1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il caso.

    Piccolo condomino con 8 unita immobiliari.


    Causa un grave difetto di costruzione il costruttore si accolla le spese per le relative riparazioni.

    La DIA viene presentata dallo stesso tecnico che progetto' e diresse i lavori del fabbricato.

    Lo stesso tecnico e' uno degli 8 condomini.

    Il costruttore, dopo avere fatto i lavori, sparisce senza avere saldato le competenze del tecnico.

    Dopo due anni il tecnico presenta il conto della parcella agli altri condomini.

    Richiesta corretta?

    Nota che non e' mai stato conferito incarico al tecnico-condomino da parte della assemblea dei condomini.
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    la richiesta del tecnico da un lato è potrebbe essere legittima anche se da voi contestabile ..
    scusa la domanda ... ma l'assicurazione decennale il costruttore ve l'ha rilasciata?
     
    A Gasperino piace questo elemento.
  3. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si,l'assicurazione postuma e' stata rilasciata e percorreremo questa via per richiesta risarcitoria sui danni occulti.
    Resta il quesito sugli elementi di contestazione alla parcella del tecnico-condominononche' fu direttore dei lavori......[DOUBLEPOST=1407923161,1407923150][/DOUBLEPOST]Si,l'assicurazione postuma e' stata rilasciata e percorreremo questa via per richiesta risarcitoria sui danni occulti.
    Resta il quesito sugli elementi di contestazione alla parcella del tecnico-condominononche' fu direttore dei lavori......
     
  4. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    il quesito è alquanto complesso non conoscendo i dettagli andiamo avanti per ipotesi e supposizioni ...
    il tecnico progettista è lui ... la domanda che sorge spontanea è la seguente:
    tu hai scritto " Causa un grave difetto di costruzione il costruttore si accolla le spese " il difetto di costruzione in cosa consiste? .... uno sbaglio del progettista o un errore in fase di realizzazione? .....
    ipotizzando anche la seconda ipotesi

    "chi si è preoccupato di relazionare il fine lavori?"
    "lo stesso tecnico progettista?"

    non fare caso alle mie domande che possono sembrare stupide ma individuare le responsabilità è cosa basilare anche ai fini di pretese di risarcimento o eventuali richieste di compensi riferite a prestazioni ....

    spero che hai colto il senso del messaggio
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il condominio ha fatto richiesta di risarcimento al costruttore, il quale ha incaricato il professionista, per correggere gli errori, quindi è stato incaricato dal costruttore, il quale avrebbe dovuto saldare la parcella, che era a suo carico.
    La cosa che potete fare è inviare attraverso l'amministratore o un avvocato la parcella del tecnico e vedere cosa risponde. Può essere anche che il costruttore non abbia pagato perché parte dell'errore è il suo, quindi avrà fatto un accordo, tutto è possibile. Ma se non sentite la sua versione......[DOUBLEPOST=1407946738,1407946523][/DOUBLEPOST]
    questo è strano ... chiedete se ha fatto dei solleciti scritti e bla bla bla al costruttore.
     
  6. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Rosa non hai capito il senso delle mie domande ...
    si da una parte quello che scrivi è giusto
    ma se l'errore è stato del tecnico progettista lo stesso che ha presentato la Dia e che ora vuole i dindi?
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Bisogna sentire il costruttore che ha commissionato il lavoro. Il condominio non c'entra nulla infatti é la parte lesa che ha avuto il danno e che ha chiesto venisse sistemato. Se la responsabilità é del tecnico a maggior ragione non deve chiedere soldi al condominio. Mi chiedo una cosa. L'amministratore ha verificato che i lavori sono stati eseguiti a regola d'arte? Esiste un verbale?
     
  8. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Rosa a volte seri proprio di coccio :disappunto:
    ma se il nostro amico @ginore ha detto che il costruttore è sparito !!!!!!
    come si fà a sentirlo?????????
    andiamo a chi l'ha visto? ahahah mammamia Rosa a volte sei più cocciuta di ... non lo dico :D
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io per sparito l'ho inteso si é disinteressato. Dai uno non sparisce dopo aver fatto i lavori semmai prima.
     
    A ingelman piace questo elemento.
  10. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    uno sparisce quando meno te l'aspetti .... :confuso:
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  11. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Per me al tecnico non và data alcuna risposta.
    Convocate assemblea straordinaria del condominio e paventate all'amministratore attuale di votare il cambio di amministratore mettendolo all'ordine del giorno, come pure mettere all'ordine del giorno che il condominio nomini un legale per risolvere e chiarire la questione.
    Il tecnico è anche un condomino giusto..?

    Sicuro v'è "comunella" tra i due..
    Vedrai come diventano rossi in assemblea..
     
  12. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Rosa ha centrato il problema e Piersilvio ha capito che tecnico ed amministratore sono pappa e ciccia.
    Grazie anche a Ingelman ed a tutti per il contributo.
    Riporto meglio i particolari della vicenda.
    Già pochi mesi dopo l'acquisto compaiono bolle sotto l intonaco, ruggine negli spigoli e, sopratutto, un balcone manifesta chiari segni di cedimento strutturale.
    Il costruttore, interpellato da tutti noi condomini e dall'amministratore interviene con la sua ditta e rifà il balcone (ma non il resto).
    La DIA viene inoltrata dal tecnico-condomino (lo stesso dei lavori di costruzione del fabbricato).
    L'incarico un po se lo è preso ed un po glielo ha assegnato l'amico amministratore.
    Poi, come detto, il costruttore sparisce: risulta chiaro che il tecnico si aspettava che a saldare la pacella fosse il costruttore ma così non è stato 1uindi ora ci prova con noi condomini.
    Abbiamo quindi fatto l'assemblea tutti determinati a non pagare se nonché un condomino a proposto che sia l'amministratore a verificare se il compenso è dovuto, tempo un mese.
    Che è come demendare Dracula a decidere se il sangue si può bere.......

    ecco perché ho chiesto aiuto a voi!
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    già ..... anche se l'incarico è stato dato dall'amministratore faceva parte della richiesta danni .... imputata al costruttore. Esiste un verbale con una garanzia di questi lavori? E'anche questo che dovete pretendere.
     
  14. ginore

    ginore Membro Attivo

    Privato Cittadino
    No Rosa, purtroppo nessun verbale e nessuna garanzia sul balcone rifatto.....
     
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Bè in assemblea con la maggioranza dei millesimi deliberate che il pagamento al tecnico è di responsabilità del costruttore..
    Poi se questi è sparito.. Intanto affari del tecnico.. quando ha preso il lavoro di progettazione della palazzina sapeva dove trovarlo no..? Lo reperisca pure ora..
    Inoltre mi sembra assai singolare che il tecnico/condomino non sappia dove e come reperire il costruttore..
     
  16. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao a tutti.
    Premesso che concordo con le domande di @:Ingelman, penso che in definitiva a tutto il dibattito sia da rivedere un momento la questione proprietà.
    Mi spiego meglio, una volta acquistato l'immobile, l'u.i. o l'u.a., ti prendi carico di tutte le condizioni inerente lo stato di fatto. Pertanto una volta divenuto proprietario, ti sei assunto tutte le responsabilità di ciò che sono i pregi e i difetti dello stabile, in particolare se di nuova costruzione.
    Nel caso in questione, non voglio far perdere le speranze al @:ginore, ma penso che la questione dovete deferirla all'amministratore affinchè respinga la fattura (anche se la presenta due anni dopo non è un problema, ha tre anni per depositare la fattura), al professionista, affinchè la rimetta al costruttore, e se questo è sparito allora la si pone in sospensiva per lavori non completati.
    Difatti a questo mi domando, come possano esere stati vendute le u.a. se i lavori non erano completati e con quale chiusura lavori è stata chiesta l'agibilità. Ovviamente se questo risulta presso la documentazione dell'ufficio tecnico comunale allora il professionista e l'impresario hanno commesso un falso in atto pubblico e di seguito anche il notaio e ... guarda che catena si apre...In definitiva penso che sia corretto chiarire la problematica con il tecnico comunale e capire cosa è successo, allora si capirà la sparizione dell'impresario.:ok:

    Non voglio commentare le tue esternazioni, mi limito soltanto nel consigliarti di non dare indicazioni alquanto sommarie, e forse sia necessario chiedersi se ciò che diciamo sia corretto. È troppo facile dire di andare dall'avvocato, o in procura per denunciare... ormai è una moda e per questa moda fate gioire gli avvocati, per poi (nella maggior parte dei casi) con un nulla di fatto...:pollice_verso:
     
  17. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non farci caso Architetto Rosa è un'impulsiva :^^:
    mo sò affari tua ......
    buon ferragosto :D
     
  18. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Grazie ma penso non aver dato offesa a nessuno, soltanto di fare attenzione a dire certe cose, in fondo siamo anche professionisti e per questo non possiamo fre finta di non sapere.
    Buon ferragosto anche a te e tutti i presenti sul forum...
     
    A ingelman piace questo elemento.
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Buongiorno e buon ferragosto.
    Accetto ogni critica anche se permettimi architetto non mi sembra di aver fatto esternazioni tali da portare sulla cattiva strada il nostro utente. Proprio perché siamo professionisti certe situazioni le capiamo. Per il sommario deve essere così ti pare? Siamo in un forum. Troppo semplice mandare dall'avvocato? Dovevano andarci prima e mentre ora non si sarebbero trovati ina parcella.
     
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Permettimi architetto ma sono con il cellulare non avevo letto bene la parte precedente. Dal costruttore acquisti con le garanzie infatti l'utente ha detto che hanno in mano la postuma. Questo mette in discussione che io comprò e tu ti assumi la responsabilità di cosa mi verdi. Se hai sbagliato a non ultimare i lavori a regola d'arte o mi rimborsi o metti a posto. Cosa c'entra il notaio poi .... Ci sarà certo stato la fine dei lavori diversamente non avrebbero potuto rogitaere ti pare? Si tratta di un difetto di costruzione del manufatto nulla di più. Di una parcella non pagata. Non si rimette in discussione il rogito.
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina