1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sayu85

    sayu85 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti, sono nuova nel forum e vi ho trovati cercando info in rete prima di prendere in locazione un locale nella mia zona per aprire una pizzeria gastronomia.
    Vi descrivo brevemente la situazione.

    Il locale dispone di una cucina, tre bagni di cui uno per disabili e la sala/zona vendita.
    In cucina è presente una canna fumaria ø250. Senza tubazioni/rubinetti....completamente vuota.
    In passato ci sono stati una cioccolateria ed un pub.
    All'interno di tutto il locale i pavimenti sono in gres molto rovinato e in certe aree mancano le piastrelle, al loro posto delle toppe di cemento...
    L'altezza è di circa 3.30m senza controsoffitto. Non ci sono luci e/o prese (c'è solo il contatore dell'enel bianco).
    Non ci sono termoconvettori o altri sistemi simili.

    Il proprietario mi ha proposto un affitto abbastanza alto per la zona, ma non pagherei i primi tre mesi (3000€) a patto che mi faccia carico delle spese per il parquet e l'impianto elettrico (compreso il controsoffitto). Da quanto ho capito nel contratto vorrebbe mettere che potrei portare via quanto da me acquistato in caso di cessazione del contratto. Ma come si fa a portare via i fili della corrente???

    Passi per il pavimento su cui posso anche risparmiare scegliendo materiali meno costosi ed eventualmente smontare (!).

    Ma l'impianto elettrico "base" a norma di legge non dovrebbe essere a carico del locatore?

    Ho portato un elettricista a vedere la situazione, e i cavi presenti risultano non idonei perché molto vecchi. In pratica c'è da fare un impianto da zero,tutte le tracce, comprese insegne esterne, luci di sicurezza, quadro.... Ho al momento solo un preventivo, ma solo considerando l'impianto (senza 380!) vado ben oltre i tre mesi di locazione!

    La mia domanda è:
    Chi da in affitto un locale come "commerciale" non ha l'obbligo di fornire almeno il minimo indispensabile a chi lo prende per poterlo utilizzare a quello scopo?

    Grazie a quanti vorranno aiutarmi, spero di poter evitare un mucchio di problemi chiedendo a voi!

    Valentina
     
  2. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Prova a chiedere al proprietario che lui ristrutturi in cambio gli pagherai i tre mesi che ti vuole scontare. Tutto è soggetto a trattativa e gli accordi vanno messi sul contratto.
     
  3. sayu85

    sayu85 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Già chiesto.
    No, lui è disposto solo a non farmi pagare i primi tre mesi.
    Secondo lui con 1000€ si fa un impianto e 2000€ bastano per un parquet tipo ikea compreso di montaggio. Quindi non ne vuole sapere. Oltre tutto vuole 6 mesi anticipati e due assegni (che non incasserà) come garanzia di 4000€ l'uno.
     
  4. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Si ha l'obbligo di fornire il certificato di conformita elettrica.
    Ma la personalizzazione dell impianto elettrico a seconda le esigenze del conduttore e'a carico dello stesso.
     
  5. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Devi valutare tu la convenienza, il proprietario ha il bastone dalla parte del manico, ti può dare l'immobile così come è, con il tuo impegno a ristrutturarlo, da mettere sul contratto.
    I due assegni che lui dice che non incasserà, vanno a suo danno perché li puoi sempre revocare.
     
  6. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    OLtre ai certificati di conformità degli impianti è necessaria l'agibilità che attesti anche la destinazione d'uso commerciale dell'immobile
     
  7. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Alt.L agibilita non e'un obbligo.
    Certo per una pizzeria se c'e'gia' ottimo!!!
    Si fa prima con l'ASL...
     
  8. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ti scrivo la mia ultima esperienza ma come locatore....
    Volevo affittare un locale commerciale C3 , laboratorio per arti e mestieri, del locale disponevo di tutte le certificazioni: conformità edilizia, certificazione impianto elettrico, certificazione impianto riscaldamento, certificazione energetica.
    L'agenzia mi ha presentato una persona interessata alla locazione titolare di una piccola ditta con un paio di dipendenti....
    Questi mi ha fatto presente le sue necessità.
    L'impianto elettrico non gli andava bene in quanto gli servivano altri punti luce ed altre prese, chiedeva alcune modifiche all'impianto del riscaldamento, chiedeva nella parte adibita ad ufficio un pavimento diverso dalle mattonelle rosse 10x5 che è il pavimento di tutto il laboratorio, chiedeva una modifica ad un portone d'ingresso.... alla fine abbiamo concordato un affitto più basso ed i lavori li ha fatti lui. Ho optato per questa soluzione e siamo entrambi "soddisfatti" lui ha fatto i lavori come voleva ed io sono tranquillo che se qualche cosa non è "in regola" nonostante le varie certificazioni... ci pensa lui a regolarizzarlo.
    Io sono di Bologna e le norme ed i controlli prima di poter aprire un locale come nel tuo caso che somministra cibi sono tante...
    A mio avviso prima ancora di fare il contratto dovresti almeno visionare....la conformità edilizia ex agibilità, come consigliato da Mati, per vedere a cosa era destinato il locale.. come fai ad essere sicura che potrai in seguito adibirli a pizzeria?
    Non sarà un obbligo... come detto da Key ma se non c'è è un problema in più.
    L'impianto elettrico per un luogo "pubblico" deve rispondere a varie specifiche tecniche , il locale adibito a cucina ad altre ancora più restrittive, non sottovalutare il problema pavimento che deve potersi pulire/ igenizzare facilmente... nel bagno per disabili "consigliano" i pensili appesi, per non parlarle del riscaldamento e del ricambio dell'aria..
    Sicuramente ho scritto cose che già conosci.... era solo per evidenziare che la proprietà potrebbe provvedere al pavimento ed ai rivestimenti della cucina il resto rientra nelle cose che devi fare per ottenere i permessi per la tua attività, se l'affitto richiesto è "alto" a mio parere si può discuterne.... attualmente non credo che ci sia la fila per affittare locali commerciali...
     
    A Bagudi e dormiente piace questo messaggio.
  9. sayu85

    sayu85 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per le risposte.
    Ho appena scoperto che il locale é categoria D8, davo per scontato che ci potesse stare la pizzeria perché prima ci sono state altre attività ristorative.
    Ho proposto di fare io o lavori e avere un affitto più basso per i mesi necessari a scalare almeno una parte della spesa. Ma il limite del locatore sono i famosi 3000€. In settimana avrò anche il preventivo del suo elettricista e vedrò cosa vorrà fare. In ogni caso io chiedevo di pagare le spese indispensabili (tipo luci di sicurezza, quadro...) il resto sarebbe a mio carico tipo luci particolari, maggior numero di prese ect... Non sembra sentire ragioni.
     
  10. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non dimenticare, se è presente un Condominio, di controllare che per la tua attività non ci siano impedimenti.
     
  11. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se il proprietario è così intransigente conterà di trovare a breve ...... sarà una zona di pregio, ma coi tempi che corrono.....

    D/8 Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un'attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni.
    Quindi sempre se interessata... un passaggio in comune per vedere se rilasciano le autorizzazioni. Essendoci stato prima un pub... forse non vi sono particolari problemi ed ancora prima , come detto da Dormiente, se è un condominio sentire l'amministratore... anche se come pizzeria non dovresti creare particolari rumori molesti...
     
  12. Key

    Key Membro Attivo

    Altro Professionista
    Senza l ok dell asl non apri nessuna pizzeria.
    Informati quanto ti costa adattare il locale per ottenere l ok asl.
    Comunicalo al locatore e trovate un accotdo
     
  13. sayu85

    sayu85 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    allora il condominio é costituito dal negozio di fianco del proprietario (che ha un negozio di casalinghi) e dal suo appartamento al piano superiore quindi non ci sono problemi. Per l'autorizzazione domani passo in comune
     
  14. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    L'a
    L'agibilità è invece un obbligo, sempre che tu voglia utilizzare l'immobile...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina