• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mattia89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
ciao a tutti..volevo chiedere consiglio a chi ne sa più di me in ambito della compravendita di case.
io e la mia ex (non siamo sposati ne abbiamo figli) abbiamo un mutuo cointestato al 50% e da un anno a sta parte dobbiamo dividere le spese.
a gennaio arriveranno i famigerati 5 anni per la vendita senza incappare in spese extra di tasse e io ero interessato a prendere il suo 50% a patto che lei paghi tutte le spese della pratica sia notarili che bancarie e liquidi me con una cifra pattuita tramite un nostro accordo.
vorrei sapere quali sono i costi di notaio e le spese presso la banca per rifinanziare il mutuo a nome mio e per mia prevenzione vorrei sapere se andrò in contro a penali di qualsiasi natura.
inoltre io ho richiesto specificamente che nell'operazione io non dovrò pagare nulla oltre la mia rata del 50% del mutuo fino alla data della compravendita, quindi chiedo anche il pagamento di lavori extra nel condominio nel caso verranno fuori entro l'atto notarile.
grazie mille a tutti e buon proseguimento.
mattia
 

Manzoni Maurizio

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
#5
se i tuoi redditi lo permettono (devi sentire la banca) farai un semplice atto di conpravendita del 50% dell'immobile accollandoti anche il 50% del mutuo, il costo dipende dal notaio e da quant'è l'importo della compravendita.
 

mattia89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#6
hai già sentito la banca? non è così scontato che accettino di "perdere" la garanzia del secondo reddito.
ciao..grazie della risposta..la banca la incontrerò venerdi prossimo

se i tuoi redditi lo permettono (devi sentire la banca) farai un semplice atto di conpravendita del 50% dell'immobile accollandoti anche il 50% del mutuo, il costo dipende dal notaio e da quant'è l'importo della compravendita.
ciao e grazie della risposta..la somma di mutuo verrà abbassata da 80mila a 60mila circa, quindi con la mia busta paga e probabilmente un garante dovrei riuscire

se i tuoi redditi lo permettono (devi sentire la banca) farai un semplice atto di conpravendita del 50% dell'immobile accollandoti anche il 50% del mutuo, il costo dipende dal notaio e da quant'è l'importo della compravendita.
per i costi notarili e bancari ci penserà la mia ex compagna, essendo lei voler cedere la sua parte. la mia proposta se verrà accettata comprende che tutte le spese di passaggio siano a suo carico
 
Ultima modifica di un moderatore:

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#8
ciao a tutti..volevo chiedere consiglio a chi ne sa più di me in ambito della compravendita di case.
io e la mia ex (non siamo sposati ne abbiamo figli) abbiamo un mutuo cointestato al 50% e da un anno a sta parte dobbiamo dividere le spese.
a gennaio arriveranno i famigerati 5 anni per la vendita senza incappare in spese extra di tasse e io ero interessato a prendere il suo 50% a patto che lei paghi tutte le spese della pratica sia notarili che bancarie e liquidi me con una cifra pattuita tramite un nostro accordo.
vorrei sapere quali sono i costi di notaio e le spese presso la banca per rifinanziare il mutuo a nome mio e per mia prevenzione vorrei sapere se andrò in contro a penali di qualsiasi natura.
inoltre io ho richiesto specificamente che nell'operazione io non dovrò pagare nulla oltre la mia rata del 50% del mutuo fino alla data della compravendita, quindi chiedo anche il pagamento di lavori extra nel condominio nel caso verranno fuori entro l'atto notarile.
grazie mille a tutti e buon proseguimento.
mattia
Per il passaggio del mutuo è sufficiente un accollo che può essere inserito direttamente nell'atto di compravendita.
Al fine di liberare la tua ex da ogni obbligo nei confronti del pagamento della rata e, soprattutto, dalle segnalazioni in CR e CRIF, sarà necessario ottenere un'autorizzazione da parte dell'istituto di credito a seguito di una vera e propria istruttoria con costi piuttosto esigui.

Tieni però presente che l'istituto di credito, potrebbe anche decidere di rivedere le condizioni iniziali.

Per quanto riguarda le spese, direi che dovreste restare entro i 2.500/3.000,00 salvo che il valore catastale dell'immobile non sia spropositato...

Tutti gli altri aspetti dipendono dalla libera contrattazione tra di voi...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto