1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Natalia Vincitrice

    Natalia Vincitrice Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buongiorno colleghi, volevo chiedervi un consiglio. Mi accinguo a fare un contratto di locazione a canone concordato di 3+2. Per la prima volta mi ritrovo a dover inserire una clausola particolare nel contratto convenuta tra le parti. Infatti, l'appartamento non è arredato e il proprietario offre la possibillità al conduttore di arredarselo come meglio crede a spese del conduttore; queste spese fino ad esaurimento del ammontare delle stesse (circa 3000 euro) saranno conteggiate come canone di locazione fino alla copertura totale delle stesse. Esaurite queste mensilità che copriranno fino a 3000 euro il canone d'affitto il conduttore dovrà pagare normalmente il canone concordato. Ovviamente, l'arredamento se pur acquistato dal conduttore, alla scadenza del contratto/recesso anticipato da parte del conduttore, resterà comunque nell'appartamento del proprietario. A qualcuno di voi è già capitato di inserire una clausola come questa nel contratto di locazione?
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    E' una modalità di pagamento diversa dal denaro. Il locatore non prende alcun euro in più. ovviamente il canone annuale va considerato incluse queste mensilità, anche se versate con l'acquisto dell'arredo. Questa è una forma di datio in solutum. A riprova di ciò è il fatto che l'arredo rimane in casa quando l'inquilino va via.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  3. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ho qualche perplessità, non so come l'agenzia delle entrate potrebbe considerare il contratto in sede di registrazione.
    Vero quanto dice @Luna_ , la clausola potrebbe configurare semplicemente una diversa modalità di pagamento di parte del canone.... ma non sono sicuro che in sede di registrazione vada tutto liscio.
    Informarsi prima presso l'ADE? Il responso di un impiegato non dà certezza, ma certamente può essere d'aiuto. Oppure chiedere consiglio ad un commercialista.
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    L'ade la vede proprio cosi......se non lo sapessi io :risata:......
     
  5. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Però dato che ogni ufficio in certe cose ha diversi orientamenti tutto é possibile. La datio sostituisce il denaro ma va computata in denaro nel canone annuale.
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A fronte di situazioni del genere è capitato a soggetti che conosco quanto dice Luna.
    O meglio, loro avevano riportato il canone da tassare senza la parte scontata all'inquilino ed hanno subito un accertamento.
     
  7. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Dubito su questo ci siano orientamenti diversi comunque. Basta scrivere bene la clausola. E imputarlo a canone di locazione cosi come d'altronde é.
     
  8. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Perché certi funzionari registrano ad occhi chiusi.......ecco perché. E non é cosi che si lavora allo sportello o come agente immobiliare qualora ci sia il suo intervento. Bisogna essere preparati in situazioni diverse o ,come Natalia, chiedere...
     
  9. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Credo che quel contratto in particolare fosse più ambiguo, ma è una cosa che mi è stata riferita.
     
  10. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Non saprei. Però in questo caso la soluzione é semplice.;)
     
  11. Natalia Vincitrice

    Natalia Vincitrice Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Luna, dammi un consiglio visto che sai come si scrive questa clausola.
     
  12. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Le parti concordano che il canone di locazione é di euro xxx mensili pari ad euro yyy annuali. Le parti stabiliscono ,altresì, che il conduttore si obbliga ad adempiere a parte della propria obbligazione, per un importo pari a 3000 euro,corrispondente ad n.mensilità,attraverso l'acquisto dell'arredo dell'immobile oggetto del presente atto,che nello specifico comprende: ......... . Di tale mobilia, pertanto,il locatore diviene pieno proprietario,non avendo piú nulla a pretendere su di essa parte conduttrice nel caso di risoluzione del presente contratto.

    Credo che cosi vada bene. Non c'é una formula specifica.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  13. Natalia Vincitrice

    Natalia Vincitrice Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie Luna.
     
    A Luna_ piace questo elemento.
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Poi me lo spieghi ....

    Quanto al contenuto della risposta, direi che è coerente con l'analogo caso di contratto con riduzione del canone iniziale qualora il conduttore si faccia carico di lavori interni che resteranno di proprietà del locatore: anche in questo caso la AdE è abbastanza chiara. I lavori vengono considerati come un pagamento canone in natura.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina