• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

laangy

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Salve a tutti. Dovendo preparare la documentazione per la vendita di un immobile e leggendo la visura storica dove 7 sono i proprietari che hanno ereditato, trovo che, per questo bene, c'è stato nel 2012 una DONAZIONE ACCETTATA. Interpellato il proprietario che ha ottenuto il bene per successione, mi parla di una cessione con obbligo di mantenimento. Cioè nel 2011 aveva ceduto le sue proprietà ai figli con l'obbligo da parte loro di un mantenimento. Ora come giustificare questa donazione che donazione non è? Chi vende in questo caso, figli o padre? Sarà sufficiente far visionare al notaio dell'acquirente atto di cessione con obbligo di mantenimento?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Spiegati meglio.
Hai scritto che nel 2011 il padre ha ceduto le sue proprietà ai figli, e che nel 2012 c’è stata una “donazione accettata”. Chi ha donato a chi ?
Prima hai detto che hanno ereditato in 7: poi però parli di uno solo “che ha ottenuto il bene per successione”.
Se vuoi un aiuto, devi esssere più chiara .

Ovviamente se dai i documenti al notaio ti dovrebbe poter chiarire tutto in un attimo.
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Quesito particolare che involge un istituto di scarsa applicazione.
Da quel che ho compreso, il soggetto che ricevette il bene per successione lo trasferì ai propri sette figli impegnandoli a prestazioni di assistenza nei suoi confronti.
E' stato quindi stipulato un contratto di "cessione con obbligo di mantenimento".
Ho ben compreso?
Il soggetto che ha trasferito il bene ai figli in cambio del mantenimento è ancora in vita?
 

laangy

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno, pensavo non dover scendere nei particolari e scusate se sarò specifica perchè la questione è complessa, mi scuso perchè effettivamente ho creato confusione. Cercherò di semplificare:
Gli attori principali sono 2 genitori con 3 figli che acquistano un immobile. Un figlio muore e al suo posto subentrano, nell'eredità futura, i 2 figli del defunto e quando muore il nonno, restano 2 figli, 2 nipoti ed 1 genitore/nonna. Muore anche il genitore/nonna, e diventano 2 figli e 5 nipoti (2 vecchi e 3 nuovi). Dei 2 figli originari, uno di loro, tuttora in vita, ha a sua volta 2 ragazzi e nel 2012 fa loro una cessione di tutti i beni immobili con obbligo di mantenimento per lui e la moglie, però sulla visura storica di questo appartamento questa "operazione" viene indicata come DONAZIONE ACCETTATA. Dal momento che c'è la volontà da parte di tutti di vendere questo immobile, come giustificare questa cessione e come escludere una donazione, che in effetti non è? Sarà sufficiente esibire l'atto di questa cessione con obbligo di mantenimento al notaio che si occuperà della vendita?
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Parli di visura storica, credo quindi si tratti di visura al catasto.
Dovrete accertare la titolarietà del bene presso la Conservatoria. Lì potrete anche ottenere copia degli atti di vendita / donazione o delle note di trascrizione e comprendere, così, lo stato di diritto del bene.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

I carciofi sono nella casseruola. Ripeto. I carciofi sono nella casseruola.
Alto