1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ezequiel

    Ezequiel Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti,
    In occasione del decesso della ex moglie, ho saputo dell'esistenza di una ipoteca giudiziale, nei miei confronti, iscritta a garanzia dell'adempimento degli obblighi posti a mio carico dal tribunale in sede di divorzio.
    Vi chiedo se, con la scomparsa del "creditore" e la conseguente cessazione dell'obbligo, la suddetta ipoteca si estingue automaticamente o se sia opportuno richiederne la cancellazione, tenendo presente che non ho alcuna intenzione di vendere i miei immobili né di chiedere mutui o prestiti bancari.
    Grazie per l'attenzione.

    ,
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao Ezequiel
    Ti rispondo io come Agente Immobiliare dicendoti la mia anche se ti dovrebbe rispondere un avvocato ma vedrai che non mancheranno altre risposte.
    Se c'è un'ipoteca giudiziale è chiaro che il debito è stato riconosciuto anche con una sentenza di un giudice.
    Parli di divorzio e non di separazione quindi tu come coniuge hai perso la qualità d'erede.
    Secondo questa logica anche se la tua ex è venuta meno i suoi eredi leggittimi accettando l'eredità vantano un credito nei tuoi confronti.
     
    A francesca7, eldic e Ezequiel piace questo elemento.
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cioè è stata iscritta un'ipoteca giudiziale a tuo sfavore senza notificartelo ?
     
    A eldic e Ezequiel piace questo messaggio.
  4. Ezequiel

    Ezequiel Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Parrebbe essere così, anche se debbo dire che ho trascorso lunghi periodi all'estero e per diversi anni, ma al ritorno, non ho mai trovato avvisi di notifiche. Mi sembra abbastanza singolare il fatto che (come afferma Ingelman) gli eredi possano vantare un credito nei miei confronti, dato che io ho provveduto sempre puntualmente a versare quanto stabilito come mantenimento, nella sentenza di divorzio.
     
  5. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La stranezza consiste sul fatto che un ipoteca giudiziale viene iscritta a seguito di una condanna ... della serie dovevo corrispondere alimenti come disposto dalle risultanze della causa di divorzio ... cose che non ho fatto e il mio creditore a mosso un azione legale mettendomi in mora e dopo avermi citato in giudizio arriva la sentenza ...

    Mi sembra strano che le cose cadino dal celo senza che la parte soccombente ne abbia avuto conoscenza o quantomeno disconosca l'evento

    Però tutto puo essere compresi errori
    Come si potrebbe impugnare una sentenza appellandosi ad altro grado di giudizio tolti i casi di decadenza o prescrizione dei termini

    Come si potrebbe richiedere la nullità di un procedimento causa errori di notifica

    Ma qui serve decisamente un avvocato per dare una risposta chiarificatrice almeno sulla base procedurale non avendo altri elementi di valutazione

    @Avv Luigi Polidoro è un membro del forum che gode di ottima reputazione e sopratutto molto disponibile ..... cito lui perchè sicuramente le sue risposte saranno più attinenti e precise rispetto alle mie (Sulle vendite sono più bravo io di lui :))

    ;)
     
    A francesca7, Avv Luigi Polidoro, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. Ezequiel

    Ezequiel Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Grazie Ingerman, ribadisco però che non mi sono mai, sottratto agli obblighi ascrittimi, impartendo istruzioni alla banca per l'istituzione di un bonifico ricorrente.
    Ritengo piuttosto, da incompetente, che l'ipoteca sia stata iscritta a solo scopo preventivo nel caso di mie eventuali inadempienze, comunque la mia domanda iniziale era: è opportuno richiedere la cancellazione, con relativi oneri, o attendere la naturale decadenza del dispositivo?

    Per quanto ne so, l'ipoteca è stata iscritta da un notaio, su richiesta della controparte.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Dicembre 2015
  7. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    @ingelman la tua competenza qui nel forum è nota a tutti.... e non solo per quanto concerne le vendite ;)
    Sulla genesi dell'ipoteca, come ha detto correttamente @Ezequiel, si tratta di un "atto preventivo": il creditore iscrive ipoteca in virtù di una sentenza che gli riconosce il credito ed a prescindere dall'inadempimento. Se poi il debitore si renderà inadempiente, il creditore si sarà così costituito una garanzia reale e non dovrà fare altro che iniziare il pignoramento.
    Detto questo, se non intendi vendere / concedere in garanzia l'immobile, ritengo non vi sia necessità di procedere alla cancellazione.
    Il mantenimento era stato disposto soltanto in favore dell'ex coniuge o anche dei figli? I figli sono divenuti economicamente indipendenti?
     
    A ingelman e Ezequiel piace questo messaggio.
  8. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    quando è stata iscritta l'ipoteca?
     
  9. Ezequiel

    Ezequiel Membro Ordinario

    Privato Cittadino

    Grazie dottor Polidoro per la sollecita ed esaustiva risposta.
    L'iscrizione è del maggio 2008 e, il matrimonio in parola, non ha generato discendenza.
    Seguirò sicuramente il Suo consiglio ma non vorrei che questa scelta creasse problemi al momento di una eventuale apertura di successione...
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Dicembre 2015
  10. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Trattandosi di mantenimento disposto soltanto in favore dell'ex coniuge ed in assenza di morosità, la morte della beneficiaria ha comportato l'estinzione del credito.
    Può quindi lasciare che l'iscrizione decada da sola, non credo che essa possa creare problemi.
     
    A Ezequiel piace questo elemento.
  11. mario lombardo

    mario lombardo Membro Attivo

    Altro Professionista
    gentile avv. Luigi Polidoro, nel 2012 mi è arrivata dal tribunale ( come un fulmine a ciel sereno) un ingiunzione per un debito non fatto da me, ( per non allungare il discorso, evito di dire come sia accaduto) nello stesso momento hanno pensato bene di ipotecami la casa, questo l'ho saputo solo tre mesi fa. Per evitare un pignoramento, ho pagato il debito che mi hanno accollato. Ora il notaio per cancellare l'ipoteca mi chiede 1200 euro, e dice che, una ipoteca giudiziale non si cancella da sola, neanche dopo la morte del creditore, é così?
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Però è diverso da quello che avevi scritto inizialmente.
    Tu parli di una ipoteca estinta ma formalmente iscritta oppure devi ancora pagare il debito.
    Perché questo punto a me non è chiaro. Da quello che hai scritto io avevo capito che con la morte della tua ex moglie tu ti sentivi liberato dal debito. Quello che hai scritto dopo invece è che hai pagato il debito ed ora formalmente é rimasta l'iscrizione. Quell'iscrizione non beneficia del decreto Bersani quindi ci vuole l'intervento del notaio o un provvedimento del giudice per la cancellazione.
     
  13. mario lombardo

    mario lombardo Membro Attivo

    Altro Professionista
    mi risulta che, l'ipoteca giudiziaria, dopo aver pagato il debito, per cancellarla occorrono 1200 euro di notaio e il consenso del creditore, se questo non c'è più, allora si va dal giudice.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina