1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. antonio.costantino1

    antonio.costantino1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Da circa 30 anni occupo un attico pagando regolarmente il canone facendomi firmare delle semplici ricevute ed ocupandomi da sempre non solo della manutenzione ordinariae ma anche di quella straordinaria a mie esclusive spese.
    Pochi mesi fa l'erede dell'attico con un atto di arroganza scritta mi ha chiesto di andarmene in quanto io ero in quell'alloggio in "Comodato d'uso gratuito"!
    Ovvia la mia rispoosta! NO!!
    Egli in barba ad ogni principio di legge, non solo sistematicamente mi toglie il mio nominativo dal citofano, cassetta posta, ma ultimamente si è azzardato a chiudermi l'acqua, in quanto da sempre quell'attico(30mq.) e collegata al contatore della madre.
    E' chiaro che questo individuo cerca lo scontro fisico con queste continue provocazione, non comprendente che lo scrivente è un pacifista e non violento!!! secondo Voi cari amici come mi devo comportare? che debbo fare?? GRAZIE ANTICIPATAMENTE
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    C'una palese contradizione su quanto scrivi.
    Dici che:
    Quindi un regolare contratto di affitto dell'immobile.
    Continui asserendo:
    Premettendo che il "comodato d'uso" è gratuito di per sè stesso, con il comodato non devi pagare nulla.
    Quindi delle due, l'una.
    Quella dove paghi.
    Se paghi l'erede non può assumere un simile atteggiamento nei confronti tuoi, conduttore.
    Dovresti scrivergli una secca diffida con la quale lo inviti a smetterla con detti atteggiamenti e comportamenti.
    Inlotre gli fai presente che la chiusura dell'acqua, il levare il nominativo, ecc. ti comporta danni evidenti ed anche esistenziali.
    Con riserva di adire le vie legali nel caso di proseguo nel suo atteggiamento.
     
    A antonio.costantino1 piace questo elemento.
  3. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Sicuro che c'è un contratto?
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anche se non c'è alcuno scritto è un contratto verbale o di fatto che dura da 30 anni.
    Il possesso delle ricevute dimostra che occupa l'immobile.
    Le bollette dell'acqua, luce e gas dimostrano che qualcuno ci vive.
    Assodato che occupo un immobile di civile costruzione e ci vivo da 30 anni, va da sè che un contratto esiste.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina