1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. daerda

    daerda Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    I nonni hanno quattro figli e una villa di proprietà composta da due appartamenti.
    In uno abitano da sempre i nonni, nell'altro un loro figlio A con famiglia.
    Il figlio A da anni ha occupato l'appartamento gratuitamente e solo pochi anni fà ha convinto i nonni a fare l'affare di vendergli a un prezzo stracciato l'appartamento che occupava.
    Ora, grazie all'ingenuità dei nonni e alla dovuta IMU, gli altri figli notano che dalla visura catastale risulta che la villa è di nuda proprietà del figlio A, e ognuno dei due nonni per 1/2 usofrutto.

    Ma quindi cosa significa questo?
    E gli altri fratelli?
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Visto che hanno venduto penso che non si possa impugnare nulla in quanto un qualsiasi avente diritto e/o proprietario di un immobile nel pieno delle facoltà può disfarsene in qualunque momento e a chi crede senza che nessuno possa opporsi.

    Ciao salves
     
  3. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non vorrei sbagliarmi , ma la cosa non è propriamente in questi termini... la vendita ad un figlio potrebbe essere impugnata dagli altri, in quanto eredi diretti, bisognerebbe leggere l'atto ed eventualmente vedere se c'è stata compensazione in danaro, ma forse un notaio potrà chiarire meglio la questione. Fabrizio
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Daccordo con te Fabrizio nel verificare cosa è stato scritto nel rogito, ma pensi che, chi ha proceduto al rogito con un certo non so che di acquisirselo per se la proprietà non abbia fatto redigere il rogito per evitare ritorsioni?

    In tanti casi del genere avuti ho riscontrato quanto detto prima.

    Ciao salves
     
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Certo... ma la cosa è di per sè complessa da mettere sù... per es. la dazione in danaro per il pagamento dell'immobile deve essere stata fatta con soldi propri dell'acquirente e questi soldi devono essere effettivamente serviti al venditore e devono essee da qualche parte. Fabrizio
     
  6. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Questione gia dibattuta altre volte.
    Finchè i nonni sono in vita possono disporre del loro patrimonio nel modo che desiderano e nessuno può eccepire alcunchè.
    Solo dopo il decesso di uno di loro, gli eredi legittimi, qualora pensassero che sono stati lesi i loro diritti, potranno esercitare un'azione di recupero (collazione) dei beni
    che fossero passati di mano senza una effettiva giustificazione di passaggio di denaro. Dipende poi tutto dalla consistenza del patrimonio. L'appartamento potrebbe rientrare nella quota disponibile dei nonni.
    Comunque fino al loro decesso nessuna azione può essere intrapresa.
     
    A studiopci piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina