1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mariope

    mariope Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sono un venditore, privato: nel preliminare proposto dall'acquirente è inserita una clausola che mi impegna a dichiarare che tutti gli impianti sono stati fatti a norma all'epoca in cui sono stati costruiti. Ma io come posso essere sicuro di questo? L'immobile è degli anni 50, dei miei genitori, l'impianto di riscaldamento è stato modificato e da centralizzato reso individuale circa 15-20 anni fa... Immagino sia stato fatto tutto a norma, ma la certezza non la posso avere di certo, eventuali carte sono impossibile da recuperare. Mi espongo a rischi in questo senso?
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non sei obbligato a vendere con gli impianti a norma per uno stabile di vecchia costruzione. Basta dichiarare che non lo sono.
     
  3. pippo63

    pippo63 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Devi dichiarare che non sono a norma con le vigenti leggi e normative (certezza) e non dichiarare che erano a norma all'epoca di costruzione (nessuno può esserne certo).
     
    A Tobia piace questo elemento.
  4. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Anche perchè, puoi dire al venditore, a che serve sapere che erano a norma all'epoca? Di certo non sono a norma con le attuali norme e non serve che siano a norma per poter vendere l'appartamento.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. mariope

    mariope Membro Junior

    Privato Cittadino
    ma quale è la ragione di introdurre una simile clausola? Il nuovo inquilino comunque ristruttura, quindi che siano a norma o meno credo non dovrebbe avere importanza. A meno che non abbia intenzione di sollevar questioni, ma mi chiedo quali andando a indagare su vecchi impianti di 60 anni...
     
  6. d1ego

    d1ego Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Inquilino o proprietario?
     
  7. mariope

    mariope Membro Junior

    Privato Cittadino
    io sono il venditore, ristruttura il nuovo proprietario
     
  8. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Puoi dichiarare che sono conformi all'epoca di costruzione dei medesimi (come hai fatto), antecedente alla L. 46/90 e quindi privi delle relative dichiarazioni di conformità. Tieni però conto che devono soddisfare almeno i requisiti minimi di sicurezza (per l'impianto elettrico: differenziale magnetotermico e messa a terra).
    Quindi meglio dichiarare che non lo sono.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dichiara che l'immobile necessita di una ristrutturazione generale, pertanto le norme di sicurezza e di adeguamento saranno a carico di che effettua la ristrutturazione
     
  10. mariope

    mariope Membro Junior

    Privato Cittadino
    nel preliminare, ancora non firmato, l'acquirente ha messo la clausola "dichiara che gli impianti sono a norma all'epoca in cui sono stati costruiti". E' rischiosa per me questa formula? Cosa dovrei mettere esattamente?
     
  11. mstecchi

    mstecchi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    non è rischiosa! semplicemente ti sta dicendo che si tratta di un'immobile non ristrutturato e per tale motivo gli impianti non sono a norma!
    erano a norma quando è stata costruita/ristrutturata la casa..
    a te non cambia nulla, tanto devi comunque ristrutturarla e fare gli impianti nuovi!
     
  12. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Si sta impuntando su una cavolata. Io al tuo posto farei questo.

    Ribadire che:
    - non esiste obbligo che gli impianti siano a norma per poter vendere
    - di fatto, visto che lui deve ristrutturare, che importanza ha
    - dichiarare che gli impianti non sono a norma, stop

    Soprattutto gli chiederei esplicitamente cosa teme e perchè vuole questa dichiarazione. Se non è convinto delle tue affermazioni, di parte, che se ne accertasse con altro tecnico notaio o agente immobiliare di sua fiducia e vedrai che gli diranno le stesse cose.
     
  13. mariope

    mariope Membro Junior

    Privato Cittadino
    ma non è che si impunti, credo abbia usato un prelminare standard. Solo che io come venditore mi chiedo a quale rischio potrei andare incontro sottoscrivendo la clausola "impianti fatti a norma all'epoca in cui sono stati costruiti". Cosa indimostrabile per me ma anche per lui che compra, e che comunque ristruttura. Quindi a che scopo metterla? Non vorrei che fosse una "porta" lasciata aperta per eventuali rivalse, anche se non so bene quali potrebbero essere...
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Appunto, se è un preliminare standard, comunica all'agente che l'immobile non è a norma secondo le leggi vigenti e sei a posto
     
    A Tobia piace questo elemento.
  15. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Chiederti di dichiarare una cosa indimostrabile e che quindi potrebbe essere falsa è inaccettabile. Concorda con l'acquirente di cambiare questa clausola, dichiarando semplicemente che gli impianti non sono a norma, tanto più che in non c'é obbligo di certificazione degli impianti e che comunque deve ristrutturare.Credo anch'io che abbia usato una formula presa magari da un prestampato (fatto male, se è così)...o peggio potrebbe essersi fatto consigliare dal solito amico/conoscente che "ne sa" :occhi_al_cielo:o crede di saperne e che di solito provoca danni immani...
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Mi permetto di aggiungere una considerazione che spesso sfugge anche agli amministratori, che recentemente hanno inviato ai condomini moduli per l'anagrafe condominiale e la raccolta informazioni sulla sicurezza impropriamente impostati.

    Nessun privato cittadino potrebbe dichiarare che un impianto è a norma, di ieri o di oggi: gli unici aventi il titolo per farlo sono i tecnici abilitati dalla legge a rilasciare le certificazioni di conformità o di rispondenza.
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina