1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Abbiamo accertato che il Notaio A ha erroneamente assegnato per intero a mia sorella, in atto di divisione ereditaria tra me e mia sorella, un locale condominiale C2 di cui si deteneva solo 1/10. Le precedenti successioni e volture riportavano le quote corrette.
    Successivamente mia sorella ha venduto questa proprietà insieme all'appartamento: il notaio B ha replicato l'errore di A, basandosi solo sull'atto di provenienza.

    Chiederei a @un povero notaio o @Avv Luigi Polidoro la cortesia di indicarmi l'iter da seguire per ripristinare la situazione corretta, sia in conservatoria che a catasto:
    1) esiste una specifica procedura notarile per rettificare errori con conseguenze non solo formali ?
    2) le correzioni catastali devono seguire, come suppongo, la rettifica notarile?
    3) chi ha titolo per incaricare il notaio della correzione? Io e mia sorella da cui inizia l'errore o l'acquirente finale attualmente intestatario, sia pure in modo anomalo?

    Il Notaio A interpellato, si è dichiarato disponibile a correggere il suo errore, ma non mi convince la risposta data a mia sorella: cioè si dovrebbe seguire questa sequenza
    1) Fare la variazione a catasto secondo le corrette quote. Ma a fronte di che titolo?
    2) Fare la rettifica dei rogiti: divisione, e successiva compravendita. La iniziativa deve pervenire dall'attuale possessore. (che invece sollecita la correzione)
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    In base alle 2) si fa la 1). Viene effettuato un atto di rettifica da parte del notaio cui fa seguito la trascrizione del medesimo titolo in conservatoria. Come si fa a rettificare in catasto senza una pezza giustificativa? Per il resto l'iniziativa é delle parti. Quindi o dell'acquirente o di tua sorella.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Vedo che confermi quanto supponevo: quindi delle due l'una . O mia sorella non ha capito e mi ha riportato male la risposta del notaio A, già responsabile dell'errore originario da correggere, o il notaio A è meglio lasciarlo perdere, purtroppo sobbarcandoci con altro notaio i relativi costi .
    L'atto di rettifica credo sia un atto a tutti gli effetti, non credo il caso rientri nella casistica prevista per segnalare errori palesemente formali.
    Che tipo di costi sorgerebbero?
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Si...é un atto pubblico a tutti gli effetti. Per i costi purtroppo non so. Ma credo i soliti...
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    I passaggi logici sono almeno due: divisione e compravendita successiva: quindi se per ognuno si devono almeno i minimi ipocatastali, più balzelli vari di conservatoria ecc, cui sommare la parcella di un nuovo notaio, lo scherzetto diventa pesantino per una cavolata di locale ... contatori Enel (bene comune censito), ritenuto erroneamente la pertinenza dell'appartamento.
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, se il Notaio A ha fatto l'errore, l'atto non si paga quanto al suo onorario... mi sembra il minimo.
    Se no cosa si pagano le assicurazioni a fare ?
     
    A mabe piace questo elemento.
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Hai ragione, ed è disposto a farsene carico. Ma lasciano perplessi le sue teorie su come si debba correggere: dovrò capire se è mia sorella a non aver riportato correttamente la risposta del notaio o sta dirottando per non doversene occupare, accampando il fatto che è l'ultima acquirente a dover innescare la pratica .

    Che barba....!
     
  8. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Concordo con quanto è già emerso nella discussione, rogito di rettifica e successiva trascrizione / rettificazione in Catasto.
    Consiglio di tornare dal Notaio A e far fare tutto a lui così evitate ulteriori aggravi, si tratta di un'attività non complessa che potrete affidare a lui anche se la fiducia nelle sue competenze è giustamente scemata.
     
    A mabe, ludovica83, Bastimento e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  9. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    E sopratutto far verificare il suo operato dopo l'operazione:)
     
    A Avv Luigi Polidoro piace questo elemento.
  10. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Nel caso di specie c'è stata una disattenzione generale, i Notai rileggono sempre gli atti ed immagino lo abbia fatto anche il notaio A.
    Senza naturalmente voler giustificare.... l'errore il professionista l'ha fatto.
     
    A mabe, ludovica83, Bastimento e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Vero: probabilmente siamo anche stati tratti in inganno dal fatto che effettivamente una cantina era di nostra proprietà: verificando però a posteriori, questa non era accatastata individualmente, ma assieme all'appartamento.

    Nel caso in specie non ricordo se sia stato riletto l'atto nei dettagli: il medesimo notaio aveva fatto in precedenza la successione di nostra madre, e per la divisione, avevamo dato noi indicazioni. Non si trattava di compravendita con estranei, e tutti i dati erano già stati verificati per la successione; per cui è probabile non abbiamo prestato attenzione ai dettagli sugli immobile, ma solo sui dati anagrafici.Poi l'errore è capitato nella parte di mia sorella che non aveva mai seguito le pratiche e le imposte, e quindi non era pratica dei dettagli; ed io forse non ho prestato attenzione al suo lotto.

    Io non mi scandalizzo che sia potuto succedere un errore: mi da più fastidio che vengano indicate modalità di correzione ...."a rovescio". (sempre con beneficio di verifica su quanto riportatomi da mia sorella che non ha dimestichezza con la burocrazia.

    Grazie a tutti
     
    A Luna_, Avv Luigi Polidoro, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ancora una domanda: la richiesta di correzione da chi deve essere promossa? Da noi o dall'acquirente finale? Io preferirei che su nostra iniziativa venisse corretto l'atto di divisione e conseguente trascrizione a catasto.
    Successivamente verrà rettificato l'atto di compravendita, forse dal notaio B: qui la richiesta potrebbe partire anche dall'attuale proprietario. (Non lo dico per scansare le spese: l'acquirente è la meno imputabile)
     
  13. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Non c'è una regola, si tratta di conferire l'incarico ad un professionista quindi lo fa chi ha interesse.
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Grazie. Sospetto allora che sia stato messo in atto un tentativo di .... recupero spese ;)
     
  15. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Approfitto ancora: tecnicamente i passaggi sono due (rettifica divisione e rettifica compravendita) o il tutto si esaurisce con un solo procedimento di rettifica?
    Sull'errore originario è evidente l'errore tecnico del primo notaio; nel secondo è ammissibile che il secondo notaio si siabasato sul rogito di provenienza.
     
  17. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Se la rettifica dei due rogiti viene fatta dallo stesso notaio i tempi verranno certamente abbattuti : si faranno due atti ma si procederà contestualmente alla trascrizione in Conservatoria ed al Catasto.
     
    A Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina