1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marcello.bielsa

    marcello.bielsa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,

    vi scrivo perché avrei bisogno di delucidazioni riguardando le certificazioni.
    In pratica vorrei acquisire una prima casa e mi sto perdendo un po' fra le varie certificazioni...:confuso:
    Se non mi sbaglio, l'ACE è un documento obbligatorio al rogito, è un documento attestante la prestazione energetica ed eventualmente alcuni parametri energetici caratteristici dell'edificio e ha una durata da 10 anni.
    Poi "sempre" se non sbaglio possono esserci o no altre certificazioni:
    -certificazione elettrica fatta da un elettricista dichiarando l'impianto elettrico a norma
    -certificazione idraulica fatta da un idraulico dichiarando l'impianto idraulico a norma

    Queste due ultime non sono obbligatorie nel momento del rogito giusto?
    La mia domanda è essendo che nel mio caso devo necessariamente contemporaneamente alla sottoscrizione del mutuo sottoscrivere a un'assicurazione che copre:
    -incendio, scoppio, fulmine
    se sono priva dei 2 certificazioni prima citatati, posso comunque far assicurare il bene o serve per forza questi due certificati?

    E' importante perché in base alla risposta la mia valutazione terrà conto se decido di comprare un immobile priva di questi certificati.

    Grazie
    Marcello
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao Marcello
    da quello che è la mia esperienza di Roma, tolte le nuove costruzioni dove le certificazioni si rendono obbligatorie per l'usato ... brutto termine ma che rende
    ai fini della compravendita l'unico certificato obbligatorio tolti gli altri aspetti di regolarità catastali e urbanistici è L'APE che tu hai chiamato ACE ( Attestato di Prestazione Energetica).

    Fornire altre certificazioni non è obbligatorio ai fini della compravendita ma menzionare in un atto se gli impianti sono o non sono a norma in base alla vigente normativa è cosa buona.

    Ai fini del mutuo ad oggi per la mia esperienza non ho mai trovato un Istituto che sollevasse eccezioni per la mancanza delle certificazioni sugli impianti anche ai fini della polizza assicurativa (almeno qui e soprattutto ad oggi) ... pensa ad un acquisto di immobile da ristrutturare
    non è escluso che in altre località esistano delle restrizioni maggiori.
     
    A Bagudi e dormiente piace questo messaggio.
  3. marcello.bielsa

    marcello.bielsa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao,

    Grazie per la risposta. Infatti "non dovrebbe" essere problematico ma non abbiamo la certezza..
    Come giustamente hai detto non possiamo esserne certi, se becco l'assicurazione rompi scatole che me li richiede e che l'immobile che voglio comprare non li ha sono un po' nella cacca..:risata:

    Grazie comunque :ok:
     
  4. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Come anticipato da @ingelman non dovrebbe essere un problema...a Roma non lo è...per l'usato non esistono norme che obbligano ad adeguare gli impianti a meno che non si facciano lavori di ristrutturazione...se in banca ti dovessero fare storie, senti se si accontentano della certificazione di rispondenza, ovvero della dichiarazione del tecnico che gli impianti rispondono alle norme dell'epoca di costruzione.
     
  5. marcello.bielsa

    marcello.bielsa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Alessandro
     
  6. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La Banca dovrebbe sapere che la garanzia sull' immobile la deve dare il venditore e non l'acquirente. Tu non dovrai far altro che chiedere di mettere sul preliminare, se è presente o meno questa certificazione degli impianti come ha detto Rosa o gli eventuali accordi con il Venditore, nel caso tu avessi l'esigenza che fossero certificati.
    Ricorda che il Venditore, potrebbe aumentare il prezzo dell'immobile.
     
    A ingelman piace questo elemento.
  7. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    diciamo che questa cosa è improbabile che accada, la vetustà dell'immobile come l'eventuale stato di ristrutturazione e di conseguenza la conformità degli impianti o meno è valutata dal perito al fine di attribuire il valore dell'immobile, e di fatto a delibera ottenuta l'assicurazione è conseguente.
     

    Files Allegati:

    Ultima modifica di un moderatore: 28 Dicembre 2014
    A ludovica83, Rosa1968 e Bastimento piace questo elemento.
  8. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se il fabbricato è stato costruito anteriormente al 1990 e da allora non ha subito interventi la Certificazione degli impianti non è obbligatoria. Quello che in genere la banca chiede è il certificato di agibilità.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  9. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io di solito nelle proposte/preliminari indico che gli impianti sono conformi alla normativa vigente al momento della realizzazione e che non sono state fatte quindi modifiche ad essi, se una casa ha 20 anni ma anche per dire la mia che ne ha 7 per dire non è detto sia conforme alla normativa vigente i quanto ad esempio le norme Uni sugli impianti sanitari son cambiate.
    Esempio pratico su casa mia, gli impianti nuovi del gas hanno una valvola in più di sicurezza mi pare sul contatore, ora il mio non la ha perché prima non era prevista, se vendo casa non devo far nulla, se chiudo e riapro il gas idem, tanto è vero che su un altro appartamento affittato dopo il cambio norma la ditta del gas inizialmente chiedeva come mai nello schema impianti mancasse questa valvola, spiegato che la casa era stata costruita con la normativa precedente hanno aperto il gas senza problemi.
    Ci sono cose che vanno per forza messe in una casa es il salvavita se non c era ma non è che a ogni cambio normativa dobbiamo adeguare gli impianti esistenti se no le case di 20/30 anni ma anche di 5 non si venderebbero.
    Non so se mi son spiegato bene ma per analogia pensiamo alle auto una euro 3 circola ancora ed è vendibilissima nonostante ora siamo alla euro 5 o 6.
    Se privo dei certificati perché anteriore al 1990 (mi pare sia quello l anno) si può anche chiedere una dichiarazione di rispondenza di un tecnico abilitato che controlla l impianto ma comunque non è necessaria per il rogito
     
    A ingelman, Bagudi, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Cambi assicurazione.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. marcello.bielsa

    marcello.bielsa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,

    innanzitutto grazie mille per le vostre risposte. Sono state senz'altro molto chiare, molto precise e sopratutto molto utili :ok:
    In realtà di per sé per me non è un problema se compro una casa che non ha le certificazioni di conformità degli impianti elettrici o idraulici aggiornati a una data recente.
    Quello che mi interessava era di capire se potevo aver problemi nel momento del rogito e sopratutto durante la sottoscrizione a una polizza assicurativa idem.
    Da quello che mi avete detto se ho capito bene per il rogito non ci sono problemi, basta il certificato ACE, possibilmente (ma credo facoltativo) il certificato di agibilità e via.
    La domanda sull'assicurazione mi serviva a capire se mi decidessi a comprare casa senza quei certificati se potessi avere qualche problema o no (sia con assicurazione della banca o assicurazione esterna = non della banca).

    Comunque tutto chiaro!

    Grazie :)
    Marcello
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    L'ace non è facoltativo vi è l'obbligo di allegazione al rogito.
     
  13. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Le virgole fanno la differenza @Rosa1968 :p... si riferisce all'abitabilitá. @marcello.bielsa, l'abitabilitá/agibilitá in realtá é obbligatoria ma se dovesse mancare e tu lo accetti (la sua mancanza va indicata in proposta) , si può tranquillamente stipulare.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sei peggio di ingelman, sempre a correggermi!!!!!!:fiore:
     
  15. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    :fiore::amore:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  16. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Buongiorno,
    io partirei da un altro presupposto. Posto che queste certificazioni è meglio che ci siano, perchè vuol dire che qualcuno avrà dichiarato l'immobile abitabile, con impianti a norma e anche catalogato dal punto di vista energetico, quindi sai cosa compri e non tanto a scatola chiusa. Se non ci dovessero essere, in fase di stipula tutto ciò va preso in considerazione, perchè ovviamente, ricadendo su di lei tali oneri, questi devono essere decurtati dal tantum da pagare al venditore. Perchè, a mio avviso, a parte le norme di legge, avere un impianto non a norma, potrebbe determinare qualche problemino alla salute degli abitanti della casa. Quindi perchè mettersi in situazioni poco chiare solo per il desiderio di acquisire una casa che non ha tutti i requisiti per essere abitabile? Non considerando che la classe energetica sarà abbastanza infima da determinare alti costi dal punto di vista energetico? Per estremizzare, ma non poi tanto, lei acquisterebbe un frigorifero "cinese" senza alcuna certificazione pur di risparmiare qualche euro?
     
  17. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Gli impianti sono sempre a norma....e la vetustà dell'immobile e dei suoi impianti, così come la classe energetica, sono parte dei parametri valutativi per stabilirne il relativo valore di mercato....come il frigorifero cinese che costa meno. La differenza sta nel fatto che l'immobile si può adeguare alle nuove normative e ristrutturare, il frigorifero no.....
     
    A dormiente, ingelman, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Con questo presupposto, nessuno comprerebbe gli immobili usati. E invece, in questo momento, si vendono quasi solo quelli....
    Ed è ovvio che la vetustà dell'immobile determina in partenza un prezzo adeguato....

    Inoltre, la conformità degli impianti di un immobile di vecchia costruzione non influisce sull'abitabilità, che è tutt'altro.
     
    A panetto, dormiente, ingelman e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  19. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Rosa non dire fesserie .. figurati se io mi diverto a correggerti ..
    Sicura L'Ace? :innocente:
     
    A panetto e alessandro66 piace questo messaggio.
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Eccolo ....
     
    A panetto e ingelman piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina