• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FRANCEXXX81

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno,
oggi avrei appuntamento con l'amministratore del condominio dove sto acquistando casa.
Preliminarmente ho richiesto copia del regolamento del condominio. L'amministratore mi ha rappresentato che non esiste un regolamento, sostenendo che si tratta di un piccolo condominio, abitato per la maggioranza da persone anziane.
Sinceramente sono rimasto un po perplesso, tenuto conto che a breve dovrò fare dei lavori, ma in prospettiva futura sarebbe indispensabile sapere le norme che regolano il condominio.
Vorrei chiedere all'amministratore anche i dati catastali del complesso e la planimetria completa con l'indicazione delle diverse aree (parcheggio, svago per i bambini, etc).
Grato per i consigli, porgo distinti saluti.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Nei condomìni piccoli può non esistere regolamento se non ne hanno mai sentito la necessità di averlo.

Per le norme a cui tutti si attengono puoi sentire dall'amministratore o da qualche condomino.

Per i lavori, metti un cartello in bacheca in cui avvisi gli altri e ti scusi per eventuali fastidi che potrai arrecare.
 

FRANCEXXX81

Membro Junior
Privato Cittadino
Non avere un regolamento di condominio potrebbe procurare in futuro delle incomprensioni. In verità esiste un piccolo spazio condominiale, attualmente in disuso ed abbandonato, adiacente la mia futura proprietà, utilizzato in passato per piccole festicciole dei bambini che abitavano in condominio. Allo stato attuale, tenuto conto dell'avanzata età dei residenti non viene utilizzato.
Il venditore mi ha comunicato che i costi per la potatura e la manutenzione di questo spazio sono sempre motivo di malumore tra i condomini, tanto che lo stesso venditore preferisce curarlo da se ed evitare cosi che le erbacce possano proliferare (ci sono ben 4 aperture dell'immobile su questo spazio). Io vorrei in futuro prossimo proporre l'acquisto di questo spazio ed annetterlo alla proprietà, ma come quantificare il costo e soprattutto come regolamentare l'accesso senza un regolamento?
Non vorrei assumermi tutto l'onere della manutenzione e poi il godimento è di tutti.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Puoi chiedere un'assemblea straordinaria (quando sarai proprietario) e proporre di redarre un regolamento di condomnio, ma devono essere tutti d'accordo.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
è obbligatorio ma non essendoci sanzione stò anche io rinviandone uno. Prima vorrei vendere una unità che non uso e ridurre così i mm a mio carico. Dubito che nel caso citato si riesca a convincere tutti i condomini che sono sono anziani e poco propensi ad affrontare novità.
Se i lavori da fare richiedono autorizzazione comunale potrebbe essere richiesta autorizzazione da assemblea condominiale.
Per la manutenzione del giardino visto che in pratica Francesco sarà il prevalente utilizzatore continuerei nell'opera benefica spesata dal venditore
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve.Garage facente parte dell'edificio senza ingresso diretto all'interno,attiguo alla proprietà vicina(a specchio e separata ) Vorrei una porta basculante e lasciare aperto sopra(il soffitto scende e all'ingresso l'altezza è minore) opure un muro forato di mattoni. Tutto ciò nei miei sogni NON necessiterebbe/intaccherebbe l' abitabilità residua.Quali sono i permessi ed i costi della pratica necessaria?Grazie.
Alto