• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

vale5606

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti,
premetto la mia ignoranza in materia aste immobiliari, per questo sono qua per togliermi alcuni dubbi che pur avendo chiesto a più persone, mi hanno generato ancora più confusione.
Sono interessata a un immobile da ristrutturare che alla prima asta è andata deserta e alla seconda infruttuosa, io purtroppo ho visto l'annuncio troppo tardi,per questo mi chiedevo adesso se posso solo sperare in un'altra asta o fare qualcosa in più..

Ecco i miei quesiti in merito a chi vorrà gentilmente aiutarmi:
1) infruttuosa cosa vuol dire esattamente? Chiamando il numero dle tribunale mi hanno detto che l'immobile è stato aggiudicato ma non pagato e quindi alla fine non aggiudicato, di conseguenza è probabile che sia rimesso all'asta (ma chissà quando?!), io infruttuosa avevo capito volesse dire che l'asta è stata estinta perché non raggiunta una cifra adeguata a coprire il debito.
2) visto che non so le tempistiche e la speranza di una terza asta pensavo a un'offerta privata. Ma c'è differenza tra offerta privata o saldo e stralcio o sono la stessa cosa?
3) per un'operazione di saldo e stralcio visto che l'immobile non è all'asta attualmente come posso fare per vederlo? Chi devo contattare? Si può vedere solo durante un'asta? Una mia conoscente mi ha detto che basta contattare il curatore.
4) come e dove trovare un professionista in grado di seguirmi e con esperienza in materia?
5) l'offerta del saldo e stralcio solitamente si fa uguale o minore al prezzo base d'asta?

Grazie a tutti.
Valentina
 

Lin0

Membro Attivo
Professionista
Fatti seguire da un professionista un legale o un agente immobiliare esperto di aste, a tutte le domande risponderanno loro.
Ps asta non è sinonimo di affare, specialmente se devi chiedere un mutuo e non hai soldi da parte
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
punto 1
Con il decreto legge n. 132 del 2014 si è provveduto a colmare un vuoto legislativo con l’introduzione dell’art.164-bis delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile, rubricato, appunto, “Infruttuosità dell’espropriazione forzata”, a mente del quale “quando risulta che non è più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori, anche tenuto conto dei costi necessari per la prosecuzione della procedura, delle probabilità di liquidazione del bene e del presumibile valore di realizzo, è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo”.
in ogni caso, l'asta infruttuosa, costituisce un caso limite, applicabile non in tutte le ipotesi di notevole riduzione del prezzo di vendita, ma unicamente laddove il valore del bene sia così irrisorio da non coprire, ragionevolmente, neppure i costi necessari per la vendita.
punto 3 se leggi il bando dell'asta trovi il nome del "curatore" che si può contattare e ti può dare le informazione che ti servono.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
punto 1
Con il decreto legge n. 132 del 2014 si è provveduto a colmare un vuoto legislativo con l’introduzione dell’art.164-bis delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile, rubricato, appunto, “Infruttuosità dell’espropriazione forzata”, a mente del quale “quando risulta che non è più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori, anche tenuto conto dei costi necessari per la prosecuzione della procedura, delle probabilità di liquidazione del bene e del presumibile valore di realizzo, è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo”.
in ogni caso, l'asta infruttuosa, costituisce un caso limite, applicabile non in tutte le ipotesi di notevole riduzione del prezzo di vendita, ma unicamente laddove il valore del bene sia così irrisorio da non coprire, ragionevolmente, neppure i costi necessari per la vendita.
punto 3 se leggi il bando dell'asta trovi il nome del "curatore" che si può contattare e ti può dare le informazione che ti servono.
Giusto ciò che scrivi, da quello che scrive l'utente mi pare però di capire che non sia questo il caso. L'utente scrive che c'è stata aggiudicazione, quindi con un versamento di caparra, alla quale non è seguito il saldo dovuto e di conseguenza l'immobile tornerà all'asta
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Salve a tutti,
premetto la mia ignoranza in materia aste immobiliari, per questo sono qua per togliermi alcuni dubbi che pur avendo chiesto a più persone, mi hanno generato ancora più confusione.
Sono interessata a un immobile da ristrutturare che alla prima asta è andata deserta e alla seconda infruttuosa, io purtroppo ho visto l'annuncio troppo tardi,per questo mi chiedevo adesso se posso solo sperare in un'altra asta o fare qualcosa in più..

Ecco i miei quesiti in merito a chi vorrà gentilmente aiutarmi:
1) infruttuosa cosa vuol dire esattamente? Chiamando il numero dle tribunale mi hanno detto che l'immobile è stato aggiudicato ma non pagato e quindi alla fine non aggiudicato, di conseguenza è probabile che sia rimesso all'asta (ma chissà quando?!), io infruttuosa avevo capito volesse dire che l'asta è stata estinta perché non raggiunta una cifra adeguata a coprire il debito.
2) visto che non so le tempistiche e la speranza di una terza asta pensavo a un'offerta privata. Ma c'è differenza tra offerta privata o saldo e stralcio o sono la stessa cosa?
3) per un'operazione di saldo e stralcio visto che l'immobile non è all'asta attualmente come posso fare per vederlo? Chi devo contattare? Si può vedere solo durante un'asta? Una mia conoscente mi ha detto che basta contattare il curatore.
4) come e dove trovare un professionista in grado di seguirmi e con esperienza in materia?
5) l'offerta del saldo e stralcio solitamente si fa uguale o minore al prezzo base d'asta?

Grazie a tutti.
Valentina
Se l'aggiudicatario non ha pagato, certamente verrà riproposta una nuova asta.

Per lo stralcio è troppo complicato spiegarlo in 2 righe. In pratica si fa una compravendita col debitore, e in accordo col creditore tu paghi costui ed estingui ogni debito (estinguendo la procedura esecutiva in Tribunale, a seguito della rinuncia agli atti da parte dei creditori).

Quindi, devono essere d'accordo sia il debitore nonché proprietario dell'immobile (quindi per vedere l'immobile occorre chiedere a lui), che il creditore che accetta una certa somma di denaro per chiudere ogni debito.

Detta così sembra semplice, ma trattasi invece di una trattativa nonché di una situazione molto complicata: debitore restio a fare lo stralcio (da convincere in sostanza), tempistiche brevi, soldi in contanti (col mutuo si aggiunge una complicazione in più), presenza di più creditori intervenuti nella procedura, da accontentare TUTTI altrimenti non si chiude, ecc.
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
L'utente scrive che c'è stata aggiudicazione, quindi con un versamento di caparra, alla quale non è seguito il saldo dovuto e di conseguenza l'immobile tornerà all'asta
Probabilmente l'immobile tornerà all'asta allo stesso prezzo della volta precedente, quindi potrai partecipare. I tempi non sono lunghi, gli stessi che indire un'altra asta, più il tempo concesso per il pagamento (che però mi pare sia già trascorso tutto).

Comunque, se non hai esperienza di aste, ti conviene farti seguire da un esperto.
Capire la situazione di un immobile, e a cosa si andrà incontro dopo l'acquisto, richiede una certa dimestichezza con concetti legali e procedurali.

Se poi parliamo di saldo e stralcio, la cosa è ancora più complessa.
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Avvocato con esperienza nel campo immobiliare. Di solito gli stessi che si presentano in sala asta in rappresentanza dei creditori.

Se scarichi un po' di perizie da Internet, gli avvocati sono sempre nominati accanto al nome del creditore procedente. Oppure vai in sala aste e abbordane qualcuno. Di solito hanno ben poco da fare, tranne quei pochi minuti quando si tiene l'asta in cui sono coinvolti. Fatti dare il biglietto da visita e chiamane un po'.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Gli ingegneri di Roma critici sul DL semplificazioni: “per l'edilizia sarà peggio”
[ bit.ly/3iyXhKH ]
Buonasera vorrei avere informazioni circa la vendita di una casa popolare riscattata 13anni fa precisamente nel 2007. È vero che pur essendo passati 13anni l'istituto case popolari può sempre esercitare il diritto di prelazione pari al 10% degli estimi catastali e che si dovrebbe fare una raccomandata per rendere noto all'istituto dell'intenzione di vendere?
Alto