1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    La vicenda è così composta:

    due immobili da 7 appartamenti ciascuno. Stabile finito ma gli appartamenti sono al 70% (mancano le rifiniture e pavimento nella zona notte e i sanitari).
    Il costruttore vende tranquillamente gli appartamenti dicendo che li avrebbe consegnati a settembre 2013 massimo.
    Fino al giorno della scadenza del preliminare non si fa sentire (ovviamente lo si è sentito nei mesi precedenti per vedere l'appartamento e prendere ovviamente delle misure) e non risponde al telefono fino a tre giorni dopo. Viene fuori che c'è un decreto ingiuntivo e che è questione di giorni perché il perito deve depositare la perizia (in poche parole c'è la causa tra lui e la ditta che stava facendo i lavori)...nei mesi successivi dice che gli hanno spostato l'udienza e che la risposta definitiva l'aveva il 20 febbraio 2014; bene ovviamente lo si tartassa di telefonate, non solo io ma anche tutte le lare famiglie, e dice che è questione di giorni perché il giudice deve depositare la sentenza. Questi paio di giorni passano ma nulla...ci si informa da avvocati e questi dicono che per una cosa del genere il giudice può depositare il tutto entro 60 giorni dalla sentenza. Bene i 60 giorni scadono domenica questa.
    In questi due mesi gli si è fracassato i *******i ma nulla.
    C'è gente che sta alettando di entrare e chi visto il preliminare scaduto a settembre vuole la caparra indietro piuù il doppio visto che non ha rispettato il contratto (ovviamente tutto scritto nel preliminare).
    Lui dice che non può dare i soldi indietro perché causa decreto ingiuntivo il conto della società è stato bloccato.
    Ora si sta pensando di fare causa a lui e alla agenzia immobiliare che ha venduto parte degli appartamenti da lui proposti.
    O ancor meglio farsi giustizia personale e massacrarlo di botte.
    Consigli?
     
  2. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ce l'avete una fidejussione (bancaria, non assicurativa)?
     
    A Tobia piace questo elemento.
  3. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
  4. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ahia....
    l'immobile almeno è già frazionato?
     
  5. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    In che senso frazionato?
     
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    nel senso che gli appartamenti sono già accatastati come immobili singoli.
    in questo capo, dato lo stato avanzato dei lavori (da quanto dici mi sembrano oltre il 70%), potreste provare a rogitare nello stato in cui sono, ovviamente previo sconto.
    quattrini versati su conto vincolato, da rendere disponibile al costruttore solo trascorso il periodo di revocatoria (se si tratta di prima casa non ricordo quanto sia, ma è ragionevolmente breve)
     
  7. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ecco questa non è una bella cosa e probabilmente un agente immobiliare con una minima diligenza avrebbe dovuto metterti in guardia dai rischi sul firmare un compromesso non trascritto (consigliato per un immobile sulla carta o non terminato) e senza fideiussione bancaria..
    L'ha fatto?
     
    A eldic piace questo elemento.
  8. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Si si sono già tutti divisi i sette appartamenti.
    Comunque non abbiamo più voglia di quell appartamento.
    Dici di far finta di voler rogiatare?
    Noi siamo quelli che devo ricevere la caparra indietro.[DOUBLEPOST=1397806279,1397805992][/DOUBLEPOST]
    L agenzia non mi ha detto nulla in fase di preliminare
     
  9. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    quindi, il vostro desiderata è riavere indietro i quattrini (il doppio, per l'esattezza).
    vi spetta; ma penso che, allo stato dell'arte, sarà dura.
    il coltello dalla parte del manico purtroppo non l'avete voi (il manico l'avete perso nel momento in cui avete staccato il primo assegno; la lama l'avete affilata quando non avete chiesto la fidejussione).
     
  10. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    E se andiamo x avvocati?
     
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    mah, io parto dal presupposto che, nel momento in cui "si va per avvocati", si è già perso; tempo, quattrini e salute.

    se non mi faccio troppo i cavoli tuoi, il ripensamento è dovuto allo stress di gestire le criticità o al fatto che l'appartamento non vi interessa più proprio a prescindere?
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io qui leggo un'amministrazione controllata e non certo un decreto ingiuntivo.
    Mi sembra che la questione non la state prendendo dal verso giusto. Sappiate che se il termine di consegna nel preliminare non era termine perentorio e a quella data della consegna non rispettata non sono seguite raccomandate dove gli si dava un termine ultimo con tanto di penali in caso di ritardo ............ cosa voglio dire? Che bisogna rispettare le procedure, le chiamate accordi verbali non servono a nulla, carta canta. Così come la mancanza della polizza a garanzia dei pagamenti, era un obbligo che nessuno si è preoccupato di esigere.
    Ora dovete prendere un buon avvocato e cercare quantomeno di rientrare delle somme versate, altro che doppio della caparra o di ripensamenti sull'immobile. Mi sembra che la situazione sia abbastanza complicata.
    Quindi bisogna procedere per punti e farvi seguire da un buon avvocato.
    Punto 1 visura ipotecaria, capire quanto mutuo vi è sull'immobile
    punto 2 se ha parlato di decreto ingiuntivo qualcuno che non ha pagato, tra cui l'impresa (i lavori mi pare di capire sono fermi) ha chiesto al giudice di rientrare dei suoi crediti
    punto 3 situazione debitoria, a me sembra di capire che sia la banca che magari sta chiedendo il rientro o il restringimento dell'ipoteca per questo non gli fa toccare i soldini sul conto
    Sono mie ipotesi, ma il mio accorato consiglio è di sentire un avvocato più che mandargli maledizioni o organizzare imboscate ... quelle sono le leggi divine i cui tempi potrebbero essere incalcolabili e poi speriamo, nel vostro interesse, che non gli capiti nulla, almeno fino a quando avete risolto questo pasticcio.
     
    A sarda81, Bagudi, cafelab e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  13. katerbury

    katerbury Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Non mi meraviglierei se questi soldini sul conto fossero già volatilizzati...altrimenti significherebbe che c'è anche un pignoramento sul c/c, oltre che sull'immobile; in più solitamente chi fà questo lavoro sà quando le situazioni stanno precipitando e svuotano i propri rapporti in attivo. Comunque l'avvocato in questo caso và preso, e subito non fra un paio di mesi. Il problema è che per arrivare alla restituzione della caparra se le cose vanno al meglio ci vorrà qualche anno. Non fare l'errore di aspettare a incaricare un avvocato sperando che le cose si sistemino, per non spendere...se le cose vanno bene il mandato all'avvocato potrai sempre revocarlo fra due mesi. In questo periodo nel frattempo potrebbero intervenire altri decreti ingiuntivi...
     
  14. Tony81

    Tony81 Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Mmm....provate ad entrare in possesso degli appartamenti vedendo se è possibile rogitare, magari transando con la banca e sperando in bene....
     
  15. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Nella raccomandata da mandare al costruttore cosa devo scrivere?
     
  16. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    scusa, non so gli altri; io mi sono un po' perso.
    tu, in ultima analisi, cosa vorresti? i quattrini o l'appartamento?
     
  17. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Voglio indietro tutto
     
  18. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    devi andare per vie legali.
     
  19. Cristina81

    Cristina81 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non c è intanto un fac simile di una raccomandata da mandare per dire che rinuncio all appartamento
    Visto che sono scaduti i termini per colpa sua?
     
  20. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    no non c'e un modello e ti consiglio prima di farlo di consultare un avvocato che guarda bene il tutto. il rischio é che sia tu l'inadempiente. ripeto quel termine di consegna va visto bene.[DOUBLEPOST=1398235044,1398234762][/DOUBLEPOST]la raccomandata che ti consiglio eventualmente di inviare ma su carta intestata del legale é diversa deve avere una cronistoria e arrivare ad un obbiettivo che é un termine perentorio di consegna e rogito. da li si procede a eventualmente richiedere ciò che hai versato richiamando lui all'inadempienza. oggi non lo devi fare tu.
     
    A Procion82, Tobia e katerbury piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina