1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sono abbastanza disperata, per cui ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi...:triste:
    Nel 2007 ho acquistato un immobile ancora in costruzione il cui annuncio in agenzia immobiliare parlava di trilocale su 2 piani..in realtà (lo scoprii solo il giorno del preliminare) sulla carta c'era scritto bilocale+sottotetto; ebbene ovviamente il sottotetto è agibile ma non abitabile, l'impresario che me l'ha venduto (che poi è pure il costruttore) mi aveva rassicurata dicendo che andavo a fare sicuramente un affare in quanto non solo mi teneva (lievemente:rabbia:) più basso il prezzo della casa ma inoltre il piano di sopra, registrato a catasto come sottotetto, mi avrebbe fatto risparmiare sull'ICI e altre tasse. mi disse che con un condono avrei potuto mettere tutto in regola e mi disse anche che potevo ricavare 2 stanze e un bagno in quel sottotetto, mi fece anche le opere murarie, mi costruì le pareti creandomi appunto 2 stanze, mi tirò i fili dell'elettricità, riscaldamento etc e mi mise gli allacci+sanitari e mi fece il bagno (queste opere le fece lui ma di scritto non c'è nulla, quindi potrei anche averle fatte io, anche se non è così:occhi_al_cielo:). Mi disse inoltre di star tranquilla che mai nessuno sarebbe venuto a controllare se io al piano di sopra ci dormissi o ci deposatassi solo roba vecchia..io, inesperta e ingenua, mi fidai e acquistai l'immobile con un mutuo di 30 anni al 100% che sto pagando da 3 anni circa. Morale della favola (sembra una barzelletta!), questo costruttore-impresario ha recentemente fatto un esposto-denuncia (credo si chiami così) contro non solo il mio appartamento ma anche verso quelli dei miei vicini che hanno la stessa situazione, credo che l'esposto sia stato fatto verso tutto l'edificio..sorvoliamo sulle motvazioni che hanno spinto questo simpatico cittadino a fare questa denuncia perchè proprio appaiono incomprensibili:shock:! io e mio marito, tra l'altro, abbiamo messo già la casa in vendita da 6 mesi, e ora con questa "novità" non sappiamo più cosa fare..so che quando si compila il preliminare (o cmq nell'atto notarile) viene scritto che l'immobile venduto è in regola e non è stato oggetto di denuncie-irregolarià (la frase precisa non la ricordo), quindi non posso vendere l'immobile altrimenti dichiarerei il falso?:shock: sono incastrata qui in questa casa e me la devo tenere per forza? è possibile che se un privato cittadino fa un esposto, e nessuno è entrato in casa mia a verificare come stanno le cose, io allora non posso più vendere la casa? cosa dovrei fare? fare domanda di sanatoria? magari il mio sottotetto non è neppure sanabile..e chissà quanto costa sanarlo? e chissà quanto tempo ci vuole..sono disperata!!:triste: non è possibile mettere nell'atto notarile o nel preliminare che l'acquirente si accolli le spese di un eventuale sanatoria? insomma non si può evitare di dichiarare il falso nel preliminare e nell'atto di rogito dicendo come stanno le cose? immagino che così facendo le probabilità di vendere l'immobile siano meno di zero..:triste: Sono abbastanza abbattuta per la situazione, se avessi saputo prima come stavano le cose ovviamente non avrei acquistato, ma purtroppo chi fa questo mestiere è forte di anni d'esperienza....:rabbia: Per favore datemi qualche notizia positiva...:occhi_al_cielo:
     
  2. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    hai imparato che forse nell'acquisto di una casa è meglio fare i passi giusti e magari spendere qualcosa facendosi aiutare da dei professionisti che sappiano dare buoni consigli.

    Adesso chiedi consiglio a due professionisti (e mi meraviglio che tu non ci abbia pensato prima!): un avvocato esperto di diritti reali e un arch/geo/ing esperto.

    la situazione per intero non la conosciamo (nemmeno i motivi dell'esposto e la situazione attuale) ma:
    la casa dovrebbe essere vendibile comunque come ab. + sottotetto. se sono stati fatti lavori abusivi andranno demoliti con permesso di costruire a parziale sanatoria.
    in alcune proposte di acquisto (e io lo consiglio sempre) si scrive "libera da cause e contenziosi di qualsiasi natura", se il promissario acquirente non la scrive sulla proposta, la puoi anche accettare perchè al di là dell'irregolarità che potrà cmq essere eliminata prima del rogito, le responsabilità penali sono solo tue e non del promissario acquirente.

    Valuta anche l'opzione di aspettare ancora qualche anno e fare un recupero abitativo dei sottotetti se possibile.
    In alternativa valuta se adesso non puoi sfruttare l'art 2 della LR13/09 (cd. Piano casa) per rendere agibile anche la parte di sottotetti.
     
  3. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Di sicuro questa esperienza mi ha insegnato parecchie cose..ora vorrei solo chiudere ed archiviare definitivamente la faccenda, in questa senso vendere e andarmermene vorrebbe dire mettere una fine a tutto. Solo, vorrei fare le cose correttamente, evitando di rischiare di trovarmi una denuncia poi da chi compra il mio immobile..

    Tu dici "se sono stati fatti lavori abusivi andranno demoliti con permesso di costruire a parziale sanatoria"..ma io in questo sottotetto ci vivo!!!:shock: come faccio a demolire tutti i muri?? mica posso avere un'open space con camera matrimoniale e dei bimbi insieme, pure vista bagno...:shock:

    L'idea di aspettare "qualche anno" mi rende ancora più triste..2 mesi fa abbiamo firmatp un preliminare per una nuova casa..non ci aspettavamo questo esposto..quindi devo sospendere la vendita del mio immobile rinunciando così anche alla nuova casa?:triste: Non posso sapere già ora se il mio sottotetto può rientrare nel "recupero dei sottotetti" o nel "piano casa legge 13/2009? L'unica soluzione è sistemare l'abuso? non posso passare "la patata bollente" all'acquirente magari facendo uno sconto sull'acquisto della casa? non so più cosa pensare....:confuso:..sentire avvocato e geometra? potessi pagarli l'avrei già fatto...
     
  4. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    chiama un geometra o, dal mio punto di vista meglio, un architetto (per completezza di informazione potrebbe andare bene anche un ing civile) e chiedi se è applicabile al tuo caso l'art. 2 della LR 13/09 (sei in lombardia, vero?).
    costerà poco la consulenza e almeno puoi valutare se e come vendere.
    chiama un professionista della tua città o della tua zona con esperienza di edifici o in ogni caso con esperienza non solo negli interni.
    se è fattibile il recupero fatti fare un prospettino relativo ai costi di oneri, opere e parcelle e poi valuta il da farsi.
     
  5. giastmi03

    giastmi03 Membro Junior

    Privato Cittadino
    farò come dici tu..si sono in lombardia...grazie...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina