fare una fideiussione sui pagamenti come nel secondo caso elencato?
    grazie
     
  4. faustina

    faustina Membro Junior

    Privato Cittadino
    quello che chiedevo è se al pari degli immobili in costruzione sia possibile anche per quelli acquistati da una società immobiliare mettere in atto delle garanzie a carico dell'acquirente tipo una fidejussione bancaria.
    non ho poi ben compreso quando nella risposta datami si dice che oltre a registrare il preliminare di vendita bisogna anche trascriverlo.Cosa significa?non basta fare il pagamento dal notaio?
    grazie
     
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Partiamo da un assunto generale , l'acquisto di un immobile fino al rogito è sempre una roulette, nel senso che nel periodo finestra che intercorre tra il preliminare ed il rogito potrebbe succedere di tutto , dalla morte del proprietario alla fuga dello stesso questo in linea teorica e per assurdo, tieni presente che però nella vita tutto è possibile pensare ed è possibile che succeda, l'importante è che non ci si faccia prendere dalla paranoia ma... con le dovute cautele e garanzie si proceda con tranquillità. Acquistare un immobile da una società può portare dei rischi ma questo non significa che è rischioso sempre e comunque , pensa per esempio all'acquisto di una macchina nuova , vi sono gli stessi rischi ... potrebbe fallire la concessionaria o addirittura la casa costruttrice... nel tuo caso tu devi procedere all'acquisto di un immobile da una società immobiliare, la quale società ti ha dato delle condizioni per l'acquisto dell'immobile e tu di contro hai reso un'offerta per l'acquisto dell'immobile , avete quindi creato le condizioni di una trattativa, base fondamentale di tutte le operazioni commerciali ... è all'interno di questa trattativa che tu porrai una serie di condizioni che riterrai valide ed opportune per concludere la compravendita ( la fideiussione a garanzia , l'importo dell'anticipo e altro ) se raggiungere un accordo che sarà soddisfacente per entrambi ... allora la compravendita ci sarà, altrimenti ... sarà per una prossima volta. In merito al discorso della trascrizione del preliminare di vendita ... trascrivere un atto significa renderlo di evidenza pubblica, la cosa sostanzialmente non cambia l'efficacia del contratto in sè, nè ne altera gli effetti , ti offre solo la possibilità che in caso di problemi tu ... grazie alla trascrizione del preliminare, sei privilegiato riguardo la tutela dei tuoi diritti, rispetto ad altri . Fabrizio
     
    A Manola 62, Sim e Antonello piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina