1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti

    Nel 2010 ho acquistato un appartamento e la planimetria catastale riportava altezza 2.7 metri.
    Nel 2011 ho fatto una manutenzione straordinaria (abbattimento di muri non portanti e apertura di nuovi spazi), con relativo progetto (portato al comune) e variazione della planimetria catastale...il tecnico ha riscontrato l'altezza 2.60 metri (in tutti gli ambienti), ovviamente sul progetto ha riportato 2.6 metri.
    Considerando che l'immobile risale al 1941 e ha una sanatoria del 1985 con planimetria di un altezza 2.7 metri...che fare?
    grazie a tutti
     
  2. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Salve,
    non capisco qual è il problema, il comune ha eccepito qualcosa? Mi sembra che abbia realizzato i suoi interventi e allora qual è il senso della sua domanda?
     
  3. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie, ma l'abitabilità non deve essere 2.7 metri?
     
  4. leolaz

    leolaz Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ho visto appartamenti con h 2.05 e abitabilità......se mi telefona un potenziale acquirente chiedo immediatamente "Scusi, mi può dire la Sua statura?" :^^:
     
    A cafelab, Rosa1968, dormiente e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Sì certo il minimo consentito è 2,70 +/- 2% (tolleranza di cantiere) il che significa che può diminuire od aumentare di 5,4 cm... certo se il suo tecnico avesse messo 2,65 sarebbe stato preferibile... ma comunque se il Comune non ha eccepito nulla... non vedo qual è il problema... le è andata bene! anche perchè adesso cosa vorrebbe andare dal tecnico comunale ed autodenunciarsi? Pazienza, è stata fatta una fesseria... capita... nessuno se ne è accorto.. nessuno è venuto a fare un sopralluogo presso la sua residenza... allora... il problema non sussiste..
     
  6. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie
     
  7. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie non ci sono deroghe particolari?
     
  8. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Occorre vedere che pratica ha fatto in Comune: dubito che abbia presentato il progetto per ridurre a 2,60 l'altezza dei vani abitabili, sennò il progettista avrebbe rilasciato una dichiarazione mendace (cioè circa la sussistenza dei requisiti igienico-sanitari) ed il Comune se ne sarebbe, probabilmente, accorto. Se il progetto riporta nello stato di progetto la variazione a 2,60, tutto bene, ma francamente ne dubito...
     
  9. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Dell'errore (dell'altezza errata di 2.7 m) mi sono accorto io (nel 2011) infatti il progettista aveva riportato 2,7 metri, poi ho chiamato il comune, il quale mi ha suggerito di far integrare il progetto esecutivo dal progettista... il quale ha integrato con l'altezza giusta giustificando UN ERRORE DI RILIEVO (inviando gli eleborati rettiffficati al comune e aggiornato planimetria catastale), cioè 2,6 ...Grazie
     
  10. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Detto tra noi, ma chi te l'ha fatto fare? Perchè "autodenunciarsi"? Perchè crearsi un problema che non esisteva? E poi soprattutto perchè prima di ogni azione non ne hai parlato con il tecnico? Sarebbe stato corretto, a mio avviso.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  11. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Secondo me non è cosi, perché sulle carte deve risultare lo stato di fatto, cioè la misura giusta...
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusa, ma mi sembri folle.... con la burocrazia italiana e lo stato dei nostri regolamenti edilizi...
     
    A cafelab e joshuatri piace questo messaggio.
  13. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie, allora mi dovevo tenere L'ERRORE progettuale?
    Grazie
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi dispiace dirtelo, ma se è un errore che va a tuo vantaggio, calcolando quello che devono sopportare i cittadini che - anche per non loro colpa - hanno dei problemi... stante lo stato dei nostri uffici tecnici...
     
    A joshuatri piace questo elemento.
  15. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie, comunque con altezza 2.6 m il comune ha approvato il progetto...
     
  16. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Potrebbero aver messo 5 pavimenti uno sopra all'altro:occhi_al_cielo:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  17. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie nel progetto esecutivo non era previsto ne abbassare il soffitto ne posa di pavimentazione? Infatti l'appartamento si trova ancora come da perizia della banca (cioè le foto fatto dal perito della banca prima dell'acquisto)...
     
  18. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    In linea di principio hai ragione, ma se questo principio ti portava per assurdo all'inagibilità della casa susseguente a un bel sopralluogo dell'ufficiale sanitario, poi mi dici che avresti detto del tuo principio? Io solo questo dico. Poi che facevi ti mettevi a rompere pavimenti e massetti, o intonaco dei soffitti per recuperare i 5 cm?... A mio avviso le cose si fanno sempre cum grano salis!! e ribadisco se errore c'è stato dovevi affrontare l'argomento con il tuo tecnico ed è con lui che dovevi risolvere la cosa, eventualmente. Comunque sia, ringrazia il tecnico comunale, che ha preso le carte e le ha archiviate, senza colpo ferire, ti è andata bene, adesso, ma avrai sempre questa spada di damocle sulla testa, perchè non hai spazio di manovra, per eventuali futuri lavori.
    Saluti
     
  19. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Se il progetto è stato fatto con SCIA il Comune non approva un bel niente: solo dichiarazione del progettista, a meno che non sia soggetto al rilascio di atto d'assenso...
     
    A leolaz piace questo elemento.
  20. Jo1l5m

    Jo1l5m Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Nel mio comune (Bologna) fa riferimento alla:
    Legge Regionale 25 novembre 2002, n. 31: Disciplina generale dell'edilizia

    In particolare
    "L'Art. 21
    Certificato di conformità edilizia e agibilità
    (aggiunto comma 7 bis da art. 50 L.R. 23 dicembre 2004 n. 27)
    1. Il certificato di conformità edilizia e agibilità attesta che l'opera realizzata corrisponde al progetto approvato o
    presentato, dal punto di vista dimensionale, prestazionale e delle prescrizioni urbanistiche ed edilizie ed in
    particolare la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli
    impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.
    2. Sono soggetti al certificato:
    a) gli interventi di nuova edificazione;
    b) gli interventi di ristrutturazione urbanistica;
    c) gli interventi di ristrutturazione edilizia.
    3. Sono tenuti a chiedere il rilascio del certificato, nei casi di cui al comma 2, il titolare del permesso di costruire o il
    soggetto che ha presentato la denuncia di inizio attività ovvero i loro successori o aventi causa.
    4. Per gli interventi edilizi non compresi al comma 2 la dichiarazione di conformità del professionista abilitato,
    contenuta nella scheda tecnica descrittiva di cui all'art. 20, tiene luogo del certificato di conformità edilizia e
    agibilità. Per i medesimi interventi, copia della scheda tecnica descrittiva è trasmessa al Comune entro quindici
    giorni dalla comunicazione di ultimazione dei lavori.
    5. Il ritardo o la mancata presentazione della domanda di certificato di conformità edilizia e agibilità e la mancata
    trasmissione al Comune di copia della scheda tecnica descrittiva, secondo quanto previsto dai commi 2, 3 e 4,
    comporta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 77 a 464 Euro.
    6. Il certificato di conformità edilizia e agibilità ha il valore e sostituisce il certificato di agibilità di cui agli artt. 24 e
    25 del DPR 6 giugno 2001, n. 380, restando ferme le autorizzazioni all'esercizio delle attività previste dalla
    legislazione vigente."

    Non parla di altezza...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina