• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andr€a

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao... ho scoperto che la casa che sono interessato sulla mappa risiede su un'area a rischio idrogeologico moderato...

C'è la possibilità che la banca non passi il mutuo?

La casa è a circa 300m da un piccolo fiume che 40anni fa è straripato (i danni che ha fatto non gli conosco), non so in che modo ma pare che abbiano fatto dei lavori...

c'è possibilità che il vincolo sia tolto dopo una perizia?
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
a parte gli scherzi, dalla foto mi sembri giovane e quindi mi permetto di darti il consiglio da "vecchio".
1) Se il fiume è già straripato tempo fa, è molto probabile che lo faccia ancora.
2) presumo che tu la casa la compri e la voglia tenere un po' di tempo, diciamo 30 anni?
3) pensi che nei prossimi 30 anni (che sono lunghi, fidati) il fiume non possa più straripare?
4) se non puoi proprio farne a meno, senti prima un'assicurazione. Se non coprono l'alluvione o se te la fanno pagare quanto una mercedes ogni anno, capisci che c'è qualcosa che non va.

Te lo dico perchè quando ho sentito qualche intervista di gente che aveva la casa sotto il ponte di Genova e diceva che stava ancora pagando il mutuo, il mio pensiero, oltre a "poverini hanno perso tutto", è stato "ma perchè caxxo vai a comprare una casa sotto un ponte?"
Stessa cosa per chi comprasse case non antisismiche in zone sismiche.
 

andr€a

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie per la risposta... il mio progetto è di rivenderla dopo qualche anno... se scoprissi che non sia sicura non la comprerei mai.. La mia domanda non era tanto se è giusto rischiare comprando casa sotto un ponte o ai piedi dell'Etna, più che altro da un punto di vista burocratico... cioè se possa essere cambiato il grado di rischio in quella zona...

ps: magari lo straripamento è stato causato da incuria nella zona... cmq nello storico del comune c'è scritto che era stato richiesto sistemazione per quell'area.... 1980
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Grazie per la risposta... il mio progetto è di rivenderla dopo qualche anno... se scoprissi che non sia sicura non la comprerei mai.. La mia domanda non era tanto se è giusto rischiare comprando casa sotto un ponte o ai piedi dell'Etna, più che altro da un punto di vista burocratico... cioè se possa essere cambiato il grado di rischio in quella zona...

ps: magari lo straripamento è stato causato da incuria nella zona... cmq nello storico del comune c'è scritto che era stato richiesto sistemazione per quell'area.... 1980
Non so come funzionano i vincoli idrogeologici. Mi farebbe strano che lo togliessero. Tieni conto che se il mutuo è piuttosto basso rispetto al valore della casa il perito può soprassedere su tante cose, se si avvicina al 100% di solito diventa più pignolo.
Alla peggio proposta subordinata al mutuo e ci provi.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
se il suo scopo, obbiettivo e progetto è quello di acquistare e poi di ri-vendere > le stesse perplessità che si pone lui ora le avranno anche coloro che si presenteranno per la successiva cessione.
in parole povere quel vincolo diventa anche un ostacolo per la commerciabilità, non solo attuale, ma anche futura.
....senza nulla togliere ai rischi concreti che vi sono
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
se il suo scopo, obbiettivo e progetto è quello di acquistare e poi di ri-vendere > le stesse perplessità che si pone lui ora le avranno anche coloro che si presenteranno per la successiva cessione.
in parole povere quel vincolo diventa anche un ostacolo per la commerciabilità, non solo attuale, ma anche futura.
....senza nulla togliere ai rischi concreti che vi sono
si ma questa è solo una questione di prezzo. Sia quando compra che quando venderà.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Il vincolo idrogeologico (che riassume sia il rischio di frane che quello idraulico --> alluvioni e straripamenti) lo si può trovare sulle tavole aggiornate del PAI (Piano di Assetto Idrogeologico).

Queste sono le tavole più aggiornate alle quali fare riferimento, dalle quali gli strumenti urbanistici traggono i vincoli inerenti la vulnerabilità del territorio. Quindi il vincolo in questione potrebbe ancora esistere sulla tavola comunale/provinciale/regionale se datata mentre potrebbe essere stato rivisto negli ultimi tempi.

Consiglio quindi di consultare le tavole del PAI della tua regione per verificare la presenza o meno (ed eventualmente il livello di rischio) del vincolo.

Per il resto vale quanto ti è stato già scritto.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
è solo una questione di prezzo
la commerciabilità è proprio questo ......anche una questione di prezzo, legato ad un risciò intrinseco del sito.
oggi potrebbe comprare a 10, e magari tra due anni non riuscire più a vendere neppure a 10......magari perchè il mercato/le offerte arrivano a 8.
poi tutti sono liberi di mettersi una "corda al collo" ....libero arbitrio !!!!!
 

andr€a

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Il vincolo idrogeologico (che riassume sia il rischio di frane che quello idraulico --> alluvioni e straripamenti) lo si può trovare sulle tavole aggiornate del PAI (Piano di Assetto Idrogeologico).

Queste sono le tavole più aggiornate alle quali fare riferimento, dalle quali gli strumenti urbanistici traggono i vincoli inerenti la vulnerabilità del territorio. Quindi il vincolo in questione potrebbe ancora esistere sulla tavola comunale/provinciale/regionale se datata mentre potrebbe essere stato rivisto negli ultimi tempi.

Consiglio quindi di consultare le tavole del PAI della tua regione per verificare la presenza o meno (ed eventualmente il livello di rischio) del vincolo.

Per il resto vale quanto ti è stato già scritto.

Allora sono andato nelle cartine del PAI e nella carta pericolosità da alluvione da indice medio, poco frequente tr 100/200 mentre quella rischio da alluvione da r1..
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
R1 è il valore di rischio moderato (il più basso) mentre il tempo di ritorno dell'evento calamitoso è stimato in 100-200 anni (il lasso di tempo entro il quale ci si aspetta l'evento).

Quindi non è il valore minimo ma comunque l'alluvione è considerata un evento raro ma possibile.
 

andr€a

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
grazie ancora per la risposta... vediamo come si evolverà la vicenda anche perché li vicino dovranno costruire una strada, un raccordo con l'autostrada... meglio l'alluvione... :D
 

peopeo

Membro Attivo
Privato Cittadino
Consiglio quindi di consultare le tavole del PAI della tua regione per verificare la presenza o meno (ed eventualmente il livello di rischio) del vincolo.
Non è così semplice. Il PAI contiene informazioni generali che devono essere precisate dal piano regolatore comunale. Se il PRGC è aggiornato costuituisce il riferimento principale. Se il PRGC è datato bisogna guardare sia PAI che PRGC.
 

peopeo

Membro Attivo
Privato Cittadino
La mia domanda non era tanto se è giusto rischiare comprando casa sotto un ponte o ai piedi dell'Etna, più che altro da un punto di vista burocratico... cioè se possa essere cambiato il grado di rischio in quella zona...
La modifica dei vincoli geologici e idraulici è un procedimento lungo e complesso, che viene effettuato in presenza di varianti generali del PRGC in applicazione di leggi regionali. Modifiche di questo genere, ad esempio nel caso in cui la situazione sia stata migliorata con la costruzione di un argine, non vengono fatte solo per soddisfare l'esigenza di un singolo. Scordati quindi che il PRGC possa essere modificato in tempi brevi.

Valuta meglio la situazione interpellando chi conosce il territorio e magari si ricorda di ciò che è accaduto in passato e eventualmente potrebbe ripetersi. A volte non c'è rimedio, in altri casi il problema si risolve con un muretto di cinta, oppure la casa in questione potrebbe essere sopraelevata rispetto all'intorno (parli di 300 m di distanza dal corso d'acqua) e risultare localmente in sicurezza. Sono situazioni da considerare caso per caso.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve membri.. vorremmo acquistare in asta con mio marito.. ma ci chiediamo cosa vorrebbe dire.. piena proprieta 6/54... qualcuno ha esperienze?
Alto