1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. umbo

    umbo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao ragazzi,
    subito sibito vi pongo un ulteriore quesito :confuso:
    la banca può concedere a mia moglie un prestito dell'80% del minore importo tra perizia e compromesso.
    Mi chiedevo se fosse possibile stipulare un compromesso leggermente più alto per coprie non tutto l'importo dell'acquisto ma qualcosina di più o se saremmo in ogni caso vincolati a versare la cifra indicata nel compromesso.
    Al momento del rogito è obbligatorio indicare l'importo del compromesso o si possono indicare altri importi come la rendita castastale? :domanda:
    Il nostro scopo non è quello di eludere il fisco ma riuscire ad ottenere un mutuo che ci permetta di coprire qualche spesa in più.
    Saluti
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    - la banca finanzia l'80% se la capacità reddituale lo consente: basta chiedere alla banca
    - non si può fare un compromesso più alto, è illegale
    - al rogito si dichiara la rendita catastale opportunamente rivalutata: è perfettamente legale e consentito
     
    A umbo piace questo elemento.
  3. LucaPontellini

    LucaPontellini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    * Mi chiedevo se fosse possibile stipulare un compromesso leggermente più alto per coprie non tutto l'importo dell'acquisto ma qualcosina di più o se saremmo in ogni caso vincolati a versare la cifra indicata nel compromesso.

    NO. Andresti incontro ad una serie di problemi:
    1. Il compromesso va registrato, e si riscontrerebbero discordanze tra le cifre.
    Anche nel caso in cui non registrassi il compromesso (la registrazione è obbligatoria, ma non tutti la fanno),
    potresti avere alcuni problemi, ad esempio il venditore ti potrebbe richiedere la cifra indicata nel compromesso,
    e comunque tieni presente che l'importo del mutuo non può mai essere superiore all'importo della compravendita indicato nel rogito.

    Per l'ultima domanda, ti rispondo assolutamente no.
    Nel rogito va dichiarato l'importo effettivamente pagato, con indicazione delle modalità di pagamento (numeri degli assegni o dei bonifici).
    Anche perchè comunque tu le imposte le paghi solamente sui valori catastali (se acquisti da privato).

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    ???
    C'è il prezzo valore.
    E' illegale e non ha più senso indicare i valori catastali nelle vendite tra privati,
    anzi si corre il rischio di accertamenti e sanzioni.
     
    A umbo piace questo elemento.
  4. umbo

    umbo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non penso che avremmo problemi ad avere l'80% in quanto in ogni caso oltre allo stipendio fisso di mia moglie, ci sono io che con il mio e con la proprietà di due case che potrei garantire il mutuo.........
    Ok niente compromesso maggiore visto che le cose vanno fatte nella legalità :)
    Se al rogito si dichiara il valore della rendita catastale rivalutato, come si giustificano i soldi in più pattuiti nel compromesso e comunque versati al vecchio proprietario?
    Grazie mille per le tue risposte :stretta_di_mano: e soprattutto complimenti per la loro velocità :shock:
    Un saluto
     
  5. LucaPontellini

    LucaPontellini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Al rogito devi ASSOLUTAMENTE dichiarare l'importo effettivamente pagato.
    Le rendite catastali servono solo per il calcolo delle imposte.
     
    A umbo piace questo elemento.
  6. umbo

    umbo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Semplificando.....su una casa che pago 100 la cui rendita è 50, per le imposte pagheremo (essendo prima casa per mia moglie) 1,5 (3% di 50)+ imposta ipotecaria 129,11 euro + imposta catastale 129,11 euro, con l'obbligo comunque di indiacare che la cifra corrisposta al venditore è 100.
    L'indicazione dell'importo reale serve a far pagare le tasse ai vecchi proprietari?
    Grazie
     
  7. LucaPontellini

    LucaPontellini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :applauso:
    Perfetto.
    L'indicazione dell'importo reale serve per la tracciabilità dei pagamenti (antiriciclaggio) ed eventuali plusvalenze del venditore.
     
    A umbo piace questo elemento.
  8. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ovviamente hai ragione. Intendevo dire che la tassazione è sulla rendita (che è quello che interessava): si dichiara il valore effettivo ovviamente.;)
     
    A umbo piace questo elemento.
  9. umbo

    umbo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie mille :D......mi siete stati di grande aiuto sciogliendomi molti dubbi :ok:
    Un saluto
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Le fisse sono di 168euro, non di 129.11
     
    A umbo piace questo elemento.
  11. umbo

    umbo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Molto probabilmente mi sarò rifatto a qualche vecchio dato :occhi_al_cielo: grazie mille
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina