• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Dalila_1

Membro Junior
Privato Cittadino
#21
La cantina presente nella planimetria è sempre stata occupata da altro condomino.
Nei diversi atti che ho visionato degli altri condomini la cantina descritta nei loro atti di compravendita non sempre coincide con quella catastale.
Quale delle due situazioni predomina? Quella catastale derivante dalla planimetria o quella notarile?
Prevale la situazione di fatto, cioè l'intervenuta usucapione.
 

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#22
Grazie che casa.
Ma come ho scritto parliamo di un atto dell'inizio degli anni 50 quando non c'era ancora foglio particella e sub ma si indicava l appartamento con il mappale e i confini. Non c'è alcun riferimento alla planimetria catastale. Anzi all'atto è allegata il disegno del solo appartamento come allegato dell'oggetto della compravendita. È solo un disegno non una planimetria del catasto.
E questo è il primo atto che esista ovvero il mio.

Scusami se ti faccio ancora una domanda ma se io frazionassi la cantina dall'appartamento creando un nuovo sub a questo punto sarebbe sufficiente tale azione per dire che non è più pertinenza?
Se la rappresentazione grafica allagata all'atto e la descrizione dell'immobile corrispondono direi che non ci dovrebbero essere molti dubbi su ciò che avresti acquistato...

Per quanto riguarda la pertinenzialità, questa dipende dall'effettiva destinazione e non solo dalla situazione catastale. Ovviamente se una cantina risulta accatastata con l'appartamento si presume che sia di sua pertinenza. Così come un garage accatastato come unità immobiliare a sè può essere destinato a pertinenza di un distinto appartamento.

Creando una nuova unità non escludi automaticamente il vincolo pertinenziale. Il problema è semmai risalire alla proprietà del bene. Perchè la nuova unità ottenuta dal frazionamento, salvo che tu non sia in grado di produrre al catasto l'appropriata documentazione, rimarrebbe a te catastalmente intestata. Forse un tecnico potrebbe darvi una mano a fare chiarezza.
 

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#23
Se la rappresentazione grafica allagata all'atto e la descrizione dell'immobile corrispondono direi che non ci dovrebbero essere molti dubbi su ciò che avresti acquistato...

Per quanto riguarda la pertinenzialità, questa dipende dall'effettiva destinazione e non solo dalla situazione catastale. Ovviamente se una cantina risulta accatastata con l'appartamento si presume che sia di sua pertinenza. Così come un garage accatastato come unità immobiliare a sè può essere destinato a pertinenza di un distinto appartamento.

Creando una nuova unità non escludi automaticamente il vincolo pertinenziale. Il problema è semmai risalire alla proprietà del bene. Perchè la nuova unità ottenuta dal frazionamento, salvo che tu non sia in grado di produrre al catasto l'appropriata documentazione, rimarrebbe a te catastalmente intestata. Forse un tecnico potrebbe darvi una mano a fare chiarezza.
La rappresentazione grafica è solo dell'appartamento sebbene sia solo un disegno e non una planimetria catastale. Nessun disegno della cantina invece è allegata all'atto.

Quindi se la cantina la frazionassi dall'appartamento non sarebbe sufficiente per poter vendere solo l'appartamento senza la cantina, visto che neanche la possiedo?
 

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#24
Prevale la situazione di fatto, cioè l'intervenuta usucapione.
Grazie Dalila infatti non mi interessa particolarmente la cantina. A maggior ragione perché l'altro condomino l'avrebbe usocapita a prescindere dal fatto che non sia mai stata mia. La devo togliere dalla mia piantina. Sinceramente neanche sapevo fosse disegnata la cantina.
Tuttavia mi chiedevo visto che non è citata nell'atto, neanche nel disegno insieme all'appartamento ma è solo nella planimetria catastale se quella cantina fosse mai stata mia.
 

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#25
La rappresentazione grafica è solo dell'appartamento sebbene sia solo un disegno e non una planimetria catastale. Nessun disegno della cantina invece è allegata all'atto.

Quindi se la cantina la frazionassi dall'appartamento non sarebbe sufficiente per poter vendere solo l'appartamento senza la cantina, visto che neanche la possiedo?
Certo, potresti vendere l'appartamento ma cosa te ne faresti della cantina catastalmente intestata?
Puoi effettuare la suddivisione e vendere l'appartamento in virtù della provenienza ma ti conviene contestualmente provare a risolvere anche il problema della cantina. Magari sarebbero 30 euro all'anno di IMU ma per quale motivo buttarli via?
 

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#26
Certo, potresti vendere l'appartamento ma cosa te ne faresti della cantina catastalmente intestata?
Puoi effettuare la suddivisione e vendere l'appartamento in virtù della provenienza ma ti conviene contestualmente provare a risolvere anche il problema della cantina. Magari sarebbero 30 euro all'anno di IMU ma per quale motivo buttarli via?
La cantina se non è mia, "il catasto" se la deve riprendere. Non trovi?
 

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#28
La cantina se non è mia, "il catasto" se la deve riprendere. Non trovi?
Certo ma come dimostri al catasto che non è tua. Con l'atto di provenienza dimostri solo che è tuo l'appartamento. Non è certo prova che la cantina non sia tua (potrebbe essere stata oggetto di un atto successivo, ad esempio, di cui neppure potresti essere a conoscenza). Se non effettui una ricerca appropriata sulla cantina con un tecnico e non fornisci la ricostruzione storica dei passaggi intermedi non te ne libererai tanto facilmente... :)
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#29
un atto dell'inizio degli anni 50 quando non c'era ancora foglio particella e sub ma si indicava l appartamento con il mappale e i confini.
forse siamo troppo assuefatti a quelle che sono le procedure odierne.
si dovrebbe entrare nel merito di quelle di quei tempi.
da quella data, la data del rogito notarile, la situazione catastale ha subito delle modifiche / variazioni ?

se non vi sono state modifiche nel corso degli anni, quella cantina fa parte di quegli stessi estremi catastali dell'abitazione ed è quindi stata trasferita con l'abitazione.

vi solo un ma .......ossia qualcuno potrebbe eccepire che non essendo la cantina indicata chiaramente nell'atto non è stata trasferita, a maggior ragione chi ha da eccepire ha anche usato quella cantina da svariati anni.
 

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#30
Certo ma come dimostri al catasto che non è tua. Con l'atto di provenienza dimostri solo che è tuo l'appartamento. Non è certo prova che la cantina non sia tua (potrebbe essere stata oggetto di un atto successivo, ad esempio). Se non effettui una ricerca appropriata sulla cantina con un tecnico e non fornisci la ricostruzione storica dei passaggi intermedi non te ne libererai tanto facilmente... :)
Ti ringrazio CheCasa.
Quindi dovrei fare ricerche in catasto; dici che nella partita potrei trovare qualcosa?
 

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#34
forse siamo troppo assuefatti a quelle che sono le procedure odierne.
si dovrebbe entrare nel merito di quelle di quei tempi.
da quella data, la data del rogito notarile, la situazione catastale ha subito delle modifiche / variazioni ?

se non vi sono state modifiche nel corso degli anni, quella cantina fa parte di quegli stessi estremi catastali dell'abitazione ed è quindi stata trasferita con l'abitazione.

vi solo un ma .......ossia qualcuno potrebbe eccepire che non essendo la cantina indicata chiaramente nell'atto non è stata trasferita, a maggior ragione chi ha da eccepire ha anche usato quella cantina da svariati anni.
Si c'è stata una modifica il passaggio dal vecchio al nuovo catasto a metà degli anni 60. Da lì mi hanno assegnato il sub attuale. E mi sono trovata la cantina nella visura catastale e nella planimetria.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
#36
Si c'è stata una modifica il passaggio dal vecchio al nuovo catasto a metà degli anni 60. Da lì mi hanno assegnato il sub attuale. E mi sono trovata la cantina nella visura catastale e nella planimetria.
un conto è "un riallineamento" fatto d'ufficio dal catasto.
mentre altro conto è una vera e propria modifica catastale ..........che significa:
"mi sono trovata la cantina nella visura catastale e nella planimetria."

che prima di allora la cantina NON era in planimetria catastale ?

Scusa marcanto mi sembra che stai cambiando pensiero sul fatto che il catasto non sia probatorio.
no, no certo! il catasto resta non comprovante
sto solo dicendo che negli anni 50 si operava diversamente e quindi si deve considerare questo modo di operare.
Anche se a monte vi sarebbe un errore notarile sicuramente (o forse) non avendo indicato la cantina nell'atto.
 
Ultima modifica:

Lunaesole

Membro Attivo
Privato Cittadino
#38
un conto è "un riallineamento" fatto d'ufficio dal catasto.
mentre altro conto è una vera e propria modifica catastale ..........che significa:
"mi sono trovata la cantina nella visura catastale e nella planimetria."

prima di allora la cantina NON era in planimetria catastale ?


no, no certo! il catasto resta non comprovante
sta solo dicendo che negli anni 50 si operava diversamente e quindi si deve considerare questo modo di operare
Si la planimetria già c'era, da poco prima che io acquistassi. La fece il costruttore. Ma nel mio rogito non c'è alcun rinvio alla planimetria catastale. Tant'è che non sapevo nemmeno di avere la cantina.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Flavia Frittella ha scritto sul profilo di francesca63.
le aggiungo un Grazie qui perchè nel precedente messaggio avevo finito i caratteri!
Flavia Frittella ha scritto sul profilo di francesca63.
Buongiorno Francesca, cercando informazioni per ottenere il patentino da Agente Immobiliare sono capitata su questo forum e tra le varie discussioni mi è captato un suo messaggio di risposta che ho trovato veramente valido.
Ho 28 anni e vorrei intraprendere questa carriera per dare una sicurezza in più all'attività che ho iniziato a svolgere da poco: l'Home Staging. Sa darmi informazioni sull'iter da intraprendere?
Alto