1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    ciao a tutti
    sono ancora qui a porre domande.... questa storia per me sta diventando un incubo!!!
    ho sottoscritto un preliminare di compravendita a dicembre 2011 per la vendita del mio appartamento in comproprietà con la mia ex moglie (che sostituiva un compromesso precedente con altre condizioni) ma l'acquirente ha dato problemi sin da subito. Ad oggi comunque mi ha versato 15.500 euro e la vendita è fissata per euro 135.000 (c'è un mutuo restante di euro 92.000)
    Nel compromesso è stato indicato che il rogito sarebbe dovuto avvenire entro e non oltre il 20/5
    siamo al 5 giugno e non ne so ancora nulla. Nel compromesso è indicato che l'acquirente si riserva di vendere al momento del rogito ad altra persona (infatti abbiamo saputo che sta cercando di far ottenere il mutuo ad una persona). Abbiamo anche sentito il notaio che l'acquirente sostiene di aver incaricato (ma in realtà non c'è nessuna data fissata) e ci ha detto che effettivamente aspettano risposte dalla banca. Ma noi non possiamo aspettare i loro tempi..
    premetto che su questa casa grava un mutuo e che la mia ex moglie ha lasciato l'appartamento il 01/05 proprio per non incorrere in penali (era stato previsto infatti che alla data del rogito l'immobile andava lasciato libero da persone e cose.... in caso contrario si sarebbe applicata una penale di euro 100 al giorno)
    ora mi ritrovo a pagare il mutuo ed il mantenimento alla mia ex che in caso contrario non riesce a sostenere l'affitto
    premetto che almeno da parte mia questo compromesso non è stato registrato e la mia compagna a questo punto vorrebbe acquistare lei il 50% della mia ex.
    Possiamo rescindere da questo compromesso e procedere alla vendita a favore della mia compagna (la mia ex è d'accordo)
    Grazie mille
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    se non e' stata fissata la data sicura del rogito ed e' gia' passato il termine.............fallo tu.
    manda una raccomandata all'acquirente dicendo che il termine del 20.5. come indicato sul preliminare e' passato e gli comunichi la data del rogito dal notaio incaricato e...............aspetta.
    se poi non si presentera' dal notaio allora dovrai far controfirmare dal notaio la mancata presenza dell'acquirente e.........................
    pero' una cosa alla volta.
     
    A Sim piace questo elemento.
  3. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    si ma da quale notaio lo convoco?
    io ho saputo il nome del notaio in via ufficiosa.... e se lo metto io un notaio dopo esige l'onorario. ci rimetto pure questo!!!! non basta una racc
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Sottoscrivo.
     
  5. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Tecnicamente la parte acquirente è inadempiente nei tuoi confronti dal 21/05.

    Non sei tenuto ad aspettare oltre, vai dal notaio incaricato della compravendita, indicato nel compromesso, prendi appuntamento per la stipula e convoca la parte acquirente, secondo le modalità indicate nel compromesso.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  6. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Ma il notaio non è citato nel compromesso?

    Possibile che da Dicembre 2011 ad oggi, tu non sappia il nome del notaio?
     
  7. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    il notaio indicato nel compromesso (tra l'altro solo il nome è indicato) non è lo stesso che poi l'acquirente mi ha comunicato (solo verbalmente)
    in ogni caso io ho parlato al tel con questo notaio e lui sostiene di aver ricevuto l'incarico il 07/05 (ripeto a me non è mai stato comunicato nulla).
     
  8. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Credo che tu possa inziare in questo modo. O l'acquirente si sveglia oppure rischia di perdere la caparra versata.
     
  9. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Procedi con questo notaio.
     
  10. Sì, ma fa almeno un primo passo qualunque fra quelli già suggeriti dagli amici del forum.
    Mi sembra il momento di muoversi e vedere la risposta o il silenzio : già qusto è un importante risultato. ciao
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  11. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    ciao a tutti...
    siamo al 28 giugno e sono ancora qui in balia di questa "assurda" vendita.
    Dunque proverò a riassumere.
    Ad ottobre 2011 ho stipulato un compromesso per la vendita dell'appartamento in comproprietà con la mia ex moglie. In tale compromesso (tra l'altro non registrato) era stato stabilito che il rogito doveva effettuarsi entro il 20/5 ma così non è stato. La mia ex il 01/05 ha lasciato l'appartamento in quanto era previsto nel compromesso che per ogni giorno di ritardo nel rilascio dell'appartamento sarebbe stata addebitata una penale di euro 100. Abbiamo scoperto infatti che il tipo potenziale acquirente ha temporeggiato poichè sta cercando di far acquistare la casa ad un terzo (abbiamo saputo infatti che ha incaricato un broker per far ottenere il mutuo ad una terza persona). Ma abbiamo anche saputo che la pratica di mutuo avviata a favore di questa terza persona ha avuto esito negativo.
    Ora lui vuole ancora temporeggiare per provare con un'altra Banca ma noi non abbiamo più tempo di aspettare. La mia ex si trova a pagare già da due mesi l'affitto ed io il mutuo gravante sul predetto appartamento. Ora dice ma lo dice da troppo tempo che fisserà l'atto per l'11/7 (ma vuole fare la pratica di accollo del mio mutuo senza passare dalla mia Banca). In pratica nel compromesso era stato stabilito che lui avrebbe acquistato "per se o per persona da nominare al momento del rogito notarile" versando una parte con assegno ed il resto "con accollo del residuo mutuo". Ho provato milioni di volte a spiegargli e gliel'ho pure scritto che la mia Banca non accetta accollo senza il suo assenso ma fa orecchie da mercante. Come posso recedere da quest'incubo, metterlo in mora o incamerarmi la caparra? Potreste indicarmi un fac simile di lettera da spedirgli? Grazie
     
  12. Che l'accollo di un muuo richieda il consenso della banca creditrice per sostiruire la granazia del vecchio creditore con quella del nuovo è cosa nota e logica.
    A meno che tu, in un attacco di follia da caldo, ti costituisci fidejussore per le obbligazioni dell'acquirente.

    Prova a rescindere per inadempienza il contratto, incamerando (la caparra è già in mano tu), ma sarebbe meglio fare scrivere la raccomandata da un avvocato, che potrebbe ritenere opportuno il previo invio di una intimazione ad adempiere entro la data xxxxxx. Si vedrà così la reazione.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  13. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Basta rileggere quello che si è scritto nei primi post;)
     
  14. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    dunque ho sentito l'avvocato.... lunedi spedisce una lettera in cui gli dice che il termine è superato e possiamo incamerare la caparra.... l'unica cosa che temo è che poi lui possa trascinarci in tribunale. Boh che angoscia!
     
  15. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Anche se fosse... Hai tutte le ragioni...
     
  16. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    ieri l'avvocato mi ha detto che l'ha contattato l'acquirente.... pare che voglia fissare la data per l'11/7. Spero solo che non si presenti dal notaio sostenendo di volersi accollare il mutuo (senza il consenso della mia Banca)
     
  17. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Chiama il notaio, lui sicuramente avrà già il quadro completo e, naturalmente, saprà darti info sulle modalità del pagamento.
     
  18. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    si ma cosa succede se mi rifiuto di fare l'accollo come dice lui
     
  19. alessandrotour

    alessandrotour Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Il discorso dell'accollo,(più corretto subentro) non è tecnicamente una cosa facile. In pratica non decide la parte acquirente, ma bensì e soprattutto la banca, chiedendo le opportune garanzie e documentazioni.
    In ogni caso, in sede di stipula, davanti al notaio(11/07), si arriva a cose fatte, quindi accollo/subentro, mutuo altra banca o assegni circolari, ti deve saldare e tu gli devi dare le chiavi di casa. Diversamente, fai mettere a verbale dal notaio che la parte acquirente ha perso la caparra che tu hai incamerato. Fine della storia.
     
    A Bagudi e ccc1956 piace questo messaggio.
  20. emmettina

    emmettina Membro Junior

    Privato Cittadino
    forse non riesco a spiegarmi.... l'acquirente sostiene che il notaio può procedere all'accollo del mutuo e successivamente notificarlo alla Banca. Peccato però che la mia Banca non accetta una cosa del genere. E' espressamente indicato nel contratto ma pare che lui non voglia capire
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina