1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. markitiello

    markitiello Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    mi sto accingendo a comprare la mia prima casa. Si tratta di un appartamento (mai abitato) in una palazzina di recente costruzione, dove tutti gli altri appartamenti sono già abitati. Tra i documenti che l'agenzia mi ha rilasciato (a seguito dell'accettazione della proposta di acquisto), c'è una dichiarazione di fine lavori che riporta l'anno 2009. Ho letto, che l'IVA non dev'essere corrisposta se compro da un'impresa costruttrice dopo 4 anni dalla conclusione dei lavori.

    Ora, cosa di intende per fine lavori? Fa fede la data presente nei documenti che attestano la fine dei lavori/esecuzione colludo dell'intero cantiere? La casa non è finita, nel senso che mancano ancora piastrelle e porte interne.

    Alla prossima occasione chiederò anche all'agenzia, ma è bene sentire opinioni diverse.

    Grazie.
    Marco
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Ultima modifica di un moderatore: 21 Dicembre 2013
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. markitiello

    markitiello Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la risposta.
    Scusa la domanda banale: nel caso in cui trascorrono i 5 anni dal completamento dei lavori e il costruttore non esercita l'opzione per l'assoggettamento del IVA, quest'ultima dovra essere corrisposta del costruttore?

    Grazie,
    Marco.
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    In questo caso si passerebbe all'imposta di registro non più IVA
     
  5. markitiello

    markitiello Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    [quote="Abakab, post: 356656, member: 155]In questo caso si passerebbe all'imposta di registro non più IVA[/quote]
    Ok, ma il costruttore ci rimetterebbe in qualche modo? In che misura?
    Grazie,
    Marco
     
  6. Abakab

    Abakab Ospite

    La normativa e abbastanza complessa e di norma le imprese adottano l'opzione IVA.
    Sarà il caso tramite agenzia sapere comunque cosa intende fare l'impresa e regolarti di conseguenza.
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ok, ma il costruttore ci rimetterebbe in qualche modo? In che misura?
    Grazie,
    Marco[/quote]
    Lui perde il beneficio delle relative detrazioni i.v.a. Infatti come stavano le cose, ovvero dopo i cinque anni dalla fine dei lavori avrebbero dovuto vendere esente IVA cosa comportava, l'applicazione sia della pro rata limitando la detrazione dell'IVA assoggettata nell'anno stesso oltre che della rettifica della detrazione per i beni ammortizzabili in funzione dei decimi mancanti del decennio. Oggi invece con l'opzione possono beneficiare delle detrazioni IVA.
     
    A Silvio Luise e Abakab piace questo messaggio.
  8. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    importante è definire chiusura lavori :confuso: se i lavori sono aperti la soluzione è unica:innocente:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina