1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Pik

    Pik Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    spero di non aver sbagliato sezione e/o modalità di richiesta d'aiuto.

    Sto prendendo in considerazione l'eventualità di acquistare un immobile (casa indipendente di circa 80 mq) degli anni '60, parzialmente ristrutturata. Non riesco ad avere informazioni precise, da parte dell'agenzia che sta mediando la compravendita, circa lo stato attuale degli impianti elettrici, riscaldamento ecc.. avendo risposte vaghe del tipo "il proprietario ha fatto RIVEDERE l'impianto elettrico da amici ma non c'è certificazione" (a quanto ho capito hanno messo il salvavita).

    Trattandosi di impianti risalenti agli anni '60 mi chiedo come posso sapere quale sia il reale stato degli impianti: posso chiedere ad un elettricista di fare un sopralluogo? O, nel caso, potrei "pretendere" che mi dicano (agenzia) esattamente qual è la situazione degli impianti?

    Non so se sono stata chiara, per me è tutto nuovo e ho il terrore di buttar via soldi...

    Grazie mille in anticipo!
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Una casa degli anni '60 , parzialmente ristrutturata, con tutta probabilità non ha gli impianti a norma e certificati, ed è assolutamente normale.

    Io, peraltro, non andrei mai ad abitare una casa degli anni '60 senza rifare impianti che hanno 40/50 anni..., almeno quelli li rifarei.
     
  3. ardigan

    ardigan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se non c'è una certificazione energetica redatta ed effettuata da chi ne ha i requisiti(non tutti sono abilitati per poterla fare) il notaio di sicuro la esigerà... per cui difficilmente si arriverà ad una conclusione della compravendita,dica all'agenzia(che dovrebbe già saperlo!!!) di sollecitare il venditore altrimenti nn vende
     
  4. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Attenzione! Non confondere la certificazione energetica con la " situazione degli impianti". La certificazione energetica è obbligatoria, mentre la nostra amica Pik, se non ho capito male, vorrebbe sapere come sono gli impianti; sono a norma, non lo sono? Il notaio senza certificazione energetica non rogita, mentre per gli impianti, nell'atto, se non provvisti di conformità, scriverà che l'acquirente accetta la situazione nello stato di fatto in cui attualmente si trovano gli impianti.
    Fare un sopralluogo con un elettricista ed un idraulico è una cosa normale, anzi consigliata per sapere di preciso a cosa si va incontro.
     
    A mf.gestimm, AngeloC, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  5. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Gli impianti, elettrico e idrico, sono regolamentati dalla normativa 46/90, nell'impianto elettrico sostanzialmente per i non addetti ai lavori ci deve esssere la canalina che consente di sfilare l'impianto, tanto per capirci dalla presa al cassetto di derivazione e la messa a terra, l'esistenza della canalina ti consente, se l'impiato fosse degli anni novanta o cmq da te considerato troppo vecchio, di sostituire solo i fili il che come ovvio ti evita un bel po di lavoro.
    Cmq consentimi di dire che l'ag. è stata precisa dicendoti che "il proprietario ha fatto RIVEDERE l'impianto elettrico da amici ma non c'è certificazione", non poteva essere più precisa, se vuoi fare verificare l'impianto chiama un'elettricista e fai verificare l'impianto, fossi io l'AI direi ai venditori di chiamarsi un elettricista e farsi certificare l'impianto e cosi fugare ogni dubbio o discussione, se invece non ha le carattestiche dirlo e farla finita.
    In linea di principio questo vale anche per l'impianto idraulico, in ogni caso considera che l'AI più di tanto non può fare se non starsene a ciò che dice il proprietario e che nella normale proposta di acquisto l'AI precisa se la PV garatisce o meno l'impiantistica.
     
    A ccc1956 e ardigan piace questo messaggio.
  6. ardigan

    ardigan Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Giusta precisazione!!,se l'acquirente acconsente allo stato di fatto degli impianti si fà autocertificazione
    PS:shock:cchio anche alle tubature per case così datate è probabile che ci siano i mannesmann....il peggio che ci può essere,se aprendo il rubinetto il primo gettito d'acqua non è limpido ma leggermente giallognolo non è buon segno,se questo genere di tubature che si lesionano e si ossidano facilmente dovessero rompersi a seconda della posizione devi andare a smantellare tutto e rifare l'impianto con una spesa non di poco conto,
    meglio far fare un sopralluogo anche all'idraulico di fiducia.!!
     
  7. enzo6

    enzo6 Ospite

    Premesso che quanto hanno scritto i colleghi è corretto credo che soffermarsi sull'analisi dell'impianto elettrico sia parzialmente fuorviante nel caso di un immobile da acquistare poichè il costo di rifacimento non rappresenta una pregiudiziale per l'acquisto del medesimo semmai un argomento da far pesare nella trattativa. Mi concentrerei maggiormente sullo stato dell'impianto idraulico che rappresenta un costo/disagio molto maggiore in caso di ristrutturazione.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  8. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Luca1978 guarda che, confrontandomi con un notaio, è emerso che la 46/90 è stata abrogata 4 anni fa.
    Prova a dare un'occhiata qui e dimmi se, quello che c'è scritto, risulta anche a te.
     
  9. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il notaio si riferisce all'obbligo di presentare la certificazione degli impianti in caso di compravendita, norma introdotta da Bersani ministro nell'allora governo Prodi (06/08), tale norma era una vera e propria,stratoferica C...A, infatti secondo l'interpretazione data dai notai di fatto in tutte le compravendite di immobili serviva la certificazione degli impianti secondo la 46/90, ora capisci bene che se uno vende la casa della "nonna" totalmente da ristrutturare cosa fa:domanda: rifà l'impianto elettrico o idrico che poi verrà magari distrutto dai nuovi proprietari:domanda: :occhi_al_cielo:.
    Dunque la norma 46/90 è ancora esistente ma non vi è l'obbligo di inserirla nel rogito, l'unica cosa che viene specificata nell'atto è la dichiarazione da parte del venditore se gli impianti sono certifacati o meno, cosa che peraltro gli AI inseriscono già in proposta di acquisto al fine di evitare discussioni inutili e il più delle volte pretestuose al fine di ottenere sconti sul prezzo o peggio ancora ripensamenti sull'acquisto con conseguenti strascichi legali.
     
    A Bagudi e ccc1956 piace questo messaggio.
  10. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    infatti.............mi era preso un colpo.
    chi entra se li rifa' gli impianti..................
     
  11. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Verificherò Luca1978. A me risulta che la 46/90 sia stata abrogata tranne che negli articoli riportanti le sanzioni. Concordo pienamente con te su un altro punto, invece: il famigerato articolo 13 del decreto Bersani è stato abrogato dall'art 35 comma 2 del D.L. 112/2008 (poi convertito in Legge 133/2008) per cui non c'è più quell'obbligo assurdo di presentare certificati di conformità degli impianti pure per palazzo Savoia (in sede di cessione di immobile a qualsiasi titolo). Con l'abolizione dell'art. 13, le parti possono ora pattuire liberamente la questione della conformità degli impianti. La legge 46/90 non faceva riferimento all'aspetto, diciamo, contrattuale ma regolamentava il rilascio di questi certificati di conformità. Il decreto ministeriale 37/2008 (Bersani) non ha fatto altro che mettere ordine alla materia e detta le norme su quali siano i passaggi da seguire, per gli addetti ai lavori, per rilasciare una dichiarazione di conformità o una dichiarazione di rispondenza. In altre parole, era il decreto Bersani, non la 46/90, che obbligava il proprietario in sede di vendita (con l'art. 13 abrogato), a consegnare documentazione adeguata per gli impianti. Le clausole liberatorie che si possono inserire oggi in un contratto, a favore del venditore (ovvero dopo l'abrogazione dell'art. 13 del decreto Bersani), d'accordo le parti, derivano semplicemente dal combinato disposto degli articoli 1490 e 1491 del codice civile.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  12. Pik

    Pik Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille a tutti!!

    In effetti l'impianto del bagno avevo già messo in conto di rifarlo...

    Grazie ancora e scusate se ho fatto domande banali ma non sono esperta. Ho girato mari e monti per cercare un geometra-ingegnere-o chiunque potesse farmi una perizia tecnica per capire lo stato della casa (disposta a pagare quindi una cifra non indifferente) ma il geometra che è venuto ha solamente criticato aspetti estetici dell'abitazione. Insomma, i motivi per demoralizzarmi aumentano ogni giorno ma io PURTROPPO ormai mi ci vedo già dentro.

    Buona serata a tutti e buona domenica.
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Perchè purtroppo ? Innamorarsi di una casa è una gioia...

    Cerca le persone giuste che ti possano seguire e procedi...;)

    Però, attenzione alla conformità catastale ed urbanistica !
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non è chiaro cosa intendi con : "si fa autocertificazione"

    Le parti potranno scrivere sul rogito che accettano gli impianti nello stato di fatto e sono consapevoli di possibili vizi occulti, ma non possono autocertificare gli impianti.

    Le certificazioni di conformità o di rispondenza devono essere rilasciate dal tecnico abilitato (elettricista, idraulico professionali)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina