1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Formula

    Formula Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,

    sono intenzionata ad acquistare un appartamento la cui planimetria catastale non è del tutto conforme allo stato di fatto per l'abbattimento di un tramezzo che ha di fatto fatto scomparire l'ingresso e ha dato più spazio al soggiorno.

    Vorrei sapere che clausola posso aggiungere alla proposta d'acquisto per far sì che la stessa sia vincolata al corretto sanamento dell'abuso.

    Grazie e tutti!
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Buongiorno;

    Gli abusi sono altra cosa e quindi non si tratta di risanamento.
    Può richiedere l'aggiornamento delle schede.

    Le schede aggiornate, rappresenteranno la nuova disposizione dei locali come sono stati visti.
    Oppure si può ripristinare lo stato di fatto originale (quindi rimettere la tramezza).

    Se la disposizione attuale del soggiorno è di tuo gradimento basterà rifare le schede, (Una pratica alienabile in max 7 giorni) quindi perchè non lasciare le cose come stanno..?
    Se invece gli interventi non censiti hanno creato un locale in più ci vuole un mesetto abbondante, (perchè pratica diversa) ma non mi pare sia questo il caso.
     
    Ultima modifica: 2 Giugno 2014
  3. Formula

    Formula Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la sua risposta,

    in effetti è un cambiamento di piccola entità ma, come sa, in caso di mancata corrispondenza dello stato di fatto alla planimetria catastale non è possibile rogitare, senza contare il fatto che anche per la banca che eroga il mutuo ci sarebbero problemi. I proprietari hanno detto che sono intenzionati ad effettuare un aggiornamento della planimetria ma solo dopo aver ricevuto una proposta. Da qui la mia domanda: quale clausola posso formulare per vincolare la validità della proposta alla variazione della piantina catastale?
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo Certo
    Comprensibile.

    L'anomalia è più rischiosa per il discorso banca.

    La proposta la può fare vincolata all'aggiornamento della scheda, Ovvero che sia conforme a come Lei ha visto e gradito l'immobile.
    Non è una grave anomalia.
     
  5. Formula

    Formula Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Saprebbe dirmi concretamente qualche formula da utilizzare e inserire nella proposta? Grazie
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le clausole da inserire nella proposta che inoltrerai al venditore, nel tuo caso e da quello che riporti, dovrebbero essere almeno 2; la prima " sospensiva" inerente la concessione del mutuo nel caso non venga concesso , la seconda " risolutiva " per l' immobile che alla data dell' atto deve essere conforme allo stato di fatto, in regola con le prescrizioni, certificazioni, privo di vizi e ipoteche o altro che ne pregiudichi la vendibilita', facendo presente che esiste difformita' tra piantina e immobile e che la proprieta' si impegna entro 30 giorni dall' accettazione della proposta a regolarizzare a sua cura e spese.
     
    A francesca7, Procion82, Rosa1968 e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E' un obbligo di Legge, la conformità catastale (L. 122/2010). Fossi in te mi preoccuperei invece di quella relativi ai permessi ediii ed alla sussitenza della licenza di abitabilità, che invece devono essere stai rilasciati dal comune.
     
  8. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Qui non si deve solo rifare la planimetria ma prima bisogna fare la domanda in comune(SCIA) quindi ci vuole un mese circa. Inoltre cambierà la rendita catastale.
     
  9. Formula

    Formula Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quindi cosa dovrei scrivere concretamente nella proposta? Nella descrizione dell'appartamento avevo specificato anche la rendita catastale ma dato che la stessa cambierà come mi devo regolare? Grazie a tutti
     
  10. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Personalmente in questi casi faccio la trafile proposta/preliminare/rogito quindi opero come segue:
    Nella proposta fai scrivere che entro la data della scrittura riproduttiva ed integrativa (preliminare) il venditore si impegna a regolarizzare le difformità tra planimetria e stato fisico appartamento tramite pratica comunale e nuova planimetria. A seguito di quanto sopra potrai far redigere una scrittura riproduttiva ed integrativa (preliminare) con nuova planimetria e rendita catastale.
     
  11. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ti devo far dare le garanzie circa la conformità edilizia dell'immobile, con gli estremi dei permessi rilasciati dal Comune, unitamente a quelli dell'abitabilità. Ovviamente ti consiglio caldamente di farli verificare a persona tecnica di tua fiducia (non dell'agenzia o del venditore).
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non é detto che ci sia una variazione di rendita catastale.
     
  13. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    esatto
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  14. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    quando demolisci un muro interno che da sull'ingresso c'è un aumento di superficie calpestabile quindi rendita catastale.
     
  15. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Questa sì che è grossa! In che senso aumenta, scusa?
     
  16. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Potrei sbagliarmi ma non mi risulta che l'abbattimento di un muro produca chissà quale aumento della superficie calpestabile, credo che la soluzione più semplice sia quella di ripristinare ( casomai con i blocchi gas beton ) il muro e riportare al'origine il tutto.
     
    A samantafra piace questo elemento.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    al limite si dovrebbe parlare di vani e non di superficie calpestabile, stiamo parlando di un appartamento dove la consistenza catastale è espressa in vani. Se avesse creato un vano in più sono d'accordo, e per vano si intende, una camera, un bagno, una cucina che non c'era ...
     
    A samantafra e studiopci piace questo messaggio.
  18. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    La superficie catastale si intende al lordo dei muri, quindi l'abbattimento dei muri interni non l'aumenta; semmai potrebbe variarne la consistenza dei vani (come dice giustamente Rosa), nel caso lo spostamento comportasse un aumento o diminuzione del locale rispetto ai parametri della categoria
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    no, Progetto Casa è una semplice ridistribuzione degli spazi interni, non cambia nulla. Si procede con il docfa.
     
  20. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Io suggerirei una sospensiva per entrambe le problematiche, pretendendo che la regolarizzazione della difformità avvenga entro la data del pagamento intermedio (ex preliminare), considerando una tempistica congrua per l'adeguamento....se inserisce una clausola risolutiva e poi, per qualunque motivo (anche se non sembra nel caso specifico...e allora non necessiterebbe di clausole di alcun tipo) non si potesse procedere, le parti , una volta accettata la proposta, dovrebbero pagare la provvigione anche se non si desse esecuzione al contratto....e non è detto che il perito della banca ponga un veto per tale difformità, in quanto non grave. L'ampliamento del soggiorno con contestuale eliminazione dell'ingresso non comporta variazione della consistenza dell'immobile e ai fini fiscali, relativamente a quanto richiede l'AdE, non sarebbe necessaria la variazione catastale, semmai sarebbe utile sentire il parere del notaio rogante.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina