1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    mi sono appena iscritto a questo forum e scrivo per chiedere alcune informazioni su una situazione abbastanza sgradevole in cui mi trovo. Scusate se scrivo un po’ di getto ma sono abbastanza innervosito.

    Io e mia sorella abbiamo appena firmato un atto di compravendita per dei terreni agricoli che ha voluto donarci nostra madre e che ha quindi pagato lei (quindi 50% di proprietà io e 50% mia sorella). Tuttavia nostra madre li ha pagati qualcosa come circa 5-6 volte in più il valore medio di mercato dei terreni agricoli nella zona in ci stiamo. Devo però fare una premessa: nostra madre non è a posto di testa, io la ritengo bipolare ma non ci sono referti medici a supporto (anche perché appena si tocca l’argomento sono scenate isteriche).

    Nostra madre ha fatto più o meno tutto senza dirci nulla se non cose vaghe. Io i terreni non li ho mai visti prima dell’atto. Tutta l’idea di questo pseudo investimento è partita da lei, noi non siamo stati coinvolti in alcun modo né nelle trattative, né nella scelta dei terreni, né sul progetto complessivo di investimento.

    E’ possibile annullare l’atto e recuperare dell’investimento assurdo? E se non firmavamo noi la compravendita, nostra madre aveva minacciato che donava i terreni ad una sua “grande amica”. Anzi, nostra madre era pure conscia che il prezzo che pagava era svariate volte maggiore del valore economico dei terreni. Si può fare qualcosa secondo voi?

    Inoltre, probabilmente intuendo l’assurdità dell’investimento, il notaio ci ha fatto firmare un foglio in cui io e mia sorella ci impegniamo a restituire in caso di bisogno i soldi investiti a nostra madre (e conoscendola avrà sicuramente bisogno). Né io né mia sorella abbiamo voluto fare sta pazzia. E’ possibile che siamo ritenuti responsabili degli errori commessi consciamente da nostra madre? All’atto pratico il discorso è più o meno così: io pago 10 una cosa che voglio per ragioni mie e che so che vale 2, poi la do a te e ti rendo responsabile dell’intero valore pagato di 10.

    Grazie dei suggerimenti
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Ti serve un parere legale.

    A naso non ci vedo molti margini di manovra se non si dimostri che tua madre non abbia agito in pieno possesso delle sue facoltà.

    Inoltre voi all'atto eravate presenti, concordi e avete firmato.

    Non so se il nostro @Avv Luigi Polidoro può darti una sua impressione.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Qui non ho capito, alla fine avete firmato o no? Che cosa esattamente? Quali soldi dovreste restituire, quelli donati per l'acquisto? Stai parlando di una scrittura a parte rispetto alla compravendita?
     
  4. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    sì, abbiamo firmato l'atto entrambi. la cosa è accaduta troppo in fretta e nostra madre comunque aveva già pagato in toto i terreni con alcuni bonifici bancari nelle ultime settimane (a nostra insaputa).

    quello che abbiamo firmato è un foglio chiamato "riconoscimento di debito" in cui io e mia sorella riconosciamo di aver ricevuto la somma usata per pagare i terreni (in realtà quei soldi non sono mai transitati nelle nostre mani) e che ci impegniamo a restituirla qualora nostra madre ne abbia bisogno e ci impegniamo inoltre a non fare atti dispositivi o di amministrazione straordinaria senza il consenso di nostra madre.
     
  5. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì, è un foglio a parte, una copia per me, una per mia sorella e una per nostra madre.
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    c'è il rischio che la perizia la devono fare a tutti .... scherzo.
    ma prima di firmare questa cosa avete parlato con l'avvocato o chiecchessia? Di fatto Vostra mamma aveva una disponibilità economica. ha deciso di acquistare i terreni e di intestarli a voi ma non potete disporne, non solo nel caso di necessità dovrete, senza poter vendere, restituire questi soldi. Ho capito bene?
     
  7. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Ah, quindi con una mano vi ha fatto una donazione indiretta dei terreni, con l'altra mano vi ha chiesto di riconoscere ufficialmente vostro stato di debitori nei suoi confronti ...
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  8. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non l'ha fatto in mala fede. Quel foglio è stata un'idea del notaio ad atto ormai avvenuto. Ma più o meno è così. Se non altro formalmente siamo debitori di una cosa strapagata, che non abbiamo voluto e non abbiamo scelto e di cui non abbiamo avuto nessuna parte nelle decisioni o trattative.


    Più o meno sì. Per comprare e strapagare i terreni ha usato i suoi risparmi (praticamente tutti) e deciso tutto da sola. A noi, ha detto le cose più o meno a fatto avvenuto e, in particolare, pagamenti già effettuati. Era in uno dei suoi momenti per così dire "euforici" e dato che aveva già pagato, o avrebbe concluso l'atto per se stessa o avrebbe intestato i terreni a questa sua "grande amica".
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche se è tardi enon bisognerebbe piangere sul latte versato...io non avrei firmato il riconoscimento di debito.

    Non so se si possa tornare indietro e non credo, ma aspetto anche io il parere dell' @Avv Luigi Polidoro.
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  10. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Buongiorno a tutti,
    sinceramente non vedo alcuna via di scampo.
    Non può soccorrere la disciplina della simulazione contrattuale (che avrebbe forse permesso ai figli di dimostrare che il reale proprietario del bene è la mamma, con conseguente possibilità di caducare gli effetti del contratto qualora si fosse dimostrata la sua incapacità di intendere e di volere), nè quella della rescissione (perché non è configurabile alcuno stato di bisogno).
    Avete "semplicemente" firmato un riconoscimento di debito non rispondente a verità.
    Simili contratti (ho firmato una cosa che non volevo) possono essere annullati in caso di incapacità (1425 e 1426 cc), dolo violenza od errore (1427 - 1440 cc).
    Non credo che nel vostro caso ricorra alcuna delle dette ipotesi.
    Ma con quale motivazione il notaio ha redatto una simile scrittura privata?
    Come vi è stata giustificata l'operazione?
     
    A Luna_, alex1982, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti delle risposte!

    Il notaio ha motivato la scrittura dicendo che arrivasse un controllo fiscale o di Equitalia nei confronti miei o di mia sorella con quella scrittura si dimostra da dove siano giunti i soldi usati per acquistare i terreni. Essendo totalmente ignorante in materia legale/fiscale mi sono fidato, anche se la cosa mi ha insospettito un po', dato che è un semplice foglio senza timbri, bolli, numeri di riferimento, ecc.
    Come scrittura, ha fatto redarre 3 copie, una per me, una per mia sorella e una per mia mamma e non mi pare le abbia allegate all'atto.
     
  12. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    E' una motivazione del tutto pretestuosa, come si può indurre una persona a riconoscere un inesistente (e rilevante, a quel che ho capito) debito per giustificare una intestazione fittizia?
    Sorprendente.
     
    A Luna_, Bagudi e Rosa1968 piace questo elemento.
  13. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì, è una cifra abbastanza consistente. Terreni comprati a 30000 più tasse per un valore commerciale di 10000 a essere proprio fortunati e contando la legna che è possibile tagliare.

    Comunque, mi pare di aver capito che essendo una scrittura privata, il riconoscimento di debito non viene registrato su crif, experia o similia. Oggi ho chiesto spiegazioni al notaio e ha detto che è come un foglio in cui noi diciamo "grazie mamma di averci dato sti prati, ecc, ecc,". Mah
     
  14. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    No, naturalmente non c'è alcuna segnalazione.
     
  15. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Ma con quel documento, volendo, si potrebbe ottenere un giorno un decreto ingiuntivo, quindi titolo esecutivo, dico bene?

    E arrivare a pignorare gli immobili. Magari gli stessi oggetto di donazione.

    Scenario possibile @Avv Luigi Polidoro ?

    Anche se a me pare grottesco!
     
    A Bagudi e Avv Luigi Polidoro piace questo messaggio.
  16. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Certo. Il riconoscimento di debito è prova scritta ai fini della emissione del decreto ingiuntivo.
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  17. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Ok.

    Mi riferisco ora più in particolare alla situazione grottesca che, teoricamente, può accadere:

    - ti dono un terreno in via indiretta
    - ti dichiari debitore della equivalente della somma per cui l'ho pagato
    - pur essendo io la tua mamma, un giorno posso chiederti indietro questi soldi
    - tu non paghi
    - io ti faccio decreto ingiuntivo
    - ti pignoro quei terreni donati e strapagati ma siccome non sono capienti
    - allargo il pignoramento ad altri tuoi immobili

    Mi verrebbe da dire:




    Altro scenario: non succede nulla ma poi tra cent'anni tutto va in successione: erediti il tuo stesso debito???
    :risata::risata::risata:
     
    A Bagudi e Avv Luigi Polidoro piace questo messaggio.
  18. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    :risata::risata::risata:
    Nel secondo scenario erediti il tuo stesso debito ed il debito si estingue, per confusione (coincidenza fra soggetto debitore e creditore).
    Alcuni notai sono fulmini di guerra, si sa :sorrisone::sorrisone:
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  19. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Io mi preoccupo molto di più della prima ipotesi...
     
    A Avv Luigi Polidoro e miciogatto piace questo messaggio.
  20. alex1982

    alex1982 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anche io mi preoccupo molto della prima ipotesi, non che mia mamma sia di animo cattivo, ma dato che ne combina una dietro l'altra, volente o nolente temo proprio una situazione grottesca di quel genere
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina