1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    ad Aprile ho acquistato un villino con la planimetria del piano interrato -1 difforme dallo stato di fatto. Con il costruttore si è provveduto ad una scrittura privata dove entro la data del 30 settembre avrebbe provveduto a regolarizzare le difformità (presenza di una seconda finetra e posizione errata dei tramezzi divisori di due locali). La domanda è se entro tale data non regolarizza la planimetria posso portarlo in giudizio e citarlo per danni ? l'atto notarile può essere nullo ? Grazie per l'eventuale risposta.
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, se hai compromissato l'immobile hai una speranza che l'impresa ti faccia questi adeguamenti di regolarità, se invece hai fatto il rogito... e mi chiedo come ha fatto il Notaio vista la difformità... ti sei accollato l'onere e la responsabilità della difformità con relativa regolarizzazione, per cui devi sperare che l'impresa tenga fede all'accordo sottoscritto ( non conosco i termini della scrittura, ma il suo valore è pari alla carta straccia ) in mancanza della quale dovrai provvedere tu. Per quanto riguardo il portarlo in giudizio.. starei attento nel farlo per il semplice motivo che se hai rogitato ... hai ufficialmente acquistato un immobile che non riportava nessuna difformità ( altrimenti non avresti dovuto farlo ) la prassi corretta sarebbe stata quella di far prima regolarizzare e poi rogitare... se lo citi in giudizio ti potrà tranquillamente rispondere che sono opere che hai fatto tu... inizieresti pertanto una trafila giudiziaria infinita e dal risultato incerto... logicamente se sei ancora in fase di compromesso, fai presente al notaio il tutto e solo quando l'impresa avrà messo tutto a posto farai il rogito. Fabrizio
     
    A Bianca84 piace questo elemento.
  3. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve,
    ho rogitato perchè altrimenti non sapevo dove andare a dormire.
    Non può dirmi che sono opere che ho realizzato io, inquanto, fortunatamente, ho delle foto in corso di costruzione dove vi vedono chiaramente le due finestre.
    Grazie ancora
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Resta il fatto che in quanto attuale proprietario sei tu il responsabile dell'abuso ( se di abuso si tratta e non di mancato aggironamento catastale ) ed anche quello che ha firmato ... in sede di rogito davanti al Notaio ... la corrispondenza dello stato di fatto con le piantine catastali ( quindi hai dichiarato il falso )... ecco perchè se il costruttore non tenesse fede alla disponibilità di regolarizzare il tutto dovresti provvvederci tu, una eventuale denuncia sarebbe da valutare con un avvocato perchè ci sono anche tue responsabilità. fabrizio
     
  5. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Iltitolo della discussione è:“Planimetria catastale difforme”;
    ai sensi dell’ Art. 19, comma 14 della Legge 122/2010, l’atto sarebbe nullo se le non conformità della piantina catastale rispetto allo stato di fatto influiscono sul conteggio della rendita catastale.
    Non dici quale destinazione d’uso ha ilpiano interrato -1 di fatto e da scheda catastale.
    Cosa ancora più importante sarebbe verificare la corrispondenza dello stato di fatto al progetto autorizzato.

    Condivido solo in parte perché sarebbe corresponsabile solo se committente, diversamente no (art 29 d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380). e comunque può dimostrare la sua estraneità alla peggio facendo causa al costruttore.
     
  6. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Committente o no , ha dichiarato in atto che la piantina catastale è perfettamente uguale alla situazione di fatto,
    " l’art. 19, comma 14, del decreto , legge n. 78 del 31/05/2010, convertito in legge n. 122 del 2010, ha aggiunto il comma 1-bis all’art. 29 della legge n. 52 del 1985 che prevede che gli atti pubblici e le scritture private autenticate tra vivi aventi a oggetto il trasferimento, la costituzione o lo scioglimento di comunione di diritti reali su immobili già esistenti, a esclusione dei diritti reali di garanzia, devono contenere, a pena di nullità, per le unità immobiliari urbane sia l’identificazione catastale, sia il riferimento alle planimetrie depositate in catasto, nonché la dichiarazione, resa in atti dagli intestatari, della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, sulla base delle disposizioni vigenti in materia catastale. "
    per cui delle due l'una o Fabrizio64x ha dichiarato il falso in atto pubblico oppure Fabrizio64x si è accollato un onere non suo ... La legge guarda i fatti e non le chiacchiere, non mi sento di consigliare a Fabrizio64 di citare in giudizio l'impresa, sulla scorta di alcune foto che dimostrano un abuso, l'impresa potrebbe dichiarare che ne è fabrizio64 il committente è la prova potrebbe tranquillamente essere la dichiarazione di conformità catastale resa in atto, salvo poi dimostrare il contrario.
    La realtà è in questi fatti Fabrizio avrebbe dovuto, una volta riscontrata l'irregolarità, stoppare il tutto e pretendere la regolarizzazione dall'impresa, rogitando si è reso correo e la scrittura privata che ha sottoscritto è pari ad un foglio di carta igienica, in quanto riporta un accordo di sanatoria di reato, e questo è contro legge. Ora Fabrizio64x deve solo sperare che l'impresa mantenga l'accordo preso aldilà di tutto, in mancanza dovrà provvedere da solo alla regolarizzazione. Fabrizio

    P.S. l'atto è nullo se non contiene dichiarazione di conformità resa dal compratore o da tecnico specializzato.
     
    A 47franco piace questo elemento.
  7. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Io la vedo così: dichiarazione resa in atti dagli intestatari...gli intestatari sono i precedenti venditori..è loro la responsabilità

    Non mi risulta che sia richiesta tale dichiarazione dal compratore, se poi il notaio la richiede e la mette in atto ...allora è un'altro discorso, ma non mi sembra il caso in questione
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Irma gli intestatari è inteso come intestatari dell'atto e sono i contraenti ( venditori e compratori )
    nel rogito si allega la / le piantine catastali, firmate dagli intestatari dell'atto e gli stessi o rendono dichiarazione di conformità all'interno dell'atto oppure allegano una certificazione di professionista che attesti la regolarità... le dichiarazioni rese in un atto pubblico innanzi un pubblico Ufficiale ( qual'è il Notaio rogante ) se mendaci o inducenti l'errore sono soggette all'art. 483 del Codice Penale. Fabrizio
     
  9. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La Legge che tu hai citato recita:Prima della
    stipula dei predetti atti il notaio individua gli intestatari
    catastali e verifica la loro conformita' con le risultanze dei
    registri immobiliari.
    Non può essere intestatario catastale uno prima del rogito!
    Poi tutto dipende da cosa è stato scritto nell'atto..se il compratore ha per es. confermato espressamente la dichiarazione del venditore, etc..
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Nell'atto pubblico di rogito Notarile vengono riportate le dichiarazioni di conformità da venditore e compratore ... del tipo per es. : " I sigg . tizio ( compratore ) e Caio ( venditore ) dichiarano che la situazione reale dell'immobile oggetto della compravendita, è esattamente quella rilevata dalla piantina catastale allegata al presente atto e controfirmata dai contraenti" Fabrizio
     
    A 47franco piace questo elemento.
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo significa che il Notaio controlla che gli intestatari dell'immobile in compravendita siano riportati ed uguali sia nel pubblico registro immobiliare che al catasto, non ha niente a che vedere con la regolarità catastale dell'immobile.
    Una cosa è la regolarità catastale ed un altra è la conformità degli intestari.
    Potrebbe succedere che il catasto non abia aggiornato gli intestatari risultanti dal pubblico registro immobiliare, per cui il Notaio in presenza di questo errore non può rogitare . Fabrizio
     
  12. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non sempre è così, dipende da come predispone l'atto il notaio.
    Aspettiamo di sapere cosa è stato scritto in merito nell'atto di fabrizio64x
     
  13. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Bene, allora non ci sto capendo più nulla ...... come si può pretendere che un compratore accerti che tutte i nuri e le misure siano perfettamente allineate con le planimetrie catastali .
    ho un progetto presentato al comune che rispecchia la planimetria al catasto ma che è difforme allo stato di fatto sia per i tramezzi che per la finestra .
    Il costruttore ha detto e scritto che regolarizzerà la situazione. perchè non credergli ? mi dovrà dare la scia o dia o come si chiama e le nuove planimetrie
    il seminterrato è accatastato come garage e locali tecnici. la seconda finestra e sul garage e i tramezzi sono dei locali tecnici.
    Un saluto

    Fab.
     
  14. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si pretende perchè il venditore deve dichiarare che la situazione reale dell'immobile è quella riportata in catasto e che quindi non ha variato tale situazione ( tieni presente che la circolare A.d.E. 02/2002 mette un minimo di tolleranza .. un minimo però ) ed il compratore deve anch'esso attestare che è vero il tutto... meglio se previo controllo di un tecnico.
    Il problema è proprio questo non tanto il tramezzo ma la finestra, il discorso è sapere : è stata prevista questa apertura in una variante di progetto e si è dimenticato di aggiornare la piantina al catasto, oppure è abusiva ed in questo caso è sanabile???
    Faccio purtroppo la parte dell'avvocato del diavolo ... il costruttore sa molto bene di aver firmato un accordo che non vale nulla e sa molto bene che ti sei accollato un problema che prima era suo... ma che ora ufficialmente è tuo e come dicevo prima in una eventuale contestazione da parte tua , se scaltro potrebbe dire che hai commissionato tu l'abuso... le foto provano l'eventuale abuso non chi l'ha commissionato. Ecco perchè ti dicevo sei stato superficiale a rogitare in presenza del problema, dovevi prima farlo risolvere e poi rogitare... così ufficialmente avete tutti nascosto la realtà... comunque nella peggiore delle ipotesi dovrai accollarti tu le spese per sanare il problema qualora il costruttore dovesse tirarsi indietro... cosa che ci auguriamo non faccia. Fabrizio
     
  15. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si ma nella scrittura privata cìè scritto che il costruttore, ha versato un assegno con una cifra che serve per la realizzazione della sanatoria. a meno che questo assegno non sparisca dal lato economico sono al sicuro. (credo)
    Ma la finestra si potrà sanare ?

    Fab.
     
  16. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A chi ha versato l'assegno ??? come lo giustifica???

    Questo dipende dal regolamento del comune, solo un tecnico dopo aver effettuato un sopralluogo potrà dirtelo.
     
  17. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Speriamo bene !
    intando aspetto la DIA o l'assegno !
     
  18. fabrizio64x

    fabrizio64x Membro Attivo

    Privato Cittadino
    SAlve,
    domani è il fatidico giorno !
    Il costruttore mi ha chiamato è mi convocato per rilasciarmi la DIA con relativa planimetria.
    Ora la planimetria che mi rilascia come deve essere ? Ossia oltre a riportare esattamente lo stato dei luoghi, deve essere quella del catasto ? Deve avere dei timbri sopra ? Cosa devo controllare ?

    Graze per le risposte ?

    Fab.
     
  19. samy80

    samy80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buonasera, la mia situazione è la seguente:
    infase di costruzione di appartamento con soppalco ho chiesto se era possibile avere una sacala lineare e non a chicciola e mi è statao detto che non c'era nessun problema e che anzi mi avrebbero allungato il soppalgo per avere più spazio al piano di sopra. il piano soppalco è accatastato correttamente come soppalco ed è abitabile.
    in fase di rogito abbiamo firmato tutte le piantine e aimè ignorante non immaginavo neanche lontanamente che non fosse regolare che la iantina allegata fosse quella del progetto originale ( con scala a chiocciola e soppalco lungo la metà). oggi vorrei vendere la casa e scopro che al catasto la piantina non era stata aggirnata e che la nuova che vorrei far fare non è depositabile perchè il pezzo in più di soppalco è un abuso edilizio!!!!! mi viene da piangere!! me lo hanno prorposto loro!!! io avevo chiuesto di spostare la scala!!!!! hanno fatto tutto loro e io ignorante h anche pensato, va che carini allo stesso prezzo mi fanno un pezzo di soppalco in più!!! sono disperata ho comprato un abuso edilizio.
    ma la domanda è:
    se la parte che la vuole comprare è al corrente del fatto che al catasto c'è la piantina originale e al rogito sarà allegata la stessa con cui ho rogitato io, perchè la casa gli piace così e non gli interessa nulla della piantina non aggiornata e corrispondente alla realtà, io che vendo che rischi corro???
    se lei dovesse firmre come ho firmato io ( *******a) che lepiantine rapppresentano il reale stato dell'arte poi può ( vista la legge uscita nel 2010) far dichiarare l'atto nullo entro 5 anni?? io devo vivere con l'angoscia di dovergli ridare indietro tutti i soldi x 5 anni???
    grazie dell'aiuto che vorrete darmi

    sono disperata, ma uno prima di comprare casa quante cose deve sapere????
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina