• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Vespacosa

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
#1
Buongiorno a tutti. Sono un agente immobiliare da oltre 10 anni e per la prima volta mi trovo di fronte ad un cliente che sta cercando di fare il furbo...Mi spiego meglio...
Questa persona ha fatto una proposta d acquisto vincolata all ottenimento del mutuo nel mese di luglio. Proposta regolarmente firmata ed accettata. Nel mese di agosto l acquirente mi spiega che la banca avrà dei ritardi a causa delle ferie e quindi ,in accordo con i proprietari, "allunghiamo" i tempi dell rogito fissandolo entro e non oltre il 15 settembre.
La cosa ha cominciato a puzzarmi già da un po' e con oggi ho capito che probabilmente si è pentito e sta cercando di divincolarsi.
La scusa è stata che non gli viene concesso il mutuo al 100% cosa della quale non si era assolutamente parlato (sulla proposta non è stata specificato nulla a riguardo). In realtà ho scoperto che non è nemmeno andato in banca a firmare la privacy! Quindi la pratica non è stata nemmeno presentata!
Come mi devo comportare?! Mi brucia da morire che la gente si possa prendere gioco di chi lavora onestamente è dei proprietari che si sono ben comportati.
Attendo vostre
Grazie
 

Sabella

Membro Junior
Agente Immobiliare
#2
Ciao, non dirlo a me, ho appena raccontato la mia storia in un altro post. Dopo 13 anni di attività improntata sul rispetto tra me e i clienti sono inciampata in gente disonesta. Riguardo al tuo caso la proposta firmata lo vincola, così mi ha detto l'avvocato, e si libera solo se non ottiene il mutuo con dichiarazione espressa della banca. Poi fai attenzione se dopo compra lo stesso immobile com'è successo a me.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#3
Buongiorno a tutti. Sono un agente immobiliare da oltre 10 anni e per la prima volta mi trovo di fronte ad un cliente che sta cercando di fare il furbo...Mi spiego meglio...
Questa persona ha fatto una proposta d acquisto vincolata all ottenimento del mutuo nel mese di luglio. Proposta regolarmente firmata ed accettata. Nel mese di agosto l acquirente mi spiega che la banca avrà dei ritardi a causa delle ferie e quindi ,in accordo con i proprietari, "allunghiamo" i tempi dell rogito fissandolo entro e non oltre il 15 settembre.
La cosa ha cominciato a puzzarmi già da un po' e con oggi ho capito che probabilmente si è pentito e sta cercando di divincolarsi.
La scusa è stata che non gli viene concesso il mutuo al 100% cosa della quale non si era assolutamente parlato (sulla proposta non è stata specificato nulla a riguardo). In realtà ho scoperto che non è nemmeno andato in banca a firmare la privacy! Quindi la pratica non è stata nemmeno presentata!
Come mi devo comportare?! Mi brucia da morire che la gente si possa prendere gioco di chi lavora onestamente è dei proprietari che si sono ben comportati.
Attendo vostre
Grazie
le proposte subordinate al mutuo vanno fatte bene perchè spesso sono una via di fuga per i compratori. Da quello che scrivi la sospensiva è stata fatta male,...
 

Sabella

Membro Junior
Agente Immobiliare
#4
Io nella sospensiva di solito scrivo la somma a mutuo che vogliono richiedere. Per esempio se propongono 100.000, danno 10.000 di caparra e dichiarano di dare 20.000 con assegno all'atto e la restante parte di 70.000 con mutuo che richiederanno e che diventa la sospensiva.
 

Vespacosa

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
#5
Eh purtroppo la proposta l ha presa un altro collega e riconosco che poteva essere più preciso....
Comunque il proponente non ha fatto nemmeno partire la pratica in banca, credo che questo sia fondamentale
 

-csltp-

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#6
Se puoi dimostrare che il mutuo non è stato nemmeno richiesto potresti riuscire ad ottenere ciò che ti spetta. In caso contrario l’ascia perdere, riponi l’ascia di guerra e pensa alla prossima vendite
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
#7
Dipende da come è scritta la condizione; il cliente fa sicuramente il furbo, ma se non hai una posizione inattaccabile ( e mi pare che tu abbia ammesso che la condizione come formulata non lo è) anche secondo me ti conviene lasciar perdere
e far tesoro dell’esperienza per il futuro.
Aveva lasciato una somma in deposito , destinata a diventare caparra dopo l’avveramento della condizione ?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
#9
Buongiorno a tutti. Sono un agente immobiliare da oltre 10 anni e per la prima volta mi trovo di fronte ad un cliente che sta cercando di fare il furbo...Mi spiego meglio...
Questa persona ha fatto una proposta d acquisto vincolata all ottenimento del mutuo nel mese di luglio. Proposta regolarmente firmata ed accettata. Nel mese di agosto l acquirente mi spiega che la banca avrà dei ritardi a causa delle ferie e quindi ,in accordo con i proprietari, "allunghiamo" i tempi dell rogito fissandolo entro e non oltre il 15 settembre.
La cosa ha cominciato a puzzarmi già da un po' e con oggi ho capito che probabilmente si è pentito e sta cercando di divincolarsi.
La scusa è stata che non gli viene concesso il mutuo al 100% cosa della quale non si era assolutamente parlato (sulla proposta non è stata specificato nulla a riguardo). In realtà ho scoperto che non è nemmeno andato in banca a firmare la privacy! Quindi la pratica non è stata nemmeno presentata!
Come mi devo comportare?! Mi brucia da morire che la gente si possa prendere gioco di chi lavora onestamente è dei proprietari che si sono ben comportati.
Attendo vostre
Grazie
Lascia perdere.
Riconsegnagli l’assegno e vai cercando un acquirente piu’ efficace.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
#10
Io credo che lui dovrebbe dimostrarmi di non aver ottenuto il mutuo quanto meno
Non deve dimostrarti nulla, né tantomeno la banca è tenuta a inviare un diniego scritto.
Avete combinato un pasticcio con la sospensiva e questo è il risultato. Fate mea culpa e la prossima volta cercate di redigerla meglio.
Questa volta terrei in seria considerazione il consiglio di PyerSilvio.
 

-csltp-

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#12
Non c'è stato nessun errore. La sospensiva poteva essere scritta meglio? forse. Ma se questo non è andato neanche in banca e tu non riesci a dimostrarlo diventa un pò difficile fare qualsiasi cosa.

Comunque quando si accetta una proposta condizionata si conoscono i rischi.
 

-csltp-

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#14
L'errore di base è che non si dovrebbero mai inserire sospensive per mutui 80/100%. Predispongono a complicazioni di ogni genere. Predispongono a rinunce immotivate. Predispongono all'insuccesso della trattativa.
Si va beh in linea teorica va bene ma più di una volta mi è capitato di mutui non approvati per una perizia troppo bassa. In quel caso facciamo perdere l’acconto agli acquirenti?

La verità è che a volta la sospensiva ci vuole e che a volte le trattative vanno male
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#17
Non deve dimostrarti nulla, né tantomeno la banca è tenuta a inviare un diniego scritto.
Avete combinato un pasticcio con la sospensiva e questo è il risultato. Fate mea culpa e la prossima volta cercate di redigerla meglio.
Questa volta terrei in seria considerazione il consiglio di PyerSilvio.
Ma se la banca non rilascia nulla, puoi fare la clausola della sospensiva come vuoi ma non avrà mai valore per il diritto alla provvigione e ne per la consegna della caparra
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#18
La sospensiva per il mutuo, nel mercato italiano, purtroppo ci vuole e purtroppo è una scappatoia per l'acquirente.
La soluzione che molti adottano è non fare accettare la proposta finché non viene svincolata. In questo modo la casa resta sul mercato e se il proponente acquirente la vuole veramente si muove, sennò non avete perso nulla.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#19
La sospensiva per il mutuo, nel mercato italiano, purtroppo ci vuole e purtroppo è una scappatoia per l'acquirente.
La soluzione che molti adottano è non fare accettare la proposta finché non viene svincolata. In questo modo la casa resta sul mercato e se il proponente acquirente la vuole veramente si muove, sennò non avete perso nulla.
Questa sarebbe una buona soluzione, ci sarebbe comunque il problema di avere la certezza (da parte dell'acquirente) che il giorno dell'ok della banca, l'appartamento si ancora disponibile....
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
#20
Quindi secondo voi l'errore che ha fatto è stato quello di non inserire la somma che avrebbe chiesto a mutuo?
No: quello non serve. L'acquirente può decidere di chiedere la cifra che preferisce.
L'errore è dettato da:
Non aver inserito entro e non oltre quando l'acquirente doveva richiedere il mutuo.
Non aver inserito che l'acquirente deve presentare all'AI la richiesta formulata alla banca entro X gg dalla formulazione della stessa.
Non aver inserito una clausola sospensiva a favore del venditore. (doppia sospensiva)

Le clausole sospensive devono essere intese come uno strumento che facilita le vendite, non come una possibilità di acquistare da concedere al possibile acquirente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

truffato12 ha scritto sul profilo di il Custode.
Scusa custode ti devo parlare in privato posso?
A quali conseguenze legali va in contro l'agenzia immobiliare che modifica il prezzo di vendita di in immobile senza consultare entrambi I proprietari
Alto