1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. auristola

    auristola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi trovo in un grande problema, sono proprietaria di un terzo di una seconda casa, ma inposibilitata a pagare le spese di tutto quello che riguarda alla mia quota (spese condominiali, lavori di risttruturazioni, ecc) ho pensato di vendere o donare la mia quota visto me lie condizioni economica; da dove e come iniziare? aiutatemi. Grazie
     
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    è una semplice vendita, non vendi la piena ed esclusiva proprietà ma solo una % di proprietà, anche il possesso e il godimento del bene ?
    Il problema è trovare un' acquirente o chi ricevere la tua donzione:ok:
     
  3. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Offri la tua quota agli altri comproprietari.

    Smoker
     
  4. auristola

    auristola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si ok, avevo pensato di offrire la mia quota agli altri comnpropietrai, ma non la vogliono per mancanza sempre di soldi. allora io che faccio, che succede se io non paga, chi subentra in questo caso viene pignorata da chi? grazie per avermi risposto, veramente non so cosa fare

    Aggiunto dopo 1...

    Antonio, ma cosa succede se io la dono, cosa devo fare? come iniziare questa pratica? grazie per avermi risposto
     
  5. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ai sensi dell'articolo 769 del codice civile, la donazione è un contratto: infatti, per il suo perfezionamento, serve l'incontro delle dichiarazioni di entrambe le parti.
    Da un lato troviamo la manifestazione di volontà del donante di arricchire l’altra parte senza corrispettivo, dall’altro lato troviamo la volontà del donatario di accettare siffatto arricchimento; trova qui, infatti, piena applicazione la regola secondo cui invito beneficium non datur, in origine posta a presidio di una assoluta intangibilità della sfera giuridica di ogni individuo, ed ora - nell'attuale ordinamento - rilevante solo nei limiti in cui il beneficio non rechi oneri o obblighi con sé (si pensi alla donazione di un edificio e agli oneri di manutenzione ad esso connessi).

    Il donante sei tu, per il contratto ci vuole il Notaio, manca il donatario. :ok:
     
  6. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    e due testimoni.

    Smoker
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina