1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vi espongo l'ultimissimo fatto capitatomi.
    Un cliente sottoscrive un atto preliminare di acquisto per un immobile, dopodichè mi chiede di cercare un'altra persona a cui cedere il preliminare per sostituirsi a lui al momento del rogito. Individuo il cessionario, si accorda con il cedente sulla cifra per la cessione e questi notifica al proprietario la stessa cessione. Il proprietario accetta e rilascia liberatoria nei confronti del cedente. Al momento di concludere, il cessionario non si presenta all'atto, non paga il cedente, e non paga la mediazione. :sad:

    Ora però chiarisco il contesto: l'immobile in oggetto era destinato ad asta giudiziaria. L'asta grazie a questa vendita non si sarebbe dovuta verificare garantendo quindi un maggior guadagno al proprietario pignorato. La persona che avrebbe dovuto acquistare l'immobile (il cessionario del preliminare) ha tirato avanti i tempi fissando l'udienza in tribunale per estinguere la procedura esecutiva il giorno prima dell'asta (avrebbe stipulato atto notarile sempre in tribunale). Cosa è accaduto? Non si è presentato in tribunale (quindi senza rispettare il preliminare e mandando l'immobile all'asta) e per mettere la ciliegina sulla torta, ha acquistato il giorno dopo lo stesso immobile all'asta!:shock:

    Sia il cedente il preliminare che la mediazione sarebbero stati saldati al rogito che non è avvenuto.

    Cosa accade?
    Abbiamo diritto tutti ad essere saldati?

    Grazie in anticipo.
     
  2. Simionato Fabio

    Simionato Fabio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buona sera è necessario sapere se il preliminare ela sua cessione sono stati regolarmente registrati e notivicati all'IVG, al fine di rendere noto ai terzi tale rtrattattiva.-
    Cordiali saluti
    Fabio
     
  3. Silvio Luise

    Silvio Luise Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ....personalmente da come presenti fatti mi sembra piu' una truffa premeditata con l'unico scopo di evitare altri acquirenti all'asta che avrebbero potuto alzare il prezzo......ma poi come fai a fare un preliminare di vendita su un bene esecutato senza perlomeno sentire il curatore o quant'altro???
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il primo preliminare, quello ceduto, era effettivamente una proposta d'acquisto accettata. Non era registrata.

    E' proprio ciò che stiamo pensando. Il cessionario ha fatto offerta al cedente che ha accettato, ma nero su bianco si è fermato tutto lì: il cessionario non ha dato disponibilità alla sottoscrittura di un contratto di cessione vero e proprio per motivi "di tempo", però si è presentato con assegni circolari in tribunale per un'udienza che ha avuto esito negativo per dei difetti nelle documentazioni. L'udienza è stata rinviata di 3 giorni e proprio a quest'ultima non s'è presentato rendendo impossibile evitare l'asta alla quale ha poi effettivamente acquistato. In effetti sembrerebbe tutto articolato per evitare "concorrenza" di altri possibili acquirenti.
     
  5. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Questo non c'entra nulla. La pubblicità della vendita all'asta resta finché il giudice non decreta l'estinzione della procedura. le offerte possono essere quindi fatte da chiunque, anche perché gli offerenti potenziali non vengono mica avvisati del fatto che c'è una trattativa privata stragiudiziale.
    Certamente il cessionario è stato furbo: probabilmente ha scoperto che andando all'asta pagava meno. ovviamente è un comportamento scorrettissimo. Potete rivalervi se ci sono le firme sul contratto di cessione in cui il cessionario si obbliga a comprare il contratto preliminare ceduto, ammesso che sia stato scritto correttamente. Il fatto che non sia stato registrato non dà data certa, ovviamente, ma è pur ovvio che se uno ha acquistato lo stesso immobile all'asta non firma un contratto per acquistare lo stesso successivamente a lui già assegnato.
    Fateci sapere.

    Aggiunto dopo 5 minuti :

    Bisogna accordarsi con il creditore. Solo dopo si chiede al giudice l'udienza per l'estinzione della procedura.
     
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Forse non mi sono spiegato bene: per concorrenza di altri acquirenti intendevo altre persone che potevano interessarsi alla cessione del contratto. L'asta giustamente sarebbe andata avanti fino all'eventuale cancellazione della procedura esecutiva.

    Comunque, all'asta ha pagato di più l'immobile però s'è risparmiato (per ora) le spese di agenzia e notaio.
     
  7. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    E' la somma che fa il totale, diceva Totò :D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina