1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vagno

    vagno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ultimamente ci è capitato che alcune persone vengono nella nostra agenzia, ci chiedono di fare una valutazione del loro immobile dicendo "che sicuramente poi daranno incarico di vendita alla nostra agenzia.
    Noi, in tal caso, garantiamo una valutazione gratuita proprio in prospettiva dell'incarico.
    Più di una volta, dopo aver fatto la valutazione gratis, dopo aver perso ore di lavoro dietro tale valutazione, ci accorgiamo che qualche giorno dopo i proprietari mettono in vendita privatamente l'immobile.
    Ora, per carità, ci sta anche che la nostra valutazione non piaccia e che non si voglia dare in incarico alla nostra agenzia la casa, ma stiamo pensando di farci retribuire fosse anche una sciocchezza.
    Vorremmo inserire nella valutazione finale che consegnamo una clausola per cui se l'immobile verrà dato in incarico questa valutazione è gratuita, altrimenti si paga un tot.
    Voi avete esperienze in merito? come fate?
     
  2. giorgio meggio

    giorgio meggio Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Il rimedio è solo 1: INCARICO SENZA ESCLUSIVA
    Se sei bravo l esclusiva non serve
    Saluti
    Giorgio
     
  3. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Vagno, ne abbiamo già parlato in altri post di questo problema, io sono d'accordo con te. Anzi, per essere più trasparenti, non inserisco niente nell'eventuale incarico di vendita, esclusivo o non. Se vogliono una valutazione fa parte della consulenza e la pagano,punto e basta. Se credete che con la scusa della valutazione dell'immobile vi lasciano l'incarico, é tutta aria fritta. Si, lo lasciano a voi, per darlo poi a tutta la città o farsi gli affari loro.Questa é una brutta moda che si é radicata nei proprietari per causa nostra e sarà dura da eliminare:rabbia:
     
  4. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche io ho il medesimo problema, come immagino lo abbiano tutti gli altri colleghi. L'unica soluzione che ho trovato (ma non sempre funziona) è quella di dire al cliente, prima di fargli la valutazione, che tale servizio è compreso nel "pacchetto incarico" :^^: In questo modo, almeno, sanno che è fatta gratuitamente in vista di un incarico in esclusiva. Ma, ripeto, non sempre funziona... ma è sempre meglio di niente.
    Concordo comunque con Limpida: la causa è nostra ed eliminare questa tendenza sarà ardua se non impossibile. Non sono d'accordo, invece, con quanto dice Giorgio. L'esclusiva serve sempre e non è vero che se sei bravo non ti serve, anzi (ma è mia opinione personalissima), credo che solo se sei bravo riesci a lavorare in esclusiva.

    Aggiunto dopo 1...

    Anche io ho il medesimo problema, come immagino lo abbiano tutti gli altri colleghi. L'unica soluzione che ho trovato (ma non sempre funziona) è quella di dire al cliente, prima di fargli la valutazione, che tale servizio è compreso nel "pacchetto incarico" :^^: In questo modo, almeno, sanno che è fatta gratuitamente in vista di un incarico in esclusiva. Ma, ripeto, non sempre funziona... ma è sempre meglio di niente.
    Concordo comunque con Limpida: la causa è nostra ed eliminare questa tendenza sarà ardua se non impossibile. Non sono d'accordo, invece, con quanto dice Giorgio. L'esclusiva serve sempre e non è vero che se sei bravo non ti serve, anzi (ma è mia opinione personalissima), credo che solo se sei bravo riesci a lavorare in esclusiva.
     
  5. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se vuoi farti pagare per una semplice valutazione, per niente analitica e, soprattutto, veritiera, perchè dopo qualche mese, poi, per poter vendere si chiede al proprietario di abbassare la richiesta ? Se vuoi farti pagare, mettilo per iscritto (impegnati consapevolmente) TUTTO l'elaborato, tutto questo grande lavoro per giungere alla valutazione !!! Inoltre, perchè mai 5 agenti immobiliari tirano fuori 5 valutazioni molto diverse fra loro ?
     
    A ccc1956 e torodibaggio49 piace questo messaggio.
  6. vagno

    vagno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ugo, noi facciamo una valutazione davvero minuziosa, possiamo dire di lavorare di fatto come un qualsiasi architetto o ing. senza montarci la testa lo dico e senza voler sminuire la professione altrui.
    Nonostante si venda "a corpo", noi ci rechiamo sull'immobile, facciamo i rilievi metrici, redigiamo una relazione sullo stato dell'immobile muri, infissi, pavimenti, umidità, ecc...), ma la cosa principale che diciamo al cliente è che la valutazione oltre ad essere tecnica prende molto in considerazione la vendibilità del mercato in questo momento nella zona-città-paese in cui è ubicato l'immobile.
    Mi spiego meglio, una volta ci capitò una villa che un ing. aveva valutato "tecnicamente" a 550mila euro, per noi in quel momento (2 anni fa) in quel luogo e con l'andamento che aveva il mercato, quella villa messa sul mercato a 550mila non si sarebbe mai venduta. Dicemmo al proprietario che il valore commerciale e di mercato che davamo noi era di 400/450. Ovviamente lui dette retta all'ing e la mise sul mercato a 550.
    Dopo un anno, quando si sentì dire da più potenziali acquirenti che il prezzo era troppo, venne da noi e ci diede l'incarico non in esclusiva, era infatti diviso a metà tra noi e un'altra agenzia che aveva fatto una valutazione simile alla nostra. In poco tempo lo vendemmo (collaborammo tra agenzia, fu una bella esperienza).
    Questo per dire che se un AI fa una valutazione magari più bassa di quella di un tecnico non sempre è un errore dell'AI, con tutto rispetto per i tecnici. Ma un AI è più dentro il mercato di un tecnico, conosce meglio le esigenze e le disponibilità della clientela acquirente, conosce meglio il "pensiero" delle banche.
     
    A massimoca piace questo elemento.
  7. rominabis

    rominabis Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mi chiedo come mai la vedete sempre e soltanto dalla vostra parte il cliente non è stupido; c'è il borsino immobiliare che descrive il prezzo di vendita al mq... e per cortesia il ciente (essendo stata uno di loro) non vede solo una valutazione iniziale ben poca cosa.... ma per sottoscrivere un mandato confronta le varie percentuali che si deve dare all'agenzia alla vendita della casa.... ovviamente sceglierà il più basso....
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  8. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Naturalmente grande rispetto per chi lavora con responsabilità, passione ed onestà. Posso solo aggiungere che gli AI che ho interpellato io mi davano la LORO valutazione in, diciamo così, tempo reale. Facevano semplicemente una comparazione e, per accaparrarsi l'incarico, mi ingolosivano però con un importo maggiorato. Come si riconosce un AI serio, almeno nella mia zona ?
     
  9. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Inutile dirlo, ma una valutazione di quel tipo, in "tempo reale" non costa niente, anche se può essere frutto di esperienza acquisita nel tempo, ma il problema é che questo tipo di valutazioni, vengono recepite dal cliente come una "chiaccherata". Meglio non farle perché Ugo 56 non sarebbe il primo venditore che dubita della nostra buona fede, pensando a una maggioranzione sul prezzo per accapparrarci l'incarico. D'altro canto, anche una valutazione seria che richiede tempo e l'intervento di altri professionisti, se il prezzo dovesse risultare inferiore alle aspettative del venditore, non ci garantisce alcuna continuità, anzi, é il primo motivo per essere scartati. Tanto vale, per noi Agenti Immobiliari cercare di avere un comportamento il meno ambiguo possibile in modo che il venditore possa riporre la sua fiducia sulla persona giusta. "Altrimenti rimaniamo sempre nella sfera dell'essere e non essere, questo è il problema! ":rabbia:

    Rominabis, proprio perché si cerca di "immedesimarsi"nel cliente , se tu scegli l'agenzia solo perché ti richiede una mediazione più bassa e tralasci l'importanza del prezzo di valutazione del tuo immobile, non é detto che vai a risparmiare, ti pare?;)
     
  10. rominabis

    rominabis Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ...quello che non chiede percentuali esagerate, diciamola tranquillamente è un lavoro c'è tanto da fare, ma essere pagati 7.000euro o più per due/tre mesi(o alle volte le case vengono vendute anche entro una o due settimane,dipende dal prezzo di vendita) per un inserimento nei giornali e aver fatto delle visite (la parte maggiore poi la fa comunque il notaio); ripeto scusate non voglio deprezzare un lavoro, ma mi pare un pò troppo considerando che al mondo c'è gente che lavora ed a fine mese se va bene prende 1.000euro.

    Aggiunto dopo 7 minuti...

    Ciao Limpida; ho detto che c'è il borsino immobiliare..... non pensi che prima di dare un mandato in esclusiva o non ho già una idea di un prezzo di partenza ? Se devi vendere la casa; andarai in giro spero e ti informi prima di fare qualsiasi cosa che è sempre bene al giorno d'oggi, poi è ovvio ognuno fa quello che si sente di fare... non è tralasciare come dici tu... posso accettare una agenzia con prezzo di vendita elevato per poi abbassare e vendere di meno con il pagamento alla vendita di un 4% sul prezzo dichiarato ? scusami ma ad un certo punto qui si dice mona.....
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  11. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Occorrerebbe cambiare il criterio delle agenzie immobiliari. Anzichè convincere i venditori, dovrebbero acquisire fiducia in chi invece vuole acquistare. Mi spiego. Un venditore deve vendere, perciò è più giusto che quindi si faccia il giro delle varie agenzie per chiedere agli agenti immobiliari i potenziali acquirenti del loro portfolio interessati alla tipologia dell'immobile che vogliono acquistare. Questo, purtroppo non viene permesso dagli AI. Inoltre, condivido con ROMINABIS sui sproporzionati guadagni "semplici" e ingiustificati degli AI i quali non incidono mai sulla conclusione degli affari, ammenocchè il venditore non sottovende il proprio bene.
     
  12. vagno

    vagno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'AI serio? quello che NON ti fa una valutazione sul momento, quello che non ti chiede una provvigione troppo alta, quello che ti dice apertamente il prezzo reale dell'immobile e non gonfiato.
    Noi cerchiamo di avere immobili ad un prezzo vendibile e vendibili nel più breve tempo possibile, diciamo apertamente che a prezzo gonfiato perdiamo tempo noi e perde tempo il proprietario che non vende perchè oggi come oggi l'acquirente è quasi quasi più informato di noi sui prezzi.
     
  13. rominabis

    rominabis Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao ugo56, vedi il denaro è sacrosanto sia da una parte che dall'altra(cliente/agenzia) quindi non mi va di buttarlo fuori dalla finestra come credo a nessuno di noi.... concordo che ci dovrebbe essere più fiducia ma una fiducia concreta e duratura fino alla fine e non per soldi cambiare le carte in tavola com'è successo a me l'acquirente (che può dedurre dalle tasse) ha pagato meno di me che ho dovuto vendere e non "scalo" da nessuna parte... l'AI si è rifiutato di presentarsi al rogito.Ho subito per questo forse guardo con un occhio non tanto incantato alle agenzie immobiliari ...e considera che dopo ho acquistato da un'agenzia immobiliare; sai cos'è è anche vero almeno da me gli AI dicono al cliente ci sono tot persone che hanno visto sul sito il vostro appartamento...ho 5 persone che vedono a vedere... e dopo ? e poi ? intanto i mesi passano....non convincono il cliente ad abbassare ad un prezzo consono...a loro gli interessa solo il mandato e dil possibile guadagno... di agenzie serie a mio avviso ci sono molto poche...

    Aggiunto dopo 1...

    Concordo sull'ultima affermazione e concordo sulla vostra tipologia di vendita
     
  14. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
     
    A foglinore e massimoca piace questo messaggio.
  15. rominabis

    rominabis Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No limpida non stò parlando di te, parlo in generale in base alla mia esperienza di cliente e di ex-agente immobiliare, non occorre che ti arrabbi ho scritto che non voglio deprezzare un lavoro... e le mie non sono informazioni sbagliate.
    Se ci pensi bene le ricerche per aggravi,ipoteche passate ecc.. vengono fatte anche dal notaio; altrimenti tutti dovremmo andare prima dagli Agenti Immobiliari invece c'è tanta gente che vende autonomamente.Spiacente la frase "puoi scegliere l'A.I che vuoi, se hai sbagliato cambia!" :applauso:per cortesia lasciamo perdere ho scritto già che dopo la vendita l'Agenti Immobiliari ha cambiato i costi delle provvigioni.... non ho potuto cambiare nulla a vendita effettuata.Per legge la provvigione viene data alorchè l'Agenti Immobiliari ha messo in contatto il venditore con il compratore.

    su questo punto concordo con te pienamente ma dovrebbe essere così di norma.Magari si vede che a Bologna il dialogo e la fiducia è un punto importante qui da me no.

    Posso dirti che su un appartamento che non ho preso di 180.000euro l'Agenti Immobiliari mi richiedeva il 4% = 7.200euro e non c'era verso di fare scendere il prezzo.
    Non arrabbiarti per cortesia si stà discutendo....nulla è riferito a te che non conosco, spero che hai capito.Buon fine settimana
     
  16. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma io non mi sono arrabbiata:risata: Purtroppo la comunicazione digitale non mette in risalto "certe battute" ed io o ho l'abitudine di sdrammatizzare facendo sempre un po' di ironia sulle cose e quando parlo di cose serie faccio fatica a trasmetterla.:ok:
    Però, tu, come ex agente immobiliare ti devo fare un appunto:^^:
    L'accordo sulla provvigione la dovevi concordare all'incarico per iscritto e non a parole....:occhi_al_cielo:sai com'é, il mondo é bello perché vario, una mia collega mi ha appena mandato a......solo perché ero interessata a un suo locale......come acquirente!:rabbia:
     
  17. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma spiegatemi una cosa, voi che siete del mestiere. Se al momento dell'incarico sottoscriviamo una provvigione riferita ad una valutazione data dallo stesso AI, perchè dopo 3 mesi di invenduto mi viene consigliato (causa la crisi) dall'AI di abbassare la richiesta e di diluire i pagamenti mentre l'AI "serio" non si abbassa la provvigione ? Purtroppo mi ha legato, così non è più possibile trattare la sua provvigione tra me e lui e tra lui e l'acquirente: in questo caso ... non c'è crisi !
     
    A pensoperme piace questo elemento.
  18. vagno

    vagno Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Perchè forse la provvigione essendo in percentuale si abbassa automaticamente abbassando il prezzo di vendita.
     
  19. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non occorre fare del "corporativismo" ... a tutti i costi. E' chiaro che col prezzo inferiore, automaticamente si abbassa l'importo della sua mediazione, ma è anche vero che l'AI non è riuscito a vendere l'immobile (nei SUOI tempi per cui si era impegnato a venderlo) a cui LUI stesso aveva dato una valutazione, pertanto GLI E' STATA AGEVOLATA la conclusione dell'affare. Secondo la logica, un AI "giusto" dovrebbe prevedere, in questi casi, una % inferiore della sua provvigione originaria. Ragazzi, stiamo parlando di migliaia di euro "regalati" !!
     
    A pensoperme piace questo elemento.
  20. foglinore

    foglinore Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi perdoni, ma se nel suo esempio alla fine l'agente immobiliare riesce a venderle la casa credo che se gli si faccia giustamente osservare la discrepanza tra prezzo iniziale e prezzo finale si possa chiedergli uno sconto (con i giusti toni); se quello e' un professionista serio, ritengo doveroso prenda in considerazione la sua legittima proposta.

    E' bene sempre ricordare che le provvigioni possono sempre essere trattate a seconda dei casi, l'importante e' che TUTTE le parti coinvolte siano effettivamente soddisfatte nell'accordo finale.

    Ritengo comunque che in una buona valutazione, per evitare eventuali pretese di sconti assurdi da parte del venditore si debba sempre indicare chiaramente:

    -valore attuale dell'immobile
    -suo prezzo di vendita consigliato
    -un dettagliato piano di marketing di vendita in modo tale che il venditore sappia gia' bene come esso verra' promosso
    -tempistica nella quale SI IPOTIZZA esso possa essere venduto

    Un report quindicinale su appuntamenti eseguiti e contatti dai vari canali pubblicitari dimostreranno al venditore che ci si sta seriamente guadagnando la pagnotta.

    Ovvio che se stimo un immobile 150, lo metto in vendita a 200 e poi lo vendo a 120 mi dovrei solo vergognare, altro che sconto!
     
    A ugo56 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina