1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Il mercato immobiliare italiano tiene, i prezzi delle case si assestano su un valore appena leggermente inferiore…In Italia, si esulta, non c’è stato il temuto crollo dei prezzi delle case.

    Il Corriere della Sera di Lunedì ha dato, in sintesi, questa notizia.
    ,
    Tutti contenti: i politici, gli economisti, i proprietari della case, i giornalisti….
    Ma non credo che questa possa essere una buona notizia per gli agenti immobiliari.
    Anzi, secondo me, è una pessima notizia.
    Anche perché il mercato rimane col fiato sospeso…pochi comprano a questi prezzi.
    Ma i proprietari non cedono, continuano a puntellare un prezzo non più sostenibile. Specie nella grandi città.
    Infatti i prezzi hanno tenuto ma le case continuano a non essere vendute.
    E ti credo.
    Prezzi stratosferici,
    qualità del costruito mediocre e in cattive condizioni di manutenzione,
    stipendi medi del ceto medio intorno ai 1400 - 1500 euro al mese,
    crollo demografico con pochi giovani “clienti” in cerca di casa,
    la stragrande percentuale di stranieri impossibilitati a comprare a certe cifre,
    scarsa mobilità sociale e geografica degli italiani,
    minore propensione a mettere su famiglia ( un comportamento etico pubblico rinforza sempre l’economia; ma questo è un altro discorso…),
    banche ed enti erogatori che hanno stretto il cordone dei mutui.
    Se il mercato non muore di asfissia adesso, perché il polmone del vendere e quello del compare non respirano più e si sono paralizzati, non muore più.
    Certo esagero. Le case si vendono ancora ma solo quando i venditori cedono sul prezzo. Cioè poche volte.
    E qui casca l’asino.
    Io mi domando dove sono gli agenti immobiliari che ora dovrebbero far incontrare utilmente le parti?
    Dove sono gli agenti immobiliari che, urgentemente, dovrebbero agevolare la discesa dei prezzi delle case?
    Dov’è la sbandierata utilità sociale del mediatore che smussa gli angoli, leviga gli spigoli e pialla le durezze delle sospettosità reciproche dei contraenti?
    Qui occorre trovare, alla svelta, esperti operatori che riescano a somministrare il respiro bocca a bocca ad un mercato cianotico!

    Se si è mediatori, ora, proprio ora, bisogna dimostrarlo.
    Chi c’è l’ha, tiri fuori tutto, ma proprio tutto, il suo talento sociale. Le sue arti di persuazione. Ma adesso. Subito.
    Hic Rodi hic salta.
    Un lavoro psicologico ai fianchi difficilissimo, logorante ma esaltante!
    Poi sembra, paradossalmente, che vendere una casa, per un italiano, sia solo una opzione tra le tante e non una necessità. Vendere o non vendere per lui fa lo stesso: allora è giusto che aspetti il tempo favorevole per vendere al suo prezzo!
    Non è proprio possibile organizzare una campagna pubblicitaria, a livello di associazioni di categoria, per veicolare alla nazione il messaggio che un mercato della casa ingessato non fa bene a nessuno, né a chi vende perché non potrà vendere, né a chi compra perché non potrà comprare?
    Possibile che gli agenti immobiliari dovranno restare ancora a lungo, tra l’incudine delle pretese fuori mercato del proprietario e il martello delle cautele di chi vuole comprare, ma che con 1400 euro al mese non può farlo perché poi la banca non gli concede nemmeno il mutuo per raggiungere la somma necessaria?
     
    A Limpida piace questo elemento.
  2. ma70

    ma70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    stime adeguate al momento all'acquisizione non gonfiate altrimenti non si tratta l'immobile.
    per vendere (svendere pensa il proprietario), altrimenti lo si illude, metterà il cartello da solo e andrà in mano a 4-5 agenzie per un anno minimo.
    buttarsi sugli affitti + richiesti in periodo di minori vendite
     
  3. LUCA GB

    LUCA GB Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ...... convincere il proprietario.... lavorarlo ai fianchi per convincerlo ad esigere il giusto prezzo... si può anche fare e persino riuscirci (faticosamante) con impegno di tempo, tanto, e soldi. Poi, l'ingrato... cambia agenzia, la quale si trova il lavoro già fatto o peggio vende da solo. Allora è li, che davvero il respiro a bocca a bocca devono farlo all' Agente Immobiliare. Da soli non si cambia niente, si tira solo avanti, ci vorrebbe davvero un RIDIMENSIONAMENTO generale da parte di tutti.
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Credo che Luca GP abbia messo proprio il dito sulla piaga...

    Tra l'altro, è proprio da lunedi che in tutte le Newsletters immobiliari si sbandiera la ripresa del mercato immobiliare a gran voce...

    Mi piacerebbe sapere dove e come....:shock:

    Silvana
     
  5. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Inutile piangere sul latte versato.
    L'avevate già sentita questa?!
    E allora sarebbe stato meglio ricordarsene prima e non sopravvalutare gli immobili negli anni in cui si prometteva al proprietario un prezzo sempre più alto pur di ottenere l'esclusiva.
    ...e ora con quale coraggio pensiamo di poter tornare da lui chiedendo una significativa riduzione di quello stesso prezzo per concludere la "nostra" compravendita quando il corrispettivo richiesto l'abbiamo suggerito noi non più di tre o quattro anni fa?
    Parliamo di serietà dimenticandoci che la serietà non è una bandiera al vento che deve sventolare nella direzione dei nostri interessi.
    Chi ha valutato correttamente gli immobili in precedenza e ha ben consigliato i propri clienti, sconsigliandogli talvolta di acquistare a prezzi gonfiati dal mercato e non corrispondenti al reale valore del bene, ora vende proprio a quei compratori fidelizzati e pazienti che in questo momento riescono a concludere buoni affari.
    Un cliente soddisfatto porta altri clienti da soddisfare.
    Come ho già ripetutamente detto, un mattone ha il costo di un mattone, un sacco di cemento ha quello di un sacco di cemento.
    Bastava una calcolatrice alla mano per determinare semplicemente da quale livello il mercato immobiliare iniziava a smarrire la sua aderenza con la realtà.
    Sarebbe buffo se fossimo proprio noi a praticare il respiro bocca a bocca al mercato cianotico mentre con le mani libere cerchiamo di togliere le nostre impronte digitali dall'ampolla contenente il veleno.
    Buffo ma non impossibile...siamo agenti immobiliari alla fine...una delle categorie che spesso i nostri clienti associano ai ladri, ai manipolatori, ai truffaldini, agli assicuratori e ai banchieri...e onestamente non saprei cosa scegliere.:^^:
    Buon lavoro.
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ti dirò la verità.

    Io non mi sento proprio per niente responsabile del mercato com'era prima della crisi, mentre mi rendevo assolutamente conto dei valori assurdi, ma oltre a praticare una politica che qualche proprietario o costruttore definiva "snobistica" (non prendevamo incarichi su immobili di cui non approvavamo la valutazione), cosa potevano fare gli Agenti Immobiliari ???

    Per cui non mi autoflagello ....

    Silvana
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  7. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Bene.
    Vuol dire che sei "innocente"...ma puoi dire lo stesso dei tuoi colleghi Agenti Immobiliari?
    ...di tutti?
    ...ma proprio tutti tutti...
    Sai quante volte mi è capitato di incontrare sui cantieri o dai clienti il ragazzino di turno, uscito da geometra il mese prima, con la presunzione di sapere tutto ma con la certezza che non sia in grado nemmeno di fare la o con il bicchiere?
    Ma io non me la sono mai presa con loro, nemmeno quando vedevo le valutazioni totalmente insensate e le conclusioni sconsiderate alle quali arrivavano, probabilmente sotto l'effetto di qualche sostanza stupefacente ( e dico questo non per denigrarli ma per cercare di trovare loro una qualche giustificazione plausibile).
    Me la sono sempre presa con chi li mandava "per il mondo" senza adeguata preparazione e che li pagava 50, 100, 150 euro ad incarico indipendentemente da ciò che ivi era scritto ma in base alla durata del contratto, 3, 6 mesi o un' anno.
    Si sa che in un mercato fortemente in crescita una valutazione errata può essere recuperabile, ciò che è caro oggi potrebbe non esserlo più tra 12 mesi.
    E' altrettanto ovvio che chi viene pagato un tanto al pezzo non stia lì a fare il sofisticato e che se per portarsi a casa il centone per il suo incarico deve promettere al proprietario quei 50 o 60 mila euro in più del reale valore, bhè... sia anche abbastanza disponibile a farlo...
    Ma quando c'è recessione le cose cambiano...e di molto anche...
    Ora trovo quei ragazzini alla cassa del supermercato o mi fanno benzina in qualche distributore, non fanno più gli Agenti Immobiliari, loro.
    E non si rendono nemmeno conto dei danni che hanno causato... beata innocenza...
    Chi li mandava "per il mondo" li ha prontamente scaricati nonappena il suo mondo non ha più avuto bisogno di loro.
    Potrei scriverne a miglioni di queste storielle ma non sono un bigotto... business is business...
    Onestamente però non posso nemmeno giurare e spergiurare che tutta la categoria sia tenera e beata e che la responsabilità di ciò che accade sia esclusivamente da cercare altrove.
     
  8. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Qui ci vorrebbero mediatori bravi e convincenti che calmino i bollenti spiriti dei proprietari non quelli che li rinfocolino....
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    @ Skywalker

    Mai detto che quello che tu illustri non sia stato vero, ma la stessa responsabilità la darei ai proprietari ingordi che hanno tirato la corda sempre di più (e il bello - anzi il brutto - è cercano di tirarla anche ora....:confuso:), e a quegli acquirenti, che adesso si lamentano, ma quando è stato il momento correvano a frotte....

    Siamo tutti sulla stessa barca...:rabbia:

    Silvana
     
  10. Oris

    Oris Ospite

    nessuno è innocente. Dietro la crestita del settore immobiliare hanno capato tutti, sesso acnhe chi scrive oggi CONTRO quella crescita insensata, dal basncario al panettiere, dall'operatore ecologico al fsattucchiere..

    MOlti nemmeno lo sanno.

    Quindi, eviterei qualsiasi forma di accusa nei confronti di chicchessia per fenomeni sociali o mondiali... si possono esaminare le cause, per le colpe invece è semplice: tutti dentro.

    Chi dichiara altre cose è falso, anche con se stesso.
     
  11. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Pensavo fosse un forum di professionisti, non una pubblicità progresso per rilanciare l'immagine della categoria...forse sbagliavo!
    Vero, tutti campano con l'immobiliare, direttamente o indirettamente... in fondo l'Italia è una repubblica democratica fondata sul mattone.
    Trovo altresì buffo che qno senta il bisogno di discolparsi visto che non mi sembra di aver accusato qno di voi nello specifico e non conoscendovi direttamente perchè dovrei farlo?!
    Il mio era uno spaccato di quella che era la realtà del settore in cui, volenti o nolenti, ci troviamo.
    In altri miei messaggi ho esortato, e continuo a farlo, i professionisti del settore a crederci, a trovare soluzioni alternative, a tener duro.
    Questo però non mi rende ne cieco ne bigotto al punto da autoconvincermi che di porcate in questo settore non ne siano mai state fatte...e non parlo necessariamente solo di questa categoria.
    E questo è tutto!
    Ricordo solo all'amico Graf che bravura e capacità di convincimento non devono necessariamente prescindere dalla capacità di autocritica o da quella di obbiettività.
    per il resto e come già detto, business is business e ognuno nel suo decide come comportarsi secondo coscenza.
    Buon lavoro.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina