• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Romina88

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
Salve a tutti,
sono nuova del forum e non vorrei aver sbagliato sezione ma provo ugualmente.
Abito su una villetta bifamiliare del 2010 al primo piano e con una scala esterna privata arrivo al seminterrato dove ho una taverna garage classificata C/6; il vicino che sta di sotto ha un appartamneto posto su due livelli, piano terra e seminterrato tutto accatastato A/2. In pratica nello stesso seminterrato io ho il garage mentre lui, rinunciandovi, ci ha fatto una porta che gli permette l'accesso.
Il mio problema è questo: poichè le altezze del mio garage sono uguali a quelle della sua zona seminterrato, ossia circa 2,60m se non meno, presumo che l'accatastamento A/2 sia stata quantomeno una forzatura; non pago ci ha messo gli attacchi del gas e posizionato la cucina completamente sotto il livello del giardino che naturalmente non ha nessuno sfogo per la cappa, mentre le camere e il soggiorno stanno al piano terra. Da circa un anno è in vendita e adesso sarei interessata io, ma ho paura di prendere una fregatura nel senso che se viene un perito della banca e fa qualche obiezione rischio di non prendere il mutuo e magari pagare le spese di periza e istruttoria di un mutuo che non mi erogano.
Se riuscissi a pagarla in contanti, soprassedendo alle anomalie descritte, potrei vivrei con la spada di damocle di qualcuno che anonimamente mi denuncia ai vigili.
Qualcuno mi può consigliare?
Grazie a tutti
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
#2
Salve a tutti,
sono nuova del forum e non vorrei aver sbagliato sezione ma provo ugualmente.
Abito su una villetta bifamiliare del 2010 al primo piano e con una scala esterna privata arrivo al seminterrato dove ho una taverna garage classificata C/6; il vicino che sta di sotto ha un appartamneto posto su due livelli, piano terra e seminterrato tutto accatastato A/2. In pratica nello stesso seminterrato io ho il garage mentre lui, rinunciandovi, ci ha fatto una porta che gli permette l'accesso.
Il mio problema è questo: poichè le altezze del mio garage sono uguali a quelle della sua zona seminterrato, ossia circa 2,60m se non meno, presumo che l'accatastamento A/2 sia stata quantomeno una forzatura; non pago ci ha messo gli attacchi del gas e posizionato la cucina completamente sotto il livello del giardino che naturalmente non ha nessuno sfogo per la cappa, mentre le camere e il soggiorno stanno al piano terra. Da circa un anno è in vendita e adesso sarei interessata io, ma ho paura di prendere una fregatura nel senso che se viene un perito della banca e fa qualche obiezione rischio di non prendere il mutuo e magari pagare le spese di periza e istruttoria di un mutuo che non mi erogano.
Se riuscissi a pagarla in contanti, soprassedendo alle anomalie descritte, potrei vivrei con la spada di damocle di qualcuno che anonimamente mi denuncia ai vigili.
Qualcuno mi può consigliare?
Grazie a tutti
Se hai appurato la classificazione dell'immobile e hai preso atto che la sua cucina è accatastata come tale (A/2) credo che tu ti stia facendo problemi inesistenti.
 

Romina88

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#3
Ma poniamo il caso che ci sia una fuga di gas, vengono i vigili del fuoco (anzi qualcuno li chiama) e nel loro verbale danno atto delle altezze degli ambienti, che cosa gli racconto? Che magari sono io che ho portato il gas in un locale non idoneo?
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
#4
Scusa ma:
1) se la cucina è regolarmente accatastata come tale, dov'è il problema?
2) qualcuno avrà pur eseguito i lavori e lasciato una "dichiarazione di conformità"
3) potresti scrivere nell'atto che la cucina è già esistente e con tanto di impanti (gas comrpeso)
4) puoi fare delle foto (recanti la data) a riprova che i lavori sono stati eseguiti in periodo antecente al tuo acquisto.

Quindi:
perchè ti fai tanti e tali problemi?
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#5
Salve a tutti,
sono nuova del forum e non vorrei aver sbagliato sezione ma provo ugualmente.
Abito su una villetta bifamiliare del 2010 al primo piano e con una scala esterna privata arrivo al seminterrato dove ho una taverna garage classificata C/6; il vicino che sta di sotto ha un appartamneto posto su due livelli, piano terra e seminterrato tutto accatastato A/2. In pratica nello stesso seminterrato io ho il garage mentre lui, rinunciandovi, ci ha fatto una porta che gli permette l'accesso.
Il mio problema è questo: poichè le altezze del mio garage sono uguali a quelle della sua zona seminterrato, ossia circa 2,60m se non meno, presumo che l'accatastamento A/2 sia stata quantomeno una forzatura; non pago ci ha messo gli attacchi del gas e posizionato la cucina completamente sotto il livello del giardino che naturalmente non ha nessuno sfogo per la cappa, mentre le camere e il soggiorno stanno al piano terra. Da circa un anno è in vendita e adesso sarei interessata io, ma ho paura di prendere una fregatura nel senso che se viene un perito della banca e fa qualche obiezione rischio di non prendere il mutuo e magari pagare le spese di periza e istruttoria di un mutuo che non mi erogano.
Se riuscissi a pagarla in contanti, soprassedendo alle anomalie descritte, potrei vivrei con la spada di damocle di qualcuno che anonimamente mi denuncia ai vigili.
Qualcuno mi può consigliare?
Grazie a tutti
sei sicura che sia accatastata A2? o è la parte superiore che è accatastata così e la cucina sotto è un accessorio?
 

Pumix

Membro Ordinario
Privato Cittadino
#6
approfitto della discussione per porre un quesito. E' possibile che un vano nel seminterrato (piastrellato, con altezza 2,10mt, 12mq circa, dotato di finestra) sia accatastato congiuntamente in A/2 così come l'alloggio soprastante? Perchè dalla piantina catastale, interrogando il sub. dell'alloggio, mi compare anche codesta cantina... E' in regola?
 

CheCasa!

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#7
Bisogna partire da un presupposto. Mentre il garage è sempre un'unità immobiliare a sè stante, anche quando in comunicazione con l'appartamento, cantine e ripostigli (vedi ad esempio i sottotetti) collegati direttamente all'appartamento vengono spesso inglobati nell'unità immobiliare ad uso abitativo (A2, A3... ) di cui costituiscono una pertinenza.

Questo però non vuol dire che la destinazione dei locali "cantina" o "ripostiglio" divenga di tipo abitativo.

Cantine erano e cantine rimangono.

Per comprendere meglio la questione sarebbe utile osservare la planimetria catastale che dovrebbe riportare, stanza per stanza, la destinazione effettiva di ogni ambiente.

Se ci pensate anche il balcone risulta "inglobato" nell'unità abitativa ma è anch'esso una pertinenza non propriamente abitabile.

Per quanto riguarda il problema di Romina88, credo che possa essere facilmente risolto rimuovendo la cucina dal seminterrato nel momento in cui il perito dovesse storcere il naso (la perizia può restare "aperta" qualche giorno in attesa che vengano effettuati i cambiamenti necessari).

L'utenza del gas nel seminterrato andrebbe eliminata, non solo perchè non a norma ma soprattutto in quanto pericolosa. Anche per il futuro, qualora volessi utilizzare lo spazio di sotto per cucinare, meglio sostituire il piano cottura con uno ad induzione...
 

ssimone75

Membro Attivo
Professionista
#9
approfitto della discussione per porre un quesito. E' possibile che un vano nel seminterrato (piastrellato, con altezza 2,10mt, 12mq circa, dotato di finestra) sia accatastato congiuntamente in A/2 così come l'alloggio soprastante? Perchè dalla piantina catastale, interrogando il sub. dell'alloggio, mi compare anche codesta cantina... E' in regola?
Sì è regolare. Oggi se non è collegato direttamente all'appartamento non te lo farebbero più accartastare così ma fino a 1 anno e mezzo fa era la prassi.
 

Slartibartfast

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#10
io più che preoccuparmi della eventuale multa per la fuga di gas mi preoccuperei della incolumità mia e dei miei familiari in caso di fuga di gas.
E' effettivamente pericoloso usare il gas al piano seminterrato? Se la risposta è si tolgo l'impianto anche se in comune c'è scritto cucina, se la risposta è no me ne frego del comune e faccio quello che mi pare.
 

essezeta67

Membro Junior
Privato Cittadino
#11
Ma poniamo il caso che ci sia una fuga di gas, vengono i vigili del fuoco (anzi qualcuno li chiama) e nel loro verbale danno atto delle altezze degli ambienti, che cosa gli racconto? Che magari sono io che ho portato il gas in un locale non idoneo?
E se invece il seminterrato fosse (come abitualmente succede) un box auto e ci viene parcheggiata una auto a gpl o metano e poi si verifica una fuga di gas dal serbatoio che cosa bisognerebbe raccontare???? che il locale non è idoneo??
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto