• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Alessandro 158

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, vorrei una informazione dai più eperti. Anni fa comprai un piccolo appartamento con giardino. Successivamente acquistai dal confinante 16 mq di giardini con una fontana. Facemmo un atto privato senza registrazione o altro. (perché le spese avrebbero superato l'importo della compravendita). I rapporti col vicino sono ottimi, ma per il futuro non si sa mai.
La domanda è : il documento è valido? Devo registrarlo? O fare altro?
Grazie
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
Per consigliarti bisogna capire che scrittura privata avete fatto, in quanto il valore della scrittura privata, in termini di prova, varia a seconda che la firma sia apposta alla presenza di un notaio o altro pubblico ufficiale (scrittura privata autenticata) o sia apposta dalla parte personalmente senza alcuna attestazione (scrittura privata non autenticata o semplice).
Se l'avete autenticata sei abbastanza tutelato in quanto, chi ti ha ceduto il terreno, se cambiasse idea dovrebbe attivare una vera e propria causa.
Andrebbe, se non l'hai fatto all'epoca, pure variata la scheda catastale inserendo il terreno che hai acquistato.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
il documento è valido?
Il documento è valido, ma solo tra di voi, non nei confronti di terzi.
Perché sia efficace nei confronti di terzi è necessario un atto pubblico( quindi redatto dal notaio) trascritto nei pubblici registri, affinché tutti (a cominciare dal fisco) sappiano chi è ufficialmente il proprietario.
Naturalmente sarà necessario pagare notaio e relative imposte, cioè quelle che in un primo momento avevate deciso di non affrontare.
Prima il venditore dovrà procedere al frazionamento del terreno, per separare la parte venduta dall’altra.
 

marchesini

Membro Attivo
Privato Cittadino
Per essere in regola al 100% vale il discorso di @francesca63.
Visto il valore modesto, penso si parli massimo di alcune centinaia di euro, e la superfice pure modesta del terreno 16mq.
Fare un frazionamento e l'atto di vendita... si affrontano spese interessanti.. rispetto all'utile ricevuto.
Sul caso posto, io se avessi una scrittura privata autenticata... e la scheda catastale che riporta i confini concordati, recinterei il tutto.. e me lo terrei così.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
io avevo fatto rogito per un piccolissima particella di terreno che era sfuggita in un atto precedente, pur avendo pagato il notaio ritengo fosse la cosa meno costosa rispetto a future regolarizzazioni quando magari un nuovo acquirente avesse voluto regolarizzare la cosa e forse i precedenti venditori non esistessero più. Potevo anche sperare che nessuno si accorgesse della cosa come nell'atto originale ma trattandosi di una particella nel bel mezzo della proprietà mi parve cosa improbabile, era successo prima solo per errore di trascrizione.
 

Alessandro 158

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Vi ringrazio. Vi chiedo inoltre:
"valido solo tra di voi" significa che eventuali eredi o acquirenti potrebbero disconoscerlo?
"Scheda catastale che riporti i confini..." Occorre fare il frazionamento? Sapete i costi?
"Scrittura privata autenticata..." che significa?
Nel nostro atto c'è la seguente dicitura: Entrambe le parti si dichiarano soddisfatte del presente accordo e si impegnano a registrare in caso di bisogno, la presente scrittura privata"
La registrazione coincide con l'autenticazione?

Grazie
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
chiunque può disconoscerlo ma deve fare una causa però anche voi dovreste spendere soldi. Se il terreno non è stato frazionato in effetti la cosa diventa laboriosa, direi che una volta recintato e fatte autenticare le firme nessuno avrà da ridire perchè dovrebbe sostenere costi superiori agli esigui benefici. Potreste avere problemi un domani a vendere ma valutate voi. Io farei il rogito solo se il terreno ha già una sua particella catastale.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

VINCENZODIVAIO79 ha scritto sul profilo di Kurt.
buona sera in riferimento alle riparazioni impianto centralizzato, diramazione in casa pare sia a carico del condomino, ma in caso di assenza di chiavi per chiudere diramazione (impianto storico) è sempre al carico del condomino?
io sono vittima chi mi deve risarcire?tutti fuggono
Alto